Categorie
Archivi

Archivi per la categoria ‘Blogosfera’

Enel Blogger Award 2013: cambiano le regole e da questo deduco che…

L’anno scorso, proprio di questi tempi, comunicavo a tutti voi dalle pagine di questo blog, la mia intenzione di partecipare all’Enel Blogger Award 2012, un concorso dedicato ai blog. Chi mi conosce bene sa della mia “allergia” o meglio ritrosia a certi contest ma l’invito arrivava pubblicamente da un’amica (Stefania alias Pibua ndr) alla quale non potevo dire di no e quindi… partecipazione fu.

Inaspettatamente (non faccio spettacoli nei teatri e non ho un movimento ndr) fin dal primo giorno, il mio blog fu in testa alla classifica della categoria ‘attualità’ nonostante le segnalazioni di difficoltà nel riuscire a votare ed altri disguidi tecnici che peraltro segnalai prontamente allo staff del concorso. Lavoro in campo informatico, mi occupo anche di siti web e credo sia normale perlomeno giustificabile qualche disguido soprattutto nelle prime edizioni di un concorso. Ma la vera sorpresa (per me) arrivò a concorso ultimato dove il mio blog e altri scomparvero dalle rispettive classifiche.  Le dinamiche del web le conoscete un po’ tutti quindi potete immaginarvi il seguito.

Io provo a riassumervelo brevemente forte del fatto di aver conservato tutte le email; il sottoscritto ricevette da altri blogger che avevano vissuto la medesima vicissitudine l’invito ad una “sputtanation action” nei confronti del concorso lamentando irregolarità e altre anomalie visto che tra l’altro lo staff (a loro dire) non gli rispondeva.  A me invece avevano sempre risposto quindi fui proprio io a consigliare di mettersi in contatto con loro per chiarimenti, cosa che feci anche io tanto da ottenere come risposta alla richiesta del perchè della mia esclusione la seguente mail ‘preconfezionata’ [cliccare per ingrandirla]:

Leggi il resto di questo articolo »

#freeRossellaUrru – Perchè ci sono anch’io

Rossella Urru,
Maria, Sandra Mariani,
Giovanni Lo Porto,
Franco Lamolinara,
Valerio Longo,

Letterio La Maestra,
Agostino Musumeci,
Valentino Longo,
Daniele Grasso,
Carmelo Sortino:

quest’inziativa e questo post sono dedicati a tutt* Voi!

Ci siamo, arrivato il gran giorno un buon e bravo blogger avrebbe dovuto farsi trovare pronto con un post che celebrasse a dovere l’evento ma… Vi ho mai detto che queste sono le pagine di un “buon e bravo blogger”?  Non credo, se l’ho detto o scritto mi dissocio e se ancora non bastasse… avete frainteso. Quindi non ve ne avrete a male se vado per la mia strada e quello che seguirà è un post scritto di getto. Per questo evito accuratamente ogni riferimento biografico a Rossella Urru ed alla sua vicenda; quelli sono sicuro li potrete trovare accuratamente dettagliati e verificati in altri blog che magari hanno avuto più tempo del sottoscritto per prepararsi.

Quello che mi premeva provare a spiegare è il perché ci si possa ritrovare ad aderire ad un’iniziativa del genere quando non si ha il piacere di conoscere (né direttamente né indirettamente) le persone interessate, non si ha “tornaconto” in tema di notorietà 2.0 (che è un’must’ di molti blogger e a volte è stata la principale finalità di alcune iniziative simili) e il pensiero che si tratti di un’azione più di emulazione che di reale interesse alla vicenda è giustificabile dall’esterno.

Io partecipo solo ed esclusivamente per un motivo e cioè quello del diritto di essere informato che poi, di riflesso, obbliga chi di dovere ad agire in modo da avere qualcosa di cui informare il prossimo. Perché se questo ‘qualcuno’ è una persona che conosco e di cui ho fiducia posso anche farne meno e fidarmi, ma se questo soggetto altro non è che un’Istituzione allora… permettetemi di sollevare qualche dubbio e comunque rivendicare il diritto a sapere, a conoscere.

Leggi il resto di questo articolo »

29/02/2012 un bloggin day per Rossella Urru #freeRossellaUrru

Abbiamo dimostrato altre volte come “l’unione fa la forza” non è solo un modo di dire,
per questo invito tutti coloro che hanno un blog a partecipare
il giorno 29/02/2012 al bloggin day per Rossella Urru

Per aderire all’iniziativa seguire le istruzioni sul sito di Sabrina.

Per chi volesse sostenere l’iniziativa su twitter
ricordiamo che l’hashtag da utilizzare è #freeRossellaUrru

Blog ad impatto zero

Mi ritengo persona molto sensibile alle questioni legate all’ambiente e, nel mio piccolo, cerco sempre di limitare al massimo il mio impatto su un mondo e sul suo clima già duramente colpiti da interessi (poco importa se delle grandi multinazionali o personali) spesso incompatibili con le sue necessità.

