Categorie
Archivi

I discorsi passano, i cadaveri rimangono

Come preannunciato al termine del post di ieri questa settimana sarò lontano da casa e con problemi di connessione. Approfitto di una possibilità solo per ribadire, anche a mente fredda, quello che è stato il mio pensiero fin da subito non appena appresa la notizia dell’uccisione di Gabriele e cioè che stavolta il calcio e lo sport non c’entrano una beata fava!
E’ stato ucciso un ragazzo che era seduto in una macchina ferma in un autogrill a 400 km dallo stadio;

“come” lo spiegheranno le indagini,

il “perché” non esiste quindi inutile ricercarlo.

La storia della rissa, del calcio violento, dei problemi della società, etc. etc. stavolta NON C’ENTRANO a meno che non le si vogliano far entrare lo stesso. Per questo nel mio post di ieri ho parlato, seppur a malincuore, di calcio e per questo sono incazzato nero con giornalisti, media e tutti coloro che continuano a parlare di “tifoso ucciso”.
E’ come se qualcuno finisse per parlare dell’abbigliamento della donna uccisa a Roma cercando una qualsivoglia causa o interpretazione ad un atto vile e vigliacco; questi sono particolari che non cambiano gli accadimenti ma, al contrario, rischiano di sviare dalla cruda realtà e mi fa arrabbiare che ci sia così tanta gente che accetta tutto questo così “passivamente”.
Perché se si aspetta di collegare ogni omicidio a questo o quel problema, si corre il rischio di dimenticarsi di altre morti meno “famose” che comunque chiedono giustizia, come quella recente di Aldo Bianzino.

In un paese civile le morti, “certe morti” vanno sempre e comunque spiegate, in modo rapido e possibilmente credibile. Altrimenti c’è il rischio che quelli di Gabriele e Aldo diventino solo due croci in più in qualche cimitero e un valido motivo per qualche trasmissione e questo, con tutto rispetto per coloro che la pensano diversamente, a me non interessa.

Non è più il momento di indignarsi e poi dimenticare ma di chiedere e sentire VERITA’ anzi, due cadaveri mi sembrano un “valido” motivo per pretenderle.

[tags]italia, gabriele sandri, aldo bianzino, giustizia[/tags]



Post attualmente letto 12.192 volte

Post simili:

24 Commenti a “I discorsi passano, i cadaveri rimangono”

  • I discorsi passano i cadaveri restano…

    Una volta indignati per la notizia poi ci si lascia distrarre da altre notizie mentre due cadaveri, quelli di Gabriele Sandri e Aldo Bianzino, impongono la richiesta e la ricerca della verità!…

  • No, non si può morire così. Continuo a ripeterlo ad alta voce, sussurrandolo e nella mente ogni volta che ci penso o và la notizia in tv.
    Rabbrividisco. (:cry:)

  • Ed:

    Bravo Chit, finalmente leggo qualcosa di sensato!

  • >
    quoto al millexmille: è morta una persona! Bisogna capire e punire e non utilizzare questa morte a pretesto per devastare le città!
    Un saluto, Lisa

  • scusa, non mi ha preso il copia/incolla della parte che quoto:
    “…per questo sono incazzato nero con giornalisti, media e tutti coloro che continuano a parlare di “tifoso ucciso”.”
    Lisa

  • RobiBL:

    GRANDE CHIT finalmente qualcuno che dice la verità, hanno tirato fuori la storia del “tifoso” solamente perchè è comodo,
    grazie a questo hanno scatenato la follia SBAGLIATA e VIOLENTA di animali che come i giornalisti si nascondono dietro il calcio.

  • Per quanto riguarda il ragazzo ucciso, non ti preoccupare: la verità non verrà a galla, perchè non si processano le forze dell’ordine.
    Genova insegna.
    Per quanto riguarda la morte di Aldo Bianzino solo Migliore e Burgio di RC hanno presentato un’interrogazione a Mastella.
    Quante verità in Italia non si sono mai sapute?

  • mi auguro che l’agente di polizia paga per l’errore commesso 😡

  • E’ quello che penso anche io, Gabriele poteva essere chiunque, e c’è stato tanto casino solo perchè era un tifoso della Lazio. Chissà quante persone sono rimaste vittime di “errori” delle guardie…

  • Completamente d’accordo!

  • Tanta amarezza, molti punti oscuri e tanto di cui parlare anche a proposito del calcio e della giornata che ne è seguita.

  • Condivido in pieno il tuo post.
    La cosa tremenda è che un morto, oggi, è solo il motivo in più per riempire coi titoli i giornali, per fare trasmissioni in tv o far finta di volere una Italia migliore.E’ veramente tutto uno schifo.

  • Credoc he quello che stiano facendo i giornlisti sia solo distorcere la notizia e, in ogni caso, fomentare odio fra i tifosi e nei confronti delle forze dell’ordine!
    Torna presto!:-)

  • I media cercano di fare ascolti e fare notizia, questo è risaputo … qunndi bisogna ascoltarli ma non costrure attorno alle notizie che danno la propria idea. Non centra con il calcio e con lo sport fino a un certo punto, fatto sta che se sospendiamo il campionato, non ci saranno risse fra tifosi in un autogrill ad arezzo.

  • Chit concordo oltretutto hanno anche appurato che il poliziotto manco sapesse che quello era un tifoso, hanno sbagliato in pieno le ansa a diffondere in una domenica calcistica la notizia e legarla al calcio hanno solo ottenuto che negli stadi c’è stato il caos (almeno questa è la mia opinione)

  • Concordo, non è un problema di tifosi, ma di forze di polizia, visto che quel ragazzo portava una divisa. E di problemi di forze dell’ordine in Italia ce ne sono fin troppi, ma non saranno mai risolti, perlomeno non dall’interno, anche se l’unione europea aveva provato a fare qualcosa.

  • L’errore fatale di un poliziotto..con la conseguenza di questa tragica morte..non deve coprire i terroristi violenti che nulla hanno a che fare con il tifo e il calcio. Finchè non si fermeranno quelli, succederà ancora..e non cambierà nulla, ci sarà chi distrugge, aggredisce impunemente sputa in faccia a chi fa il suo dovere..
    Se questo è il futuro del mio paese, se questi sono i miei coeranei. avrei voglia di scappare lontano. Voglio vivere in un paese civile dove c’è un minimo di rispetto e di sicurezza, non la violenza bestiale fine a stessa.
    Ciao Chit..Un bacione!

  • tiziana:

    ciao caro,grazie x il tuo saluto e commento nel mio breve e veloce post a riguardo dell’accaduto di domenica.ora sno a lavoro e ti mando un grande saluto.ah,ho letto che il 28 e’ il tuo compleanno ho sbaglio?sappi cheil mio e’ il 25 :lol:ciao caroa presto

  • Qualunque cosa avverrà non servirà a riportare in vita Gabriele!
    Forse non sapremo mai il perchè della sua morte, ma di certo non sono stati gli sfotto di alcuni tifosi, o i postumi di una rissa, o ancora non è stato nessun atto di violenza ad ucciderlo!!!
    Un colpo di pistola sparato da un agente!!!Un errore? Destino? Fatalità? Di sicuro i tifosi, almeno questa volta, non c’entrano nulla!!!

  • Simonetta:

    Passo …leggo….e ti lascio un saluto ! ciao 🙂

  • Buon fine settimana a te..bacioni :mrgreen: 8) 😀

  • Assolutamente d’accordo.Tutto passa e il ragazzo morto resta con la solita confusione creata dai media tendente a creare la solita spettacolarizzazione degli eventi.
    Complimenti per il blog. 👿

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…