Categorie
Archivi

Droga, Lega e censura

L’episodio risale al 2 aprile, la notizia è (molto silenziosamente ndr) è trapelata il giorno 7, per il nome della persona interessata la ricerca è stata lunga e laboriosa. Infatti se un immigrato, magari clandestino, è sbattuto con molta facilità in prima pagina con nome e cognome per “altri” le cose vanno in modo diverso.

Mi riferisco all’episodio che ha visto coinvolta una cittadina italiana e suo marito all’aeroporto di Agno, dove i due sono stati fermati dalla polizia di frontiera svizzera in possesso di 8 kg. di cocaina.

Dove sta l’originalità della notizia? Sta nel fatto che nessuno o quasi dei giornali italiani ne ha parlato (ho trovato solo il Corriere) e questo mi ha incuriosito. Di solito quando si occulta così una notizia c’è un motivo e scavando scavando si scopre che lo stesso è che forse la sig.ra in oggetto ha o aveva una posizione un po’ “scomoda”. La signora infatti pare (anche se nessuno o quasi fino a ieri ne ha pubblicato il nome) sia Simona Patrignani, 38enne, lavorava alla Camera dei Deputati come segretaria del Gruppo Parlamentare della Lega. Lavorava si, perchè così come succede che quelli che muoiono cadendo dai ponteggi sono spesso  al “primo giorno di lavoro”, lei invece da un mesetto era in maternità. Secondo la legge del suo ex capo e di Fini comunque rischia dai 6 ai 20 anni di reclusione e una sanzione massima di 260mila euro.

A meno che non salti fuori che con la vendita delle 200mila dosi che si potevano ricavare la Lega pensava di rimborsare noi cittadini dell’esborso per il mancato accorpamento del referendum e che il tutto altro non sia altro che un’opera di beneficenza. Ma se così fosse perchè lasciare tutto così misericordiosamente segreto? Mah…

Come sono cambiati i tempi in cui Claudio Martelli venva fermato a Malindi con qualche grammo di marjiuana. Evidentemente l’informazione, come la legge, ormai non è più uguale per tutti, men che meno nei confronti di chi governa e l’ha dimostrato di recente con la posizione sul referendum.

[tags]italia,politica interna,lega nord,simona patrignani,droga,cocaina,agno[/tags]



Post attualmente letto 10.439 volte

Post simili:

20 Commenti a “Droga, Lega e censura”

Lascia una replica per scardinare



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…