Attento si ma evidentemente mai abbastanza. Questo m’è venuto da pensare leggendo i post degli amici Pibua e Sdreng (che ringrazio e da cui prendo spunto) che evidenziavano in cifre quello che già sapevo e cioè che questo blog, nel suo piccolo inquina!

Più che il blog che è un prodotto preciso subito che ad inquinare è il server sul quale lo stesso è ospitato ed è anche per questo che ho deciso di partecipare all’iniziativa per poter dire che “il mio blog è CO2 neutral”.

Leggi il resto di questo articolo »

Via alle votazioni per l’Enel Blogger Award 2012… se vi va ci sono anch’io

Care amiche e amici,
non è mia abitudine in caso di concorsi o premi l’autopromozione porta-porta, ma visto l’andamento degli ultimi Award (immancabilmente secondo) e qualche rimpianto per non averlo fatto, stavolta… cambio l’abitudine 🙂

L’Enel ha indetto un concorso per blog suddiviso in categorie, il mio blog partecipa nella sezione attualità con uno scritto su una storia accaduta alle recenti olimpiadi di Torino di cui pochi parlarono.

Per leggerla (se volete) cliccate qui per votarla invece seguire questi semplici passi:

  • accedere alla pagina della categoria attualità CLICCANDO QUI
  • cercare nell’elenco in ordine alfabetico il blog di Chit

  • a questo punto premere il tasto VOTAMI!

Riceverete un’email per la verifica e conferma del voto senza la quale il voto non è valido. A chiunque non l’avesse ricevuta chiedo di ripetere l’operazione magari tra qualche giorno (e chiedo scusa io per eventuali malfunzionamenti segnalati da molti di voi).

Chiaramente è graditissima l’eventuale condivisione e coinvogimento nell’iniziativa di parenti, amici, nemici e chi altro di vostra conoscenza. Attualmente gli exit-pool mi danno con un’unica intenzione di voto quindi inutile nascondervi che ho bisogno anche del vostro aiuto.

Vi voglio bene e… tranquilli, continuerò a volervene anche se non lo fate!? 😀


Tanti auguri a chitblog (meno a quelli che fanno copia-incolla)

Non ho mai scritto post auto-celebrativi o promozionali, ma credo che cinque anni di blog (in realtà sarebbero sei considerando il vecchio blog su Msn) siano comunque un bel traguardo quindi, spero mi perdonerete, se almeno stavolta faccio uno strappo alla regola. E spero anche possiate perdonare questo post un po’ prolisso.

Nel 2006 i social-network erano ancora allo stato embrionale ed erano sicuramente i blog lo strumento di maggiore diffusione e condivisione di notizie e pensieri. Sono entrato in questo mondo immenso senza nessuna esperienza ed in punta dei piedi, usando come linea guida quella della correttezza, riconoscendo a chicchessia i propri meriti e denunciando quelli che secondo me non lo erano, cercando lettori non in base allo scontro (nonostante qualche ‘guru’ in base al detto tanti nemici tanto onore consigliasse per procurarsi lettori di farlo anche attraverso lo strumento dell’attacco ad altri blog) un po’ per la convinzione che in rete come nella vita c’è posto per tutti, un po’ per non venire meno alla mia indole molto peace & love.

E non sono pentito perchè anche così facendo, o forse proprio così facendo, questo blog ha avuto tanti lettori e, fatto ancora più importante, mi ha permesso di entrare in contatto e conoscere molte persone con alcune delle quali la conoscenza è andata al di là della semplice virtualità. E sono strafelice di poter dire e di riconoscere pubblicamente che da ognuno di questi ho avuto modo di imparare qualcosa e che molti mi hanno dato spunti interessanti di riflessione sugli argomenti più disparati.

Ringrazio tutti Voi , perchè senza le vostre visite, le vostre citazioni, i vostri commenti e la vostra presenza questo blog e questo blogger probabilmente non sarebbero mai arrivati a questo punto. E ringrazio anche coloro che continueranno a leggere queste pagine promettendo, piaccia o non piaccia, che il sottoscritto e la sua linea non cambieranno di una virgola.

Ma non è tutto e come sempre chiedo anche a chi di Voi avesse voglia, il vostro parere.

Leggi il resto di questo articolo »

www.forzasilvio.it e la schedatura digitale

Da qualche tempo il nostro premier ha deciso di sbarcare sul web. Tempo fa aveva pensato ad un blog,  poi i tempi sono cambiati, la sua popolarità è stata ridotta, in alcuni casi quasi azzerata, dal bisogno di essere “social” e dove misurare la propria popolarità è molto più facile. Quindi come resistere alla tentazione di esser presente anche lì? Impossibile! E così il primo aprile (ma non è un pesce) eccolo presente su Faccialibro, così come, di oggi la notizia, presto il nostro premier lo troveremo a cinguettare su twitter.

