Categorie
Archivi

Ditelo con i fiori ma attenzione a dove lo dite!

I fiori sembrerebbero il regalo ideale per la graziosa ospite che vi ha invitato a cena,  per l’innamorata, etc. ma sappiatelo,  in molti Paesi, particolari varietà, colori e persino numeri suscitano associazioni sgradite.
Ad esempio in Costa Rica, nelle Filippine e anche altrove, i gigli si usano ai funerali, mentre in Belgio, Italia, Francia, Spagna e Turchia sono i crisantemi a svolgere questa funzione di omaggio ai defunti.

Insomma, c’è veramente da fare confusione. Siccome siamo in periodo di festività (anche se personalmente trovo pochissimi motivi per farlo), per tanti periodo comunque di spostamenti e viaggi, ricevo e mi permetto di segnalarvi quanto segue.

Tra i fiori da evitare:

Rose rosse
dove: in Austria, Francia, Germania, Filippine
motivo: suggeriscono un interesse sentimentale; troppo personali

Dalie
dove: Spagna
motivo: Associate alla morte

Gelsomini rossi
dove: Singapore, Malaysia, India
motivo: Associati alla morte

Calendule, garofani
dove: Thailandia, Svezia, Polonia, Germania
motivo: Usati ai funerali

Garofani rossi
dove: Austria
motivo: Riservati al I ° maggio

Garofani viola o gialli
dove: Bolivia
motivo: Usati ai funerali; simbolo di disprezzo

Qualunque fiore giallo
dove: Messico, Cile, Europa dell’Est, Russia, Iran
motivo: Simbolo di lutto o separazione; indice di dispiacere e odio

Qualunque fiore bianco
dove: Giappone
motivo: Associato alla morte

Qualunque fiore giallo, rosso, bianco
dove: Messico
motivo: Connota la morte; lancia o spezza incantesimi

Numero pari
dove: Germania, Giappone, Austria, India, Turchia, Russia
motivo: portano sfortuna (solo per i funerali)

Numero dispari
dove: Cina, Taiwan, Indonesia
motivo: Sfortuna

Avvolti nella carta
dove: Svezia, Germania, Polonia
motivo: E considerato scortese

Tutti tranne le rose
dove: Perù
motivo: Considerati da pochi soldi

Tutti
dove: Kenya, Tanzania
motivo: usati solo per le condoglianze.

Siccome c’è un proverbio che dice ‘ditelo con i fiori‘… attenzione, soprattutto quando andate all’estero, a non dire cazzate!?!



Post attualmente letto 11.018 volte

Post simili:

14 Commenti a “Ditelo con i fiori ma attenzione a dove lo dite!”

  • Ditelo con i fiori ma attenzione a non dire cazzate!?!…

    I fiori sembrerebbero il regalo ideale per la graziosa ospite che vi ha invitato a cena, per l’innamorata, etc. ma sappiatelo, in molti Paesi, particolari varietà, colori e persino numeri suscitano associazioni sgradite. Siccome siamo in periodo di fes…

  • Ditelo con i fiori ma attenzione a… non dire cazzate!?!…

    I fiori sembrerebbero il regalo ideale per la graziosa ospite che vi ha invitato a cena, per l’innamorata, etc. ma sappiatelo, in molti Paesi, particolari varietà, colori e persino numeri suscitano associazioni sgradite…

  • senti io ho vissuto 6 anni a Parigi e non mi sarei mai sognata di comprarmi un mazzo di fiori. Di un caro pazzesco, un bouquet che tu qui paghi 10 euro (e all’epoca 10.000 lire) a Parigi stava sui 30 euro…quindi lì non avrei mai corso il rischio di fare cosa sgradita al mio ospite. Se si vuole, però, si può ovviare con una (molto più utile) bottiglia di vino, il cui prezzo è sicuramente più accessibile! 😉

  • purchè me li regalino.. sigh sob! Mi andrebbero benissimo anche le margherite da un prato! Invece gli unici mazzi che vedo ultimamente sono prezzemolo e asparagi! Ah la primavera

  • Aly:

    Interessante! penso proprio che me lo stampo..si sa mai di fare errori madornali!!! 😯 (ho un amico in Giappone…ti immagini se, sorridente, mi presento con fiori bianchi?!?!)

  • Bella curiosità! Chissà poi come sono nate queste consuetudini.

  • Chit:

    @la meringa: per me che sono astemio e non è che adori i fiori (più che altro mi intristisco a vederli appassire) se possibile elargizione del budget in contanti!? 😉
    @Trippi: almeno ci scappa un risotto, con i tempi di ristrettezza che ci sono….
    @Aly: ottima scelta, prevenire è meglio che curare!?
    @alberto: bella domanda, indagherò!? Credo dal ‘motivo’ citato però…

  • cioè ci vorrebbe il manuale del fiore sgradito…

  • Azz… che complicato! Qualcosa la sapevo ma non credevo ci fossero così tanti significati diversi. A questo punto i fiori è meglio lasciarli nei campi che fanno pure più bella figura 😉

  • Non leggo contro indicazioni per le succulente, d’ora in poi regalerò solo cactus 🙂

  • Ciao Claudio e complimenti mai saputo tutte queste cose sui fiori. Io adoro i papaveri… le margherite ed un pò i tulipani. Quindi virtualmente non so cosa significa ma ti regalo una bella margherita bianca, augurandoti una felice e serena Pasqua a te ed alla tua famiglia. Un abbraccio Paola

  • Chit:

    @paz83: non so, forse bastano anche queste indicazioni, l’importante è essere consci dell’esistenza del rischio 😉
    @Giulio GMDB©: bravo, meglio non rischiare (e pure non rompere troppo i cojones alla natura forse)
    @Dalle8alle5: ottima scelta, approvo!?! Pianta secca, difficile vederla morire…
    @Paola: spero non la Margherita di Rutelli… 😛 Un abbraccio e buona Pasqua a te e famiglia

  • eh già, e le cazzate molte volte le diciamo anche senza portarci dietro i fiori
    un saluto

  • Chit:

    @Ernest: quelle mi è più difficile associarle in un post unico e breve, per adesso accontentatevi vi abbia segnalato quelle in tema floreale 😉

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…