Categorie
Archivi

I miei primi 40 anni

Si lo so che il titolo l’ha già usato la Ripa di Meana ma… ebbene si, tant’è!

Buone maniere e comune usanza imporrebbero un post festoso e gioioso ma spero non me ne voglia nessuno se, tanto per uscire un po’ dall’ordinario, il Chit si chiama “fuori” e come sempre va per la sua strada.
Chi mi conosce lo sa benissimo; nel lontano 1985 il destino o chissà che (come dice il Liga in una sua canzone) ha voluto ‘bastardamente’ associare a questo giorno un grande, grandissimo dolore che ancora oggi, giusto o sbagliato che sia, oscura di gran lunga qualsiasi gioia per un banale compleanno. Ho sempre pensato infatti che una vita spezzata valga molto di più di una festa, soprattutto, negli anni, ho imparato che il dolore non va dimenticato ma va prima di tutto rispettato. Per questo motivo non trovate in nessun post degli anni passati cenno del mio compleanno e così probabilmente sarebbe stato anche quest’anno se, potere della “notorietà“, alcuni lettori ai quali tengo molto non avessero “scoperto” questa data e mi aspettavano qui al varco.  “Quest’anno devi” scherzosamente mi è stato detto.

Li accontento, magari non nei termini in cui forse si aspettano ma… è o non è il mio compleanno??

Penso che quarantanni siano un bel pretesto per bilanci e progetti. Io, forse perché “ragioniere, perito commerciale e programmatore” (così recita il titolo di studio) bilanci e progetti sono abituato a farli periodicamente giocoforza. Non credo di essere uno che vive “per inerzia” neanche quando le cose, come in quest’ultimo periodo, puzzano un po’ di mezza sconfitta e verrebbe voglia di lasciarsi andare. Chi mi conosce bene dice che la realtà è spesso ben diversa da come io la veda, che sono io che sono sempre troppo esigente con me stesso e questo, inevitabilmente, mi porta a soffrire. Invece io preferisco pensare che così vivendo, di EMOZIONI, alla fine il tempo che avrò passato in questa dimensione terrena l’avrò comunque vissuto cercando di capire, lottando, confrontandomi e cercando stimoli per andare avanti e mai indietro.

Ma t’accorgi che un bel pezzo di strada l’hai già fatto in quarant’anni, non lo dico io, lo dicono le statistiche. La posso chiamare “vita” il tempo trascorso e mi accorgo che, in una parola è raccolto tutto! Il tempo mi ha insegnato a viverla intensamente, la vita. Attimo per attimo, a volte combattendo “le regole”, facendo il più possibile ciò che volevo per divertirmi e per provare gioia. Ho imparato sulla mia pelle la cattiveria e l’umiliazione e così col tempo ho imparato a saper esser cattivo, ad umiliare… si in quarant’anni ho provato gusto anche ad odiare, non me ne vergogno a dirlo e ne sono soddisfatto. Ho amato tanto ma spesso mi chiedo se non lo sia stato più da alcuni altri e questo mi fa molto incazzare e mi spinge ad amare di più. Si, in quarant’anni ho sofferto, ho sofferto veramente molto e non lo dico io ma lo dice la storia; ho anche fatto soffrire ma credo che qui la bilancia non lasci scampo ai dubbi. Alla fine in una sintesi estremizzata è come se mi ritrovassi con amore e odio, due sentimenti opposti, strani… due sentimenti che in una fredda analisi ti accorgi scandiscono la tua vita…così diversi nell’esprimersi e così uguali per gli squilibri interiori che ti provocano. Per un attimo in questi anni me ne son fatto una ragione ed ho pensato che erano anche entrambi a modo loro piacevoli, ma non credo sia così. E’ l’abitudine che generano gli eventi che allontana spesso dalle verità.