Intanto però l’abbronzato de no’altri non è voluto esser da meno con il suo più famoso corrispondente d’oltreoceano ed ha cominciato ad affacciarsi, secondo modalità e forme ben “rodate” dai suo illustri predecessori (leggasi Mastella e De Gregorio), infatti ha dapprima invitato gli internauti a rivolgergli domande direttamente sul sito www.forzasilvio.it (ne parlo ma non glielo linko manco morto!) che presenta questa home page:

Non notate nessuna anomalia?

Leggi il resto di questo articolo »

Nonostante tutto, SCIOPERO!

I se, i ma e i distinguo sono molti e potrebbero diventare infiniti se ci si mettesse a discuterne, ma in certi momenti credo che quello che serve è l’unità d’intenti e di azioni ed è per questo motivo che questo blog oggi aderisce a

Clicca per accedere al sito con i dettegli dell'iniziativa

per non rischiare di finire così

hpim3858bw

[tags]blog,blogosfera,internet,rete,sciopero,decreto alfano,informazione,diritti[/tags]

Carlucci-D’Alia, la troppa ignoranza li spazza via

Grazie ad un emendamento dell’onorevole Roberto Cassinelli ieri è stato abrogato l’art. 60 del Ddl n. 2180, più noto come “emendamento D’Alia” che riguardava la “Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo Internet“. (link)

Ora, io non voglio entrare nel merito del Ddl, non me ne sono interessato molto sicuro che (come per la Prodi-Levi) non se ne sarebbe fatto nulla. Quello che mi preme però portare alla vostra conoscenza è la sensibilità e la preparazione che hanno talune persone incaricate e preposte a legiferare in materia. In Italia una di queste sfiga vuole sia tale Carlucci Gabriella, dopo Michael Jackson credo uno dei più grandi misteri della chirurgia plastica mondiale. Recentemente è stata ospite al convegno Diritto di Rete organizzato da Altroconsumo e questo breve filmato vi può dare, meglio di mille parole, idea del suo pensiero e della sua profonda preparazione sul tema :

Anche se l’emendamento non è passato e potrei farlo evito per buona educazione e buon gusto di dire anch’io cosa augurerei alla sig.ra Carlucci. E per farla sentire meno ignorante, meno” sola”, aggiungo anche un estratto dell’intervento sempre nello stesso convegno del sen. Gianpiero D’Alia la mente, e che mente!, del Ddl:

Un bel esempio di come e da quali menti nascano le leggi in Italia…

[tags]italia,blogosfera,gianpiero d’alia,carlucci gabriella,internet,web,leggi,video[/tags]

Il Facebook che non ti aspetti

La mia iscrizione a Facebook risale a fine 2006, come sempre più per curiosità che per altro visto che il tempo da dedicare al cazzeggio già scarseggiava. Ma le novità, soprattutto in questo campo vanno sempre esplorate, non fosse altro perché poi ci si ritrova a parlarne qua o là ed è bene saperne almeno qualcosa.
L’impressione immediata, confermata con il passare del tempo, è stata quella di una macchina infernale concepita per far passare il maggior tempo possibile lì dentro, aspetto peraltro simile a molti altri siti che fanno della frequentazione il loro business. Insomma, come spesso succede, più o meno un’arma in mano ad ognuno degli iscritti di cui ognuno può fare l’uso che ne preferisce. Per questo quando ho letto di gruppi pro-mafia, pro-pedofili, pro-nazisti non mi sono stupito o indignato più di tanto. In fondo anche nella vita di tutti i giorni incontriamo persone con cui siamo in disaccordo o che non ci piacciono e non per questo siamo alla guerra armata no? Esiste l’opzione di ignorare queste persone e personalmente fin che posso me ne avvalgo. Possono darmi “fastidio” ma se non invadono il mio habitat che esistano pure.

Quello invece che non mi va molto a genio di FB, è la loro insindacabile discrezionalità nel cancellare con un click mesi di lavoro senza che fosse commesso nessun abuso. Lo dico non solo perché l’ho provato sulla mia pelle ma proprio come idea di “giustizia telematica”. Così mi sono informato, ho scritto ai gestori chiedendo spiegazioni  (mai ricevute!) ma ho scoperto che non sono l’unico a cui è successo senza motivo. In più, leggendo, ho scoperto e ritengo giusto segnalarvi il post di Giovy perchè… se si sta in qualche comunity è bene sapere le regole no? Queste ultime, lo ammetto, le ignoravo e le trovo vergognose!

Chissà quanti abitanti del sesto “Paese” del mondo sanno queste cose?

Inizialmente pensavo di cancellarmi anche da lì, ora sto pensando di creare un gruppo, che ne so “quelli che hanno qualcosa da ridire su FB e non sanno come riuscirci“… dite che cacciano anche me oppure divento il primo dissidente di social-network?

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…