Categorie
Archivi

Google Maps: seguilo e ti schianterai!

Oggi parliamo di tecnologia e più precisamente di navigatori satellitari, anche se ne scrivo da persona che si avvale della facoltà di fare volentieri a meno di una voce che mi dice “girare, rallentare, dare precedenza,tra tot metri fare questo” etc.

Ma si sa, per fortuna non siamo tutti uguali e quindi da un po’ di tempo a questa parte in Italia pare esserci stato un boom di vendite, quasi la gente sentisse un disperato bisogno di farsi guidare o, più semplicemente, attorniato da tecnologie di tutti i tipi, non sia più in grado di fare nulla da sola, manco consultare una cartina stradale. Anche il colosso Google, nella sua applicazione Google Maps, ha recentemente implementato la funzione streetview dicono (loro) con ottimi risultati, per facilitare i viaggiatori, tant’è che accedendo al servizio e richiedendo un percorso, è possibile cliccare in corrispondenza di una piccola macchina fotografica e visualizzare l’immagine associata a quel punto del percorso. Questa funzione può tornare particolarmente utile in presenza di incroci o bivi che potrebbero trarre d’inganno il viaggiatore quindi l’iniziativa è sicuramente da lodare, va da se che almeno per quelle che sono le regole base in vigore neli paesi NON anglosassoni (tipo segnali e sensi di marcia) ci sia ancora un po’ da lavorare per rendere affidabile. Che ne dite?



Post attualmente letto 67.365 volte

Post simili:

19 Commenti a “Google Maps: seguilo e ti schianterai!”

  • Google Maps: seguilo e ti schianterai!…

    Non so come la pensiate voi ma secondo me per quelle che sono le regole base in vigore nei paesi non anglosassoni (tipo segnali e sensi di marcia) credo ci sia ancora un po’ da lavorare per rendere affidabile il servizio. [vedi immagine]…

  • ..detesto i Tom Tom, quella vocetta terrificante e petulante nelle orecchie e tra l’altro, se qualche volta mi sono sbagliata ad un’uscita o a trovar qualcosa è stato solo “sperimentando” un Tommy” che mi era stato regalato….in compenso ho la macchina e casa piena di bellissime cartine stradali con le quali ho girato quasi tutta Italia e buona parte d’Europa….per me è così bello “perdersi” in un paesino sconosciuto mentre se ne cerca un altro…che differenza fa, se parti senza meta ben precisa? ci sarà sempre qualcosa di bellissimo da scoprire…

  • direi decisamente che c’è ancora molto da fare, sempre che non si voglia praticare sport estremo..

  • Rispondendo a Chica ti dirò che è bello perdersi quando hai voglia di perderti… Quando sei nel centro di Stoccolma e devi raggiungere l’albergo che avevi prenotato da qualche parte in periferia, non hai idea di quanti casini ti risparmi un navigatore.

    Poi è ovvio che anche i navigatori vanno usati con la testa e non come hanno fatto in molti in Inghilterra finiti in una scarpata perchè secondo la mappa li invece c’era un ponte :mrgreen:

  • Non avendo la più pallida idea di dove io mi trovi, uso spesso Google maps per sapere che strada prendere, e questa faccenda delle foto in effetti è comica… va presa con giudizio, tipo “ah, quando ho i palazzoni rossi sulla sinistra devo girare”, ma in generale non amo i navigatori. Potendo, giro sempre con la cartina, e spero di riuscire a insegnare a mia figlia a fare altrettanto… nonostante il mio compagno che usa SEMPRE il navigatore e si perde su strade semplicissime se non ce l’ha…

  • Chit:

    @chica: quoto al 101% infatti mi guardo bene dal prenderne uno 😉
    @paz83: diciamo che seguendolo il rischio è decisamente elevato…
    @Giulio GMDB©: mi manca la Svezia ma se capiterò da quella parti credo sarò in un mare di casini perchè difficilmente avrò dietro il Tom-tom
    @elipicottero: ma allora forse per te è più indicato un rilevatore gprs!? 😀

  • Rivendico con forza il diritto di perdermi unicamente grazie a me stessa medesima.
    Non ho bisogno di Google Maps, navigatori satellitari o cartine per sbagliare strada, sono bravissima del mio.

  • Effettivamente io tutte le volte che l’ho usato ho sempre avuto qualche difficoltà e mi sono salvata perché vagamente conoscevo la zona in questione…ma noi siamo una famiglia strana…non abbiamo nemmeno il navigatore…

  • Io mi fido solo dei miei sensi.. Il che è tutto dire 😉

  • ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
    Della serie la tecnologia apre nuove vie… quelle sbagliate. Comunque io sono uno di quelli che ama ancora il fascino delle cartine, tipo sei li al bivio e dici destra o sinistra destra o sinistra e poi naturalmente bisogno fare inversione..
    buona giornata

  • Chit:

    @Dalle8alle5: giusto! Ne rimangono così pochi di diritti” che fai bene a tenerteli stretti!?! 😉
    @la meringa: se ti può consolare non sei la sola…
    @duhangst: speriamo non li “perda” 😛
    @Ernest: ma vuoi mettere il “bello” (o brutto) di ripassare tre, quattro, cinque volte e più dallo stesso posto? 😉

  • io mi affido ai miei occhi e (semmai) anche a quelli del “copilota” di turno!

  • Io uso Google Maps sul mio smartphone(che fico che sono :wink:) e funziona egregiamente , ti dice anche gli orari degli autobus,cmq c’è ancora un po’ da fare . Ciao Chit e grazie per l’incoraggiamento. Ho letto la lettera : senza parole 😐

  • giuseppe:

    sicuramente una delle più belle invenzioni di google!

  • Chit:

    @daisy: non sei l’unica, a contare sulle persone umane 🙂
    @ReAnto: grazie a te amico mio
    @giuseppe: come invenzione senz’altro, come affidibailità… 🙄

  • sai che mi sono ritrovato a viaggiare senza Zio Tom Tom e non sapevo più la strada?
    Comunque qualche erroretto lo fanno pure loro. A Lucca, in città mi sono ritrovato davanti ad un muro ch bloccava la via dalla ferrovia, muro non segnalato chiaramente

  • Chit:

    @enrico: a me è capitato a Pistoia e senza navigatore ma seguendo solamente le indicazioni di viabilità, pensa un po’!?!

  • Semplicemente fantastico quando cerchi un edificio pubblico (dall’inidirizzo preciso) e “la mappa” visualizza una strada costeggiata da cespugli con tanto di “indicazione” dell’edificio su un prato deserto.

  • Chit:

    @Tonks: indubbiamente il servizio è da affinare :mrgreen:

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…