Categorie
Archivi

Giornalisti e informazione

ABOLIAMOLI!

chicco.jpg pegperego_ranger_wanted.jpg

Se esistesse correttezza ed equità nell’informazione da tempo avrei voluto vedere un titolo di giornale così, invece no.

Ieri ho viaggiato in treno ed ho avuto tempo e modo per dedicarmi alla lettura. Devo dire che il tutto non è stato molto edificante perchè ha rafforzato in me l’idea che da tempo mi son fatto circa la (dis)informazione da parte dei media o almeno larga parte di questi. Piatto forte del giorno erano le droghe, senza fare troppe distinzioni tra leggere, pesanti o cos’altro (e questo posso anche accettarlo in linea di massima) ma mettendo bene in evidenza l’aumento di utilizzo nei giovani e la correlazione (NON provata e per questo scorretta!) del passaggio spinelli, cocaina, eroina, morte!
Di secondo il menu offriva gli incidenti stradali; morti due giovani, altri due in fin di vita. A differenza dell’argomento precedente però qui nessuno ha avuto la presunzione di “giustificarne” la morte ricostruendo le tappe della loro vita.

Per logica in questo secondo caso avrei voluto leggere un articolo di forte condanna verso aziende come la Chicco e la PegPerego essendo provata (molto più che sull’argomento droghe) la correlazione passeggino, girello, triciclo, bici, auto. Invece no e questo mi fa molto incazzare!

[tags]Attualità , giornalismo, mass media, droghe[/tags]



Post attualmente letto 14.107 volte

Post simili:

23 Commenti a “Giornalisti e informazione”

  • Giornalisti e informazione…

    Esempio di come l’informazione si comporti in maniera differente a seconda della notizia……

  • Sono d’acccordo con te, noto anch’io ogni giorno come la stampa faccia ormai delle considerazioni sempre più qualunquiste affrontando i problemi superficialmente e trattandoli come si farebbe in qualunque chiacchierata da bar, finendo come fai notare tu nel considerare ovvio e scontato,per esempio, il passaggio dallo spinello alle droghe pesanti.

  • eh, però se hai fatto caso, l’alcool ha smesso di fare morti. non si capisce.

  • Fare il giornalista è mestiere gravoso e difficile. Non tutti potrebbero svolgerlo, e invece sembra che tutti lo facciano, senza preparazione e sine grano salis. A proposito di informazione: sono curiosa di vedere se e come cambierà il TG5 con il passaggio da Rossella (e invariabilmente penso a “Via col vento” è più forte di me!) a Mimun.

  • Chit:

    @viola: questo tipo d’informazione è semplicemente scandaloso! 👿

    @john doe: si, sarà nel menù dell’informazione delle prossime settimane 😕

    @Alianorah: ti confesso che qualche tempo fa lo seguivo il Tg5, dall’avvento di Rossella mi sembra più un proseguimento di verissimo 😳 Credo che molto peggio non potrà andare …

  • daniela:

    ciao tesoro!!!
    ma xkè ti rovini la vita dedicando tempo a qst argomenti??
    io no li ascolto + e presto attenzione a ciò ke mi da gioia . . . e se qst mio giorno fosse il mio ultimo giorno? non vorrei certo averlo passato a leggere il giornale o ascoltare il TG . . .
    ti abbraccio forte e ti bacio con affetto!
    d

  • Chit:

    @daniela: ciao giramondo, finite le vacanze? 🙂 Ma guarda che in treno c’è ben poco altro da fare e purtroppo la testolina “ragiona” ancora… un peccato fermarla :mrgreen:
    Nessuna rovina anzi, credo che fermarsi a ragionare a volte sia un buon metodo per non perdere la bussola 😛
    Un abbraccio

  • Ciao, ehm… numero 40 del paginone dei 2000 bloggers! Ho pensato di fare la persona educata e di ricambiarti il saluto ringraziandoti per aver scelto futuroprossimo! Ti promettiamo che ‘in futuro’ proveremo ad essere ancora piu’ interessanti: nel frattempo, un abbraccione!

    Gianluca Riccio
    futuroprossimo.blogosfere.it
    “il tempo siamo noi che passiamo”

  • Oby:

    Io devo ancora capire si siamo noi ad andare dietro a quello che i giornalisti hanno da dire o se i giornalisti manipolano le informazione in base a come piace sentirle a noi.

