Categorie
Archivi

Andiamo (quasi) tutti online

Apprendo oggi che dopo le regolarizzazioni degli immigrati, dopo la denuncia degli evasori online, gli F24 online a partire dal 2009 il Governo ha deciso di mettere online anche le cartelle cliniche e le ricette mediche.

Non male come scelta “strategica” in un Paese che ha:

  • la più alta percentuale di popolazione anziana d’Europa quindi, presumibilmente, non utilizzatrice di internet ma utilizzatrice di ricette;
  • linee tra le più lente d’Europa ;
  • con ancora il 15% del territorio non coperto da connessione internet, nè lenta, nè “veloce”.

Sbaglierò ma non la trovo una grande trovata… o sbaglio!?

[tags]italia, politica interna, informatica[/tags]



Post attualmente letto 8.726 volte

Post simili:

28 Commenti a “Andiamo (quasi) tutti online”

  • Guarda, l’idea non sarebbe malvagia, come nemmeno sono malvagie le spinte che Brunetta vorrebbe dare alla ulteriore modernizazione e tecnologizzazione degli enti statali. Le idee appunto sarebbero anche al passo coi tempi se prima però si provvedesse ad ammodernamento delle reti in Italia, ad una definizione netta di spazi, limiti e possibilità nella concorrenza tra gestori, ad una copertura di banda quasi totale e al serio insegnamento di cosa si internet e un pc nelle scuole. L’informatica insegnata oggi non mi pare sia di eccelso livello. Secondo be solo preparando e strutturando bene il pase in tal senso si può poi agire in quelle direzioni. Ma anche qui siamo il fanalino del mondo! NON SOLO D’EUROPA!

  • ecco io volevo dire quello che paz ha riassunto egregiamente 😉
    grazie paz e buona settimana chit :mrgreen:

  • Su questa iniziativa non saprei esprimere un giudizio di merito. So per certo che avrei gradito molto di più l’informatizzazione di tutte le operazioni di pagamento di bollette e varie, soprattutto quello che -NONOSTANTE la domiciliazione- continuano a poter essere effettuate solo all’ufficio postale.
    Ma anche in questo caso, bisognerebbe comunque contare su un rafforzamento nelle connessioni.

  • Chit:

    @paz83, occhidigiada e giangidoe: le sole idee non bastano se poi è impossibile attuarle! Quindi, prima mettiamo a posto il vestitino, poi presentiamoci e pubblicizziamo la festa no?! 😉

  • Potrebbe servire da sprone a migliorare. O no? 😐

  • Sono le classiche cose all’italiana, questo per non voler mai partire dalla base

  • Ho pensato alla stessa cosa quando alla radio hanno detto che gli anziani non sarebbero andati più in giro con le loro cartelle mediche, radiografie, referti, analisi cliniche…eccetera.
    E chi glielo dice?

  • Mi spiace non essere originale ma devvo anche io quotare Paz aggiungendo che prima di vedere davvero queste idee realizzate….. come dire…. di promesse ne hanno fatte tante, di dichiarazioni d’intenti anche quindi… 😈

    Ciao Chit 🙂
    Daniele

  • Ciao chit,che rimane da dire?Sei disarmante! 😉

  • vero quel che dici. c’era anche la possibilità di leggere le pagelle scolastiche (?)

  • …come tutte le trovate di questo Governo!!!
    Purtroppo gli italiani hanno la mente molto corta…
    Continuano a prenderci per il culo…

    Ciao
    👿

  • L’idea in sè mi pare ottima, snellire code e velocizzare tutto. Internet è un mezzo comodissimo per me, tutto quello che posso lo faccio on line. Il problema sicuramente è che questo mezzo non potrà essere usato dai più anziani che dovrebbero comunque continuare ad avere la possibilità di recarsi in ospedale, tanto non hanno problemi di aver poco tempo a disposizione… 😉

  • Chit:

    @Alianora: secondo me se non ci si mette in condizioni di migliorare diventa difficile crederci e … restano “belle” parole
    @Serenedipity: e mi spaventa che ci sia chi non distingue più le promesse dalle prese per il sedere 😕
    @Mauro: eh già, bel problema!
    @Rockpoeta: ora sarebbe il caso cominciassero a parlare meno efare di più!
    @Stella: esterno e… nulla più. Poi ad ognuno le sue conclusioni 😉
    @enrico: vero, me lo ero dimenticato.
    @Pino Amoruso: e stanno convincendo sempre più persone vedo…
    @laura: e soprattutto non si può pensare di sovraccarcare codeste linee telefoniche che NON reggono!

  • teresa:

    Molte persone,anche giovani,anche laureate,nel ricevere a casa la nuova tessera sanitaria l’hanno cestinata pensando che fosse una carta revolving.Sarebbe possibile ottenere il duplicato via internet,ma c’è più gusto a perdere tempo presso gli uffici dell’Agenzia delle entrate.Date le premesse mi immagino il caos prima di vedere gli innegabili ipotetici vantaggi.

