Categorie
Archivi

Elezioni 2010: chi ha perso?

Berlusconi ha vinto perché: «Non sono riusciti a farmi fuori», dichiarazione peraltro già utilizzata all’indomani del summit con Tartaglia.

Bossi si proclama vincitore perché le armate verdi «Si sono presi il nord». Ora pare gli manchino solo la Puglia ed un’isola a scelta e raggiungono l’obbiettivo. Dopo la “paura” di sabato finalmente gli Shreckers possono finalmente gioire e pensare seriamente di abbandonare come inno padano il ‘Va pensiero’ (visto che i pensieri mi sembrano abbastanza pochi e confusi e già “andati” da tempo, nonostante risultino particolarmente apprezzati) con un un ‘Bomba o non bomba, noi, siamo arrivati a Roma’…

Casini arriva a dichiarare «Udc tra i pochi a crescere, faremo i difensori civici». Di chi, visto i risultati, non si capisce ma lasciamogli le sue convinzioni, almeno queste dai…

Bersani si dice soddisfatto per una «inversione di tendenza, il PD avanza»; andate voi a spiegargli che ancora un piccolo avanzamento e poi c’è il baratro, il nulla!?

Di Pietro parla apertamente di «Idv vittorioso perché radicato», talmente ben radicato che non s’è mosso, anzi… (vedasi grillini e popolo viola)

La protezione animali esulta perché per la prima volta un suo esponente sarà consigliere regionale in Lombardia.

Davanti a tutto questo chiacchiericcio delirante e sterile, perché in fondo questo è diventata la politica italiana, ovvero l’unica realtà più virtuale di Second Life, mi sorge spontanea una riflessione: quando c’è una competizione, di solito, ci sono vincitori ma anche dei vinti. Qualcuno di voi conosce per caso qualcuno che ha perso?

Io mi permetto di segnalarvi una delle tante persone che non hanno vinto e di cui pochi parlano, Giuseppina Virgili



Post attualmente letto 10.789 volte

Post simili:

24 Commenti a “Elezioni 2010: chi ha perso?”

  • Elezioni 2010: chi ha perso?…

    S’è conclusa anche questa tornata di votazioni ed a leggere oggi le dichiarazioni sui giornali sono tutti, indistintamente, vincitori. Ma se trattasi di ‘competizione’ (elettorale o no poco conta) non dovrebbero esserci vincitori e vinti, magari nel…

  • Elezioni 2010: chi ha perso?…

    Ed anche questa volta a leggere i giornali tutti, indistintamente, vincitori. Ma se trattasi di ‘competizione’ non dovrebbero esserci vincitori e vinti? Io ve ne segnalo una che ha perso sicuramente, si chiama Giuseppina Virgili ma non se l’è filata…

  • Certo che se, nonostante la figuraccia mostruosa della presentazione delle liste del PDL, nonostante il Berlusca stia sul cazzo ad almeno il 90% del Paese, nonostante in questi anni di governo i risultati siano ampiamente insoddisfacenti, la sinistra non è riuscita a vincere, vuol dire che sono proprio scarsi… ma scarsi, scarsi!

    Un segnale preoccupante me l’aveva già dato Raiperunanotte: intuizione innovativa e ricca di possibilità sprecata completamente solo per prendere per il culo Berlusconi.
    Così non si va proprio da nessuna parte…

  • Chit:

    @Giulio GMDB©: evidentemente sono rimasti affezionati ai girotondi… 🙄

  • Tanto per cambiare nessuno ammette la sconfitta. Perché ammetterla significa capire che si è sbagliato. E, cotanti personaggi, loro non sbagliano. MAI.
    Intanto l’Italia affonda.

  • Berlusconi ha perso le elezioni e la sinistra non ha vinto. Questo è il dato di fatto. Dal risultato del 37,4% delle politiche del 2008 il PDL è passato al 26,7%. Quando si perde il 10,7 % dei voti significa che si è perso. Riferirsi alla vittoria dell’ alleato Lega Nord e spacciarla come propria vittoria è la cosa più stupida che esiste e Berlusconi, che non è stupido, lo sa bene; non ha dietro di sé il vantato partito del 38% dei sondaggi, ma un magro partito del 26,7% (tra l’altro molto litigioso al suo interno al punto di non mettersi d’accordo sui candidati da presentare nel Lazio fino all’ultimo momento), ora cercherà di attrezzarsi per salvare se stesso, e marcerà a grandi passi verso la repubblica presidenziale.
    La sinistra non ha vinto. Tranne il caso Vendola in Puglia, per il resto si dimostra incapace di proporre una politica per il Nord ed anche per il Sud dove era stata precedentemente premiata. Rimangono alla sinistra le regioni storiche del centro, dove si registra anche un diffuso scontento e lo testimonia l’affermazione delle liste del movimento di Grillo.
    Nonostante la meno litigiosità della sinistra che abbiamo osservato il 13 marzo, la sinistra continua ad essere un magma fluido che necessita di un processo di unificazione su contenuti essenziali.
    Il centro non ha vinto, il partito di Casini è rimasto inchiodato a strette percentuali, il bipolarismo continua ad avere una maggiore forza attrattiva, e non è stato apprezzato il gioco su più tavoli.
    Il partito che non c’è dell’astensione ottiene la percentuale più elevata del 35,80%; si badi bene che trattasi di percentuale sugli aventi diritto al voto, di conseguenza se si misura il risultato del maggior partito (PDL 26,7%, percentuale sui voti espressi) e lo si rapporta agli aventi diritto di voto si scopre che le percentuale dei consensi degli italiani a Berlusconi è molto misera; nonostante tutto marcerà verso il presidenzialismo, e forse avrà come alleato il vincitore di questa ultima partita a carte che è stato Bossi.
    Sul perché la Lega ha aumentato i suoi consensi al Nord, si possono fare tutte le riflessioni che si vogliono, ma è certo che una parte di voto popolare che prima premiava la sinistra si è spostato verso la Lega.
    francesco zaffuto http://www.lacrisi2009.com

