Su Twitter
Categorie
Archivi
Con molto orgoglio…

AAA cercasi solidarietà in tempi di crisi

E’ vero, é da un po’ che non scrivo più su queste pagine. Non perchè manchino argomenti o altro, anche ma più per il fatto che il tempo é sempre poco e tempo che riesca a farlo l’argomento da attualità ed é diventato storia.

E così sinceramente pensavo e speravo accadesse anche stavolta ed invece visto che l’andazzo prosegue e prende sempre più piede, eccomi qua a parlarne con voi. A cosa mi riferisco vi state chiedendo?

All’abitudine dilagante e sempre più in voga, sui social network come nella vita di tutti i giorni, di prendersela con qualcuno!

solidarietaUltimamente sembra quasi che buona parte del mondo ogni giorno necessiti come di una vittima sacrificale sulla quale veicolare colpe, ansie e chi più ne ha più ne metta, come se così facendo improvvisamente eventuali malesseri o problemi svaniscano e ci si senta meglio. Mi riferisco ad esempio soprattutto a tutti coloro, E SONO TANTI e SEMPRE DI PIU’, che ce l’hanno su con stranieri, immigrati e con chi, come il presidente della Camera Laura Boldrini, non fa altro che ricordare che esistono leggi e convenzioni di lunga data a cui, piaccia o meno, occorre fare riferimento. Ma questo non é un problema per me, non sono Beppe Grillo, quindi accetto democraticamente il consenso. Meno, ma molto meno riesco ad accettare la NON coerenza.

La cosa che personalmente mi colpisce é che nelle mie cerchie di amicizie ci sono persone che nella maggior parte dei casi conosco da lunga data se non personalmente per lo meno come frequentazione giornaliera, persone con cui abbiamo condiviso iniziative, con le quali a volte c’è stato dissenso, c’è stata diversità di percorsi ma mai di obbiettivi o di idee. In particolare per quel che riguarda temi come il sociale e la solidarietà. Ebbene, vedere costoro che condividono, linkano o comunque esprimono ‘apprezzamento’ relativamente a contenuti neanche troppo velatamente razzisti mi fa riflettere.

Mi fa riflettere perchè mi fa scoprire molto più diverso da loro più di quel che pensassi e su punti sui quali fatico ad essere “elastico”. Perchè forse mi rendo conto che più e prima del percorso incomincia a differenziarci qualcosa di più grande che mi porta a mettere in dubbio perfino talune convinzioni. Non ultima il fatto che nella mia utopistica visione del mondo lo continuo ad immaginare e lavoro con l’obbiettivo di trovare un posto per tutti e non solo per gruppo selezionato.

Pratico sport da quando ero piccolo e m’è sempre piaciuta la competizione, non vincere per esclusione degli altri. Quando ho vinto lottando e faticando la vittoria ha sempre avuto più sapore ed é per questo che continuerò a lottare e lavorare per l’integrazione e mai per l’esclusione, soprattutto quando si parla di diritti e di sociale o welfare come lo volete cambiare.

Ed a colo che la pensano diversamente non dico nulla ma li invito a spendere qualche secondo per leggere e riflettere su queste parole:

Gli esseri umani non sono la specie più forte del pianeta, né la più veloce, forse neanche la più intelligente. L’unico vantaggio che abbiamo è la capacità di cooperare, di aiutarci a vicenda. Possiamo identificarci con gli altri e siamo capaci di compassione, di eroismo, di amore e tutto questo ci rende più forti, più veloci più intelligenti. Per questo siamo sopravvissuti, per questo vale la pena vivere.
[Jake Bohm dalla serie televisiva 'Touch']

Credo che se riusciremo a mettere da parte odio, cattiveria e negatività, ci riconosceremo e sentiremo più “nostre” queste parole, allora e solo allora forse sarà iniziata la vera ripresa, quella più importante. La ripresa della presa di coscienza che convivere tutti é possibile.

Così penso o come dice lo stesso Jake Bohm… così mi sembra da dove sono seduto ora.



Post attualmente letto 8.209 volte

Post simili:

5 Commenti a “AAA cercasi solidarietà in tempi di crisi”

  • Ciao Chit
    guarda abbiamo fatto lo stesso pensiero! Anche a me capita ultimamente di leggere su Fb persone che condividono e pubblicano commenti razzisti, persone che vedo ogni giorno a lavorare e che tra parentesi essenso delegato Cgil devo anche difendere ogni tanto.
    tutto questo mi provoca dei bruciori di stomaco che non hai idea… sempre che ora lo sport nazionale si di nuovo prendersela con l immigrato.
    Invece di puntare su chi non decide o decide male per il paese si punta il più debole, una sorta di guerra tra poveri che poi alcuni di qulli che commentano o condividono cose poveri non lo sono
    Che dire amico mio siamo sempre meno, teniamoci stretti va.
    un abbraccio

  • ACh - The brother:

    Giorni fa commentando con un collega la notizia che riferiva di un episodio a sfondo razziale accaduto a Trieste che aveva visto coinvolti due bambini con colori diversi, lui mi faceva notare come fosse incredibile che per dei BUUU su un campo di calcio si arrivi al punto di sospendere la partita, magari multare la squadra in questione, farle giocare una partita a porte chiuse, mentre al vice della seconda carica dello stato basti chiedere (formalmente) scusa per restare al suo posto.
    Se questo è il messaggio che passa (addirittura l’impunità di stato), non c’è da stupirsi che gli immigrati siano oggetto del tiro al bersaglio, magari in nome del diritto di italianità, su faccia-libro o simili.
    Forse è di nuovo il momento di alzarci dalle nostre tutto sommato comode poltroncine e tornare a gridare in piazza che di fronte a certi fatti c’è ancora chi si indigna.
    Questo prima che sia troppo tardi.
    Prima che la mancanza di lavoro non renda inevitabile un corpo-a-corpo tra poveri.
    Hai ragione Ernest: teniamoci stretti.
    Più che possiamo.

  • Romano:

    Ciao Claudio,

    colgo l’occasione per salutarti.

    Appena posso ti scrivo in privato o pubblico qualcosa sul mio (abbandonato) blog per salutarvi e aggiornarvi su di me.

    Un saluto affettuoso

    Romano

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:



Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Get Adobe Flash player