Ma non può non esserci stato anche altro, cazzate ne ho combinate uh si si. Ho bevuto (poco), ho fumato (di tutto e di più), sono stato male, mi sono ficcato in guai inenarrabili sempre mosso dall’amore per qualcosa o qualcuno, raramente me stesso e così facendo mi sono ritrovato anche ad odiare il male, me è stato tutto sommato bellissimo. Il cuore ha pulsato di paura, di gioia, d’emozione, di rabbia ma ho imparato a conoscerlo, a conoscermi e non ho più paura. Adesso non ho più paura di niente, quasi niente, portandomi avanti negli anni con la mente mi rendo conto forse di avere solo più paura della morte, perché oggi so che con essa finirà tutto.
Spirito…Dio… la vita dopo la morte… non sono ancora pronto per considerare queste eventualità.
Qualcuno una volta mi disse “Dio è il dolore che nasce davanti alla morte”. Non vorrei sembrarvi blasfemo, ma oggi la penso più o meno così. A questo però, con permesso, non voglio pensarci adesso. Sarà anche un giorno malinconico ma non dev’essere necessariamente premonitore di sfiga. Quando toccherà a me, solo allora, spero di avere il tempo per pensarci davvero sul serio. E se poi scoprissi che Dio esiste veramente?!
Beh in quel caso «Dio mi perdonerà: è il suo mestiere.»

Grazie a coloro che avranno avuto la voglia e la pazienza di leggersi sto “mattone” ma avevo promesso di esserci e così è stato anche se forse in modo inusuale.
Per coloro a cui non piacciono i post lunghi e vanno subito alle ultime righe, come si dice in questi casi … da domani riprenderò le normali trasmissioni scusandomi per l’interruzione di questi giorni per i sopracitati motivi.



Post attualmente letto 53.599 volte

Post simili:

62 Commenti a “I miei primi 40 anni”

  • in questo giorno non vorrei fare altro che lodare la tua profondità, la tua eccezionale umanità, specchio di una persona di grande valore. nessun augurio oggi ma un grande abbraccio che, spero, possa sostenere la tua lotta.

  • 40 anni…tempo di bilanci..il mio turno è stato quasi tre anni fa
    e, com’è mia abitudine, e non faticherai a crederlo, oramai mi conosci abbastanza, non sono stata tenera con me stessa.
    ne ho combinati tanti di pasticci, ho commesso tanti errori, alcuni rimediabili, altri no. ho sofferto come un cane, ed ho gioito. ho affrontato un tumore e ne sono uscita vittoriosa, nonostante gli strascichi che tutt’ora non mi abbandonano. sono stata ferita nell’anima, anche umiliata. ho visto la nesa signora n faccia, m’ha sfiorato ed io le ho fatto le boccacce, e col sorriso mi son voltata, rimandando l’appuntamento ad altra data. Dio? da teologa dovrei dirti che esiste, che c’è, che è con noi. ma sarebbe troppo semplicistico, la fede non è solo dono, non è favoletta della buonanotte, è ricerca instancabile del divino, ovunque noi si abbia voglia di cercarlo..io l’ho trovato, forse, negli occhi dei miei figli
    e facendo bilanci, sono l’unica, vera buona cosa che ho fatto
    forse è poco, forse avrei dovuto fare di +
    o forse è tutto
    io non lo so, non l’ho capito
    e forse non lo capirò mai
    un abbraccio
    ti sono vicina + di quanto tu non creda

  • P.S.: alla nera signora le ho fatto anche un paio di boccacce
    e le ho detto tiè non ho voglia di seguirti, ho ancora tanti errori da commettere 😉

  • Una cosa bisogna dirla: questi 40 anni hanno tirato fuori una gran bella persona…un abbraccione…

  • Mi spiace che il tuo compleanno sia assocciato a qualcosa di brutto, comprendo che questo, Rende impossibile dimenticare solo quel poco per sentirsi meglio.
    Hai fatto un resoconto della tua vita molto lucido.
    L’importante è esserci, e voler ancora amare e amare..e amare..Non credo sia l’età in cui ci si debba preoccupