Categorie
Archivi

GHB ovvero la droga dello stupro

ghbSi chiama GHB (Acido Gamma Idrossi Butirrico) ed è a tutti gli effetti una droga originariamente nata per la cura di malattie come l’alcolismo.

Perchè ve ne parlo? Bè, semplicemente perchè sempre più frequentemente viste le sue proprietà questa droga viene usata per stordire ed annebbiare persone che successivamente diventano vittime di stupri e violenze.

E’ un liquido incolore, insapore, inodore che viene venduto in bottigliette ed assunto per via orale, ha l’aspetto dell’acqua e un gusto salato. Dà senso di stordimento ed ebbrezza descritta come simile a quella alcolica. I consumatori enfatizzano le riferite proprietà afrodisiache del composto. E’ più probabile un generale sedazione dell’assuntore. L’inibizione viene eliminata e la sostanza porta ad un rilassamento tale da far cadere addormentato il soggetto. E di facile reperibilità sul mercato e, come potete immaginare, è ancor meno difficile da somministrare alle vittime.

Se ne parla poco perchè la politica  ed il gossip fanno sicuramente più audience di un’informazione utile però dopo aver letto una testimonianza di una vittima qualche mese fa mi sono informato e sono rimasto choccato da quanto scoperto. Infatti pare che sempre più spesso, in caso di stupri e/o violenze, le vittime vengono trovate in un forte stato confusionale che spesso impedisce il ricordo di dettagli e quant’altro possa favorire le indagini. In un primo tempo si pensava ad una forte componente emotiva, alla volontà da parte della vittima di cancellare e non ricordare l’accaduto, ma gli esami di laboratorio hanno rilevato nella quasi totalità dei casi la presenza nell’organismo delle vittime di tracce di GHB.

Credo sarebbe compito e dovere dei media informare di queste sostanze e di questi rischi piuttosto che continuare a puntare il dito su leggende metropolitane a cui non crede più nessuno che non fanno altro che far perdere di credibilità (se mai ne avessero ancora) a quella che ci ostiniamo a chiamare ‘informazione‘.



Post attualmente letto 19.440 volte

Post simili:

32 Commenti a “GHB ovvero la droga dello stupro”

  • Avevo sentito parlare di questa GHB, è davvero una vergogna che i media non ne parlino affatto 🙄

  • nico:

    Leggere queste cose mi spaventa molto… non ci si può fidare di nessuno 🙁

  • Qualcosa in TV è stata detta, ma solo legata alla morbosità e al pietismo che fa audience.
    Attenzione però! C’è anche una bufala che gira su internet sullo stesso argomento con dettagli inesatti.
    Vale ora più che mai il consiglio di non accettare caramelle dagli sconosciuti, da chiunque in qualsiasi occasione.

  • Chit:

    @occhidigiada: concordo, però possiamo almeno parlarne noi no!? 😉
    @nico: assolutamente no!
    @isline83: la tv la evito da tempo se posso, riguardo al post ti posso assicurare che (esclusi i link) le informazioni sono tutte di un amico anestesista

  • Lo trovo alquanto orrido, sapevo dell’esistenza di questa sostanza, ma ho sempre creduto che si trattase di una trovata cinematografica per i vari CSI, NCIS, RIS… etc.etc. 😥
    Vorrei farti una richiesta: mi permetti di “copiancollare” il tuo articolo sull’argomento, ovviamente citandoti e linkadoti al tempo stesso, al fine di poter fare da eco a quanto da te esposto? ❓
    adb

  • Che esistesse non c’erano dubbi. Mi ricorda un pò quell’afrodisiaco che i giovani sniffavano anni fa, il Popper, nato per ben altre cose.

  • Ma questi le sognano di notte? Io non capisco. Alla bruttura non c’è mai fine…!

  • Mettendo per un attimo da parte l’atto comunque schifoso e deprecabile di rimbecilliti sessualmente repressi costretti a drogare una donna per averne una, mettendo da parte che se proprio prude loro il glande possono rivolgersi tranquillamente ad una signorina che disponibilissima attaccherà loro gonorrea e clamidia in cambio di 50 euro spesi su una statale, mettendo per un attimo da parte che codesto giochino spero gli si ritorca contro con una controparte di 15 superdotati di colore felici di violare posti proibiti, mettendo da parte tutto questo rimane comunque la disperata silouette mentale di tali figuri armati di deficienza galoppante mista viltà, tale da bastare per una compiacente e speranzosa autoimpiccagione. 😈

  • flo:

    Ecco un’altra prova, semmai ce ne fosse stato bisogno, sulla realtà dell’informazione ufficiale che abbiamo qui in Italia (ma anche altrove).

    la domanda è: come mai certa gente riesce a procurarsi queste droghe così facilmente? Chi le distribuisce? Sono legali?

  • Loredana:

    Lo stupro è qualcosa di inconcepibile per me, quindi questa mi fa rabbrividire.
    E per fare violenza sulle donne ne inventano di tutti i colori, anche peggio di questa…

    Volevi venire per gli asparagi o per il pan brioche alla cioccolata?
    😀
    L

  • Dai Chit,
    ma quanto tempo è che i media non fanno più informazione !!!
    🙂
    Beh, a parte Porta a Porta 😉

    A parte gli scherzi la penso proprio come te !!