  • c’è un premio per il signor Chit da ritirare urgentemente 😉

  • Io la trovo una grande idea non penso l’idea sia da biasimare sia da biasimare invece il fatto che in Italia siamo ancora analfabeti per quanto riguarda l’informatica , andiamo avanti non indietro … insegnamo ad usare il pc a tutti , miglioriamo le linee abbassiamo i prezzi di connessione e adeguiamoci al resto del mondo avanzato

  • Giò:

    Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti
    arrivederci fratello mare
    mi porto un po’ della tua ghiaia
    un po’ del tuo sale azzurro
    un po’ della tua infinità
    e un pochino della tua luce
    e della tua infelicità.

    Ci hai saputo dir molte cose
    sul tuo destino di mare
    eccoci con un po’ più di speranza
    eccoci con un po’ più di saggezza
    e ce ne andiamo come siamo venuti
    arrivederci fratello mare.

    Nazim Hikmet

    …fuori tema… per lasciarti un saluto…
    ..un bacione
    😉

  • io che lavoro in sanità…ti farei vedere le trovate assurde che si inventano…i referti a casa…su internet…o le prenotazioni da casa…e vivo in un posto dove la percentuale di persone anziane supera la media nazionale..tutta ‘fuffa’ l’italia…tutta ‘fuffa’…ecco cos’è…sapessi quanto mi ci incazzo a volte…tempo, danaro ed energia buttati al vento, quando si divrebbe pensare a ben altro…per lo meno in sanità…:-(

  • Non c’è da stupirsene, in fondo questo è ancora il governo delle 3 I, una delle quali era Internet. Verrà organizzata anche una grandiosa vendita di computer e probabilmente ai pensionati il pc verrà regalato 😉

  • Chit:

    @teresa: la tessera è stata concepita per fare 100, peccato che ora come ora faccia 10 scarso e non di più e gli altri 90 sono lunghi a venire… 😕
    @occhidigiada: grazie 😳
    @Barbara: l’idea, mi ripeto, è anche buona ma che senso hanno le idee se sono inapplicabili alla realtà?! 🙄
    @Giò; un abbraccio e un saluto a te 😉
    @Bruja: eppure come vedi gran parte della popolazione ‘plaude’ a queste genialate… boh?! Non mi ci riconosco più molto 🙁
    @euclide: la quarta I è quella del popolo e dei cittadini che mi sa che saranno tutti I-ncazzati! 😀

  • Loredana:

    Sottoscrivo Bruja!!
    Gli anziani è già tanto se riescono a parlare al telefono con i centri di prenotazione, che anche lì, ammettendo che prendano la linea sempre superintasata, non sanno dire che gli serve, perchè hanno difficoltà a capire le prescrizioni.
    E non ci sono i mezzi per applicare queste belle teorie.
    Mio figlio quest’anno ha fatto non so se due o tre ore di informatica, perchè la scuola non ha i pc, però è previsto dai piani ministeriali…
    Quante chiacchiere, ma ci hanno provato loro a venire qui, davvero qua dentro?, senza i loro nomi di ministri, per vedere come funziona la sanità? e pure tutto il resto…

  • Chit:

    @Loredana: infatti è anche per queste ragioni che il tutto mi sa di “sparata pubblicitaria” però… pare abbia colpito nel segno 🙄

  • Io sono un ottimista. La vedo come uno sprone per gli ISP. Internet è ormai fondamentale ovunque, anche per le ricette mediche. Vorrà dire che oggi (dal 2009, pare), toccherà a me dare una mano a mia nonna per le sue cartelle cliniche, domani mi aiuterà mio nipote (se proprio non riuscissi a farlo da solo) 😉

    Buona Serata

  • Chit:

    @Maximilian Hunt: … fortunato tu ad avere nipoti, c’è chi non ha manco quelli ! 😉

  • beh, in realtà ancora non li ho, ma magari un giorno 😉

  • Vax:

    Diciamo che l’idea non è affatto male. Non possiamo pensare di non dare un servizio pubblico solo perchè tutti non possono usufruirne……

    Logicamente il problema delle lineaa lente rimane, il problema della mancata copertura di diverse zone d’Italia è palese….. così come è noto che la metà della popolazione italiana non sa cosa sia internet.
    Cerchiamo di risolvere questi problemi allora….. ma non fermiamo la modernizzazione. E come diceva Paz iniziamo anche ad insegnare cosa sia internet e come si usa….. anche se preferirei vedere i giovani in giro che davanti a un computer.

  • Chit:

    @Maximilian Hunt: te lo auguro… 😛
    @Vax: nessuno mette in dubbio la validità dell’idea ma le idee, se non è possibile metterle in opera, restno sterili ed inutili chiacchiere. E Brunetta forse convincerà anche qualcuno ma non chi come me nell’informatica ci lavora tutti i giorni , cpiacente 😕

  • […] Pensare che il progetto mirava ad avvicinare la Pubblica Amministrazione, e non solo quella, ai cittadini. Ebbene, da persona che lavora nel campo informatico conosco bene i limiti di scelte come queste se non le si accompagna con lo sviluppo delle infrastrutture, vocaboli inflazionato a parole ma che quando si pensa di mettere in pratica sembra valga solo per ponti, strade e Tav. Delle mie perplessità in tema di informatizzazione ve ne parlai più di un anno fa. […]

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…