  • Secondo me abbiamo perso noi che ce li ritroviamo ancora tutti fra i piedi!!!!!
    Saluti amico mio.

  • raffa:

    Non ho votato perchè è inutile,ma mi chiedo :no finirà mai questa situazione?

  • Chit:

    @Dalle8alle5: ‘meno’ però (a loro dire) confronto al resto d’Europa…
    @francesco zaffuto: analisi lucida e condivisa anche se i distinguo, volendo, si sprecano e su di essi ci si potrebbe fare un’enciclopedia a fascicoli. Il mio post voleva solo evidenziare come a sentire loro siano tutti comunque vincitori….sarà?!?! In attesa poi che la sinistra capisca veramente qual’è il suo male, come cantava Gaber non ci rimane altra scelta che “fare finta di essere sani“…
    @nadiaflavio: e perderemo ancora a lungo mi sa giocando con questa formazione … 🙄
    @raffa: perdonami ma temo, non votando, molto molto più tardi di quel che potrebbe sembrare!?

  • chi si accontenta gode! ed è sicuro che a godere siano tutti loro e non noi.

  • Ho ancora un po’ la testa in campana. Ci vorrà qualche giorno per riprendermi.

  • ciao Chit
    le dichiarazioni di Bersani non hanno senso, non riesco nemmeno a prenderle in considerazione e ciò mi da ancora più forza per pensare quello che sostengo da un po, non solo naturalmente, cioè che questi dirigenti devono solo dimettersi e lasciare a nuovi elementi, forze che lavorano realmente per il paese, la guida di una forza di sinistra che torni a parlare che si indigni per casi come quello che hai segnalato di GIuseppina, perchè poi la vita reale è quella.
    un saluto

  • Tutti contenti ,meno che gli elettori 😥

  • un pò per pigrizia, un pò perchè non so come mi è venuta la risposta che pare quasi un post che non voglio fare nel mio blog.. ti incollo quella che ho dato per lo stesso tema a Daniele
    Per quanto mi riguarda il mio disgusto per PD e PDL ormai ha raggiunto livelli epici. Non attacca neanche più il discorso del voto utile o del turarsi in naso. Mi irrita a prescindere? Voto utile a CHI? D’Alema fa il bello e il cattivo tempo da troppo tempo e l’idea che sia lui l’alternativa a Berlusconi la vedo altrettanto fastidiosa per non usare altri termini. Culturalmente e idealmente sono collocata in una sinistra che non esiste più. Che non ha ne rappresentanti ne votanti. L’ultima manifestazione di piazza cui sono andata è stata quella contro l’estradizione di Apo Ochalan in turchia. Figurati di quanti anni fa ti parlo. Mi allontanai infastidita dall’odore di canna e dall’atteggiamento aggressivo di scalmanati scappati dai centri sociali (mi chiedo dove siano adesso i giovani di allora, quanti di loro abbiano votato e cosa). La politica va fatta dai giovani, ma lucidamente e con preparazione. Alle tesi manipolatorie e strumentali si risponde con argomentazioni non con accuse sterili. Ai decreti e alle leggine si risponde con la forza delle idee politiche. Con la coerenza di pensiero non con tira e molla sui candidati pur di tirare nel calderone un ex alleato del tuo avversario politico. Non con i compromessi con la CEI e la dichiarazione che non si farà nulla per i matrimoni omosessuali. La politica cerchiobottista non paga. Quando questi signori che osano chiamarsi centro sinistra ma sono solo sinistri lo capiranno sarà un grande passo avanti per un cambiamento. Per quanto mi riguarda finchè certi signori dalla facce poco rassicuranti non se ne andranno definitivamente in pensione il mio voto se lo sognano

  • angelo:

    Chia ha perso? è lì da vedere: basta leggere i dati.