  • Chit:

    @angelo dei boschi: permesso accordatissimo figurati, anzi grazie!
    @Graziano: benvenuto. Personalmente ne conoscevo l’esistenza ma non gli effetti 🙄
    @Fabioletterario: decisamente no.
    @Maurizio: possiamo sperare in quello perchè la giustizia non ce la fa sempre a prenderli.
    @flo: pare siano acquistabili al mercato nero alla pare degli steroidi da palestra.
    @Loredana: che domande… brioche e cioccolata no?! 😉

  • I media sono troppo impegnati a parlare di caxxate, non possono perdere tempo con le cose serie.

  • Dove si compra? in farmacia? al supermercato? da uno spacciatore?;)
    E che razza di esperimento è quello di non lavarsi per 6 settimane? ma fatemi il piacere!!!:lol:

  • Chit:

    @Alianorah: ah già, c’è il “contratto con gli italiani”…
    @Silviakittys: da tanto, però spero sempre comincino prima o poi
    @Euclide: riguardo all’esperimento non so e non me ne po’ fregà de meno, riguargo al ghb si trova (pare facilmente) alla pare degli stereoidi e… non riesco a riderci su 😕

  • si ne avevo sentito parlare anche io!! tra l’altro anche io ho ricevuto delle e-mail allarmanti, non so se quelle della bufala o che altro. Vale la regola del non fidarsi a bere dal bicchiere di sconosciuti o lasciare il bicchiere incustodito. Certo che quando si va in locali affollati diventa complicato. Personalmnente vado ad acqua minerale, spero riduca i rischi! besitos

  • non accettate bicchieri bevete da bottigliette che aprite voi, non già aperte
    e come dice fox mulder TrustNo1
    non fidarti di nessuno

  • Secondo me dovremmo prendere in considerazione di iniziare a divulgare noi certe informazioni 8) , se aspettiamo i media…

  • Sapevo di questa droga. Certo i ragazzi/le ragazze (e non solo) devono stare con gli occhi aperti!!

  • Non conoscevo…Grandi i media…Non ho parole!!!
    A presto 😐

  • Cosa dire… per es, non consumate se andate in discoteca? Certo che la situazione è sempre più soconcertante.

  • Io sono dell’idea che l’informazione ormai ce la facciamo noi attraverso i blog. Dai telegiornali non possiamo più aspettarci nulla. Ma comunque ho un ricordo vago su questa notizia anche se l’avevano condita con particolari fantascientifici (stranamente… 🙄 )Un saluto chit!

  • Provo una tale tristezza quando leggo queste notizie che dovrebbero avere un enorme risalto sui media ed invece vengono in secondo piano, dopo l’abito indossato da Carla Bruni all’incontro con la regina d’Inghilterra. 🙁

  • E’ un’ottima cosa diffondere queste notizie.
    Sulla qualità della nostra informazione è meglio stendere un velo pietoso…

  • E’ terribile e davvero niente informazione… Giulia

  • Chit:

    @trippi: anch’io sono ‘astemio’ ma sembra non basti per esser sicuri quindi… meglio informare!
    @Artemisia65: questa notizia rafforza il valore di questa ‘trust’!
    @Serendipity: come vedi ci si prova…
    @Romano: e non solo gli occhi.
    @Pino Amoruso: lieto di averti informato 😉
    @Rockpoeta: cosa dire? bè, magari cominciare a ‘informare’ prima che (dis)informare ma… forse credo troppo. Allora continuiamo pure a credere al demone delle droghe leggere e dimentichiamo quanto letto sopra. In fondo, vuoi mettere la gravità di farsi uno spinello o quella di uno stupro?!?! 🙄
    @zombolina: io, appunto, non seguo più i tg proprio per questo!
    @Laura: proviamo a “difenderci” da soli e divulghiamo ugualmente queste notizie.
    @Franca: proviamo ad aggirarla allora 😉
    @giulia: meno di zero! 🙁

  • Cavolo Chit, come spesso accade cado giù dal pero!!
    Pazzesco, mi spaventa moltissimo questa cosa..
    E bisognerebbe vietarne la vendita no? O almeno rendere la sostanza colorata o più “sgamabile”.. io credo!

  • Davvero inquietante. Come le televisioni ci tolgono la capacità di pensare, questo ci toglie ogni forma di volontà e ci rende indifesi

  • Chit:

    @Chiara: per intanto si può cominciare a spargere la voce…
    @guccia: infatti, doveroso mettere sul chi va là ❗

  • Ormai sembra che i pericoli per le donne aumentino vertiginosamente. Questa sostanza e il suo uso sono vomitevoli. Mi chiedo però perchè alcuni maschi vogliano fare sesso con una persona che non ragiona e reagisce. E’ pura cattiveria e sopraffazione o paura?
    🙁
    Bacioni e nottina ^_^

  • Chit:

    @Dolcelei: aldilà degli intenti più o meno condivisibili è bene che si informi che esiste anche questo, purtroppo!

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…