Categorie
Archivi

E se si tornasse a vivere con Cuore?

cuore.gifChe avevate capito, non l’organo del corpo umano (sarebbe chiedere troppo ai nostri cari politici) ma il famoso settimanale satirico.
Cuore nasce nel 1989 come inserto dell’Unità, dal ’91 diventa indipendente e si occupa degli accadimenti di quegli anni in modo imparziale grazie alla guida di Michele Serra ed alla collaborazione di illustri personaggi quali Stefano Benni, il vignettisti Vauro e Staino, l’esordiente (all’epoca) Gialappa’s Band, i mitici Gino & Michele e moltissimi altri che addirittura si servivano di pseudonimi pur di scrivere su quelle pagine.

In quegli anni il mondo politico era in gran fermento. L’On. Martelli aveva i suoi problemi d’immagine, Occhetto aveva un po’ gli stessi problemi di Veltroni oggi, Berlusconi era agli inizi e già saltavano fuori le prime magagne (leggesi Psi e P2). Ci si preoccupava per il futuro del nostro Presidente della Repubblica dell’epoca Cossiga e anche della maggiore compagine di Governo dell’epoca. Quando al Governo le cose non andavano bene andava molto di moda ‘il rimpasto‘ che consisteva nel lasciare gli stessi ministri cambiandoli solo di Ministero. Così quando ad aprile due Governi si successero in poche settimane Cuore non gli risparmiò due prime pagine identiche: “Hanno la faccia come il culo” e “Hanno la faccia come il culo/2“.
Ma non c’era solo la politica sotto osservazione, c’era anche il mondo dello spettacolo con l’emergente (all’epoca) Alba Parietti, il pibe-pube de oro Maradona e le sue disavventure, il mondo dell’economia con i suoi primi grandi papocchi (alias cessione Mondadori), mamma Fiat e suoi modelli degli anni ’90 (Duna e Cinquecento per ricordarne due) e i primi sguardi preoccupati alle tendenze del mondo giovanile. Non mancavano già le primo operazioni di denuncia come quella del Santuario di Siracusa (titolo e articolo).
In tema di esteri in Iraq imperversava la prima guerra del Golfo con i media sugli scudi (soprattutto la Cnn) tant’è che il titolo era in pieno stile televisivo ‘Ok il prezzo è giusto‘. Cuore aveva già capito che il vero business non era tanto la guerra ma la ricostruzione e così via.
C’erano poi le rubriche come gli aggiornamenti in tempo reale, le botteghe oscure (rubrica in cui ognuno poteva essere protagonista), il mai-più-senza (raccolta delle cazzate più impensabili), la palla è quadrata (commento sul campionato di calcio).

Ditemi quel che volete ma secondo me rimane un grandissimo esempio di satira a 360° e, non so voi, ma io ne ho una gran nostalgia!

Link ai primi numeri di Cuore




Post attualmente letto 23.421 volte

Post simili:

43 Commenti a “E se si tornasse a vivere con Cuore?”

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…