  • Mauro:

    Io sono un elettore di sinistra e, nonostante le affermazioni di Bersani & C, non riesco a stare allegro. Penso infatti che il vero sconfitto di queste elezioni sia il PD. Sull’argomento vincitori vinti segnalo quest’articolo: http://www.ledicolante.altervista.org/riflessioni.html

  • Chit:

    @maria rosaria: proprio così, il ‘dramma’ è che non si capisce poco chi siano tuttti costoro che stanno così bene 🙄
    @alberto: non sei l’unico amico mio…
    @Ernest: il discorso è che appunto si sa, o almeno si pensa di sapere, la via da seguire ma… non la si segue!
    @ReAnto: meno una buona fetta, pare… a meno che tra qualche anno non spuntino fuori delle intercettazioni e non tolgano gli scudetti anche a loro 😉
    @Trippi: spero tanto possa arrivare qualcuno a farti ricredere, speriamolo!?
    @angelo: benvenuto! Vero ed ognuno li legge un po’ come vuole meno gli ‘sfigati’ che lottano per portare a casa la pagnotta e capiscono che per un altro po’ tirerà ancora la stessa aria.
    @Mauro: benvenuto anche a te e grazie della segnalazione. Anche il sottoscritto è elettore di sinistra e se ti può consolare non sei il solo a non esser allegro 🙁

  • Questo fa parte del solito teatrino post-elettorale. D’altra parte si sa che la vittoria ha molti padri e la sconfitta è orfana.
    Se può consolarti la candidata del Pd nella mia città ha preso il 6%, il suo partito il 5, perdendo oltre 15 punti dalle elezioni precedenti eppure ha detto che per lei è un risultato straordinario.
    Questo centrosinistra, comunque, così com’è perderà sempre e sempre di più.

  • Tutti sembrano soddisfatti, beati loro a me viene da piangere! e sono contenta di essere tornata a londra!

    Clelia

  • francesco:

    Ma quale cambiamento se la sinistra vuole vincere si deve convertire a destra e poi eventualmente posizionare tutti i suoi intelletuali dove potrebbero in qualche modo prendere controllo della destra altrimenti la sinistra rimarra` sempre all’opposizione perche parla sempre ma non fa mai niente sono deluso anzi dico che la sinistra in generale e tutto fumo e niente arrosto e il bello e che non si vuole ammetere per non parlare poi dei vari supporters doc come Travaglio o Santoro che monotonia sembra una banda musicale che suona sempre la stessa sinfonia perfavore fatevi valere con cose serie altrimenti la gente o meglio dire la maggioranza delle persone non vi voteranno mai non voglio dire viva berlusconi pero` qualcosina la fa` quindi la sinistra deve essere capace di modernizzarsi e questo vuoldire non prendersela con gli Stati Uniti ma avere il coraggio di criticare la Cina o la Russia perche se si chiederebbe ad ogni elettore di sinistra dove andrebbero a vivere con i sistemi esistenti non credo che la sinistra prenderebbe piu` un voto. saluti e pace a tutti

  • il massimo si è raggiunto quando Bersani ha detto che han perso x colpa del Beppe Grillo..
    o quando x la miliardesima volta sempre il Bersani ha ripetuto che il nano malefico si occupa solo dei cavoli suoi e non delle famiglie e dell’occupazione..a questo punto mi viene da pensare che alle famiglie e all’occupazione non gliene può fregare di meno, visto che il nano ha vinto lo stesso (o no?)
    e Di Pietro è talmente radicato sul territorio che ha perso a casa sua…
    idiosincrasie?
    forse
    O forse la ragione è che il populismo vince sempre ma solo se è da parte leghista o Pdl?
    No, la ragione è che finchè la sinistra non capisce che non si può basare un’intera campagna elettorale attaccando gli altri invece di offrire unità di pensiero, progetto comune e solidità di partito, sarà destinata a perdere

  • Chi ha perso? Politicamente la sinistra. Nella sostanza della vita reale, tutti noi.

  • Chit:

    @ginolino72: benvenuto: ho letto ed in parte condivido quanto riportato nel link che hai messo anche se credo che siano talmente tante le ragioni di questo ennesimo flop elettorale che se ne potrebbe parlare per mesi ed ancora non si sarebbero trovati tutti i motivi.
    @Matteo: impossibile darti torto purtroppo…
    @clelia: benvenuta. Se c’è posto fai un fischio che magari ti si raggiunge 😉
    @francesco: benvenuto e grazie del commento: Dici che ‘Berlusconi qualcosina la fa’ e ne prendo atto, spero solo d’esser uno di quelli per i quali fa (o farà) perchè dalla sua discesa in politica ad oggi come dipendente (quindi senza capitali da rimpatriare o da evadere) non è che abbia fatto molto. Attendo fiducioso…
    @Artemisia65: obbiettivamente si poteva fare una fine più gloriosa che non esser sconfitti da un comico…
    @Minuccio: benvenuto e… quoto in toto la tua conclusione!?

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…