  • Ma guarda Chit, io sono un po’ di parte, a me già non fare la distinzione fra droghe pesanti e leggere, non mi va tanto giù.. e comunque la disinformazione fa spesso grossi danni alla società, e le catene morali spezzano l’animo delle persone..
    baci.

  • Chit:

    @Gianluca Riccio: grazie per esser stato educato 🙂

    @Oby: semplicemente questa NON è informazione, è propaganda :!

    @kiara: c’è sempre stata distinzione meno su quest’argomento dove forse Chiesa e mafia hanno troppo da guadagnare a ‘generalizzare. Buon weekend a te 😉

  • anche dal ciuccio allo spinello, per dire

  • Non credo alle varie statistiche, correlazioni ed altro..
    Cambiano ogni giorno a seconda di chi le scrive..
    Quello che possiamo sapere e capire è ciò che vediamo che succede sotto i nostri occhi, vedo persone che bevono troppo e qualcuna so che sniffa. Ricustruire le tappe è solo un divertimento dei media..Nessuno può entrare nella vita dell’altro e conoscerla bene. Nemmeno ai genitori è data questa possibilità, figuriamoci i media.. :mrgreen: 😐

  • flo:

    Chit bella quest’idea, la Chicco e la Peg Pegero secondo la logica giornalistica di cui parli sarebbero il trampolino di lancio dell’automobilista impazzito, ad esempio si dovrebbe fare un sondaggio sull’infanzia di chi povoca incidenti, di sicuro da bambino giocava con la macchinina cabrio della Chicco… roba pericolosissima quindi! :mrgreen: 😆

  • Considerazione “ovvie” (per loro) e sentenze già definnitive (sempre per loro) sembrano essere diventati (o forse è meglio scrivere sono) i pilastri di questa nostra informazione!!!
    Tutti credono di poter conoscere il privato di una persona in base ad uno spinello in bocca o una birra in mano..Tutto è scontanto!!! Ma poi in realtà non si conosce nulla, ma per alcuni va bene così!!!
    Buon fine settimana 😉

  • Chit:

    @FulviaLeopardi: infatti, aboliamo anche il ciuccio! :mrgreen:

    @Dolcelei: in teoria poi in pratica…. 🙄

    @flo: pericolosa? di più, LETALE! 😛

    @mariarosaria: parlare tanto per… questa la nuova moda 😕
    Buon weekend a te 😉

  • Per quanto riguarda gli stupefacenti, si punta alla confusione….

    Per prevenire gli incidenti automobilistici, si potrebbe optare per una semplice soluzione: poichè i limiti di velocità esistono…basterebbe tarare TUTTE le auto, affinchè non superino un determinato tot di km/h…

    Ma finchè ci sarà il business dei bolidi che superano abbondantemente i 200 e gli spot tv bombardino con la reclame di questo o quel modello, gli interessi delle case automobilistiche, prevarranno sulla salute e l’incolumità della gente…

    Basta pensarci: che me ne faccio di una macchina che arriva a 240km/h, se il massimo consentito è 120?

  • eddy:

    hai ragione, ma figurati se pensano anche di abbassare il prezzo dei mezzi pubblici! piu soldi hanno e piu ne vogliono, chi ci va di mezzo siamo sempre noi cittadini. un saluto…..

  • Chit:

    @Loreanne: concordo anche se poi i petrolieri potrebbero prendersela per la diminuzione dei consumi 😕

    @eddy: buon weekend 🙂

  • dopo tanto tempo passo solo a farti un saluto e se nn sei ancora scappato in vacanza..
    ti auguro una bella domenica
    vale

  • Io ormai ho perso le speranze… E’ sempre brutto generalizzare, ma effettivamente di giornalisti che si salvino e non scrivano roba sensazionalistica a casaccio ce ne sono sempre meno.

  • d’altronde bisogna spostare l’attenzione da altri problemi…

  • Chit:

    @valentina: sono in “vacanza” tutto l’anno abitando a Trieste 😉
    Buona settimana a te

    @prostata: praticamente sono scomparsi proprio 😳

    @elisa: non posso che darti piena ragione 😳 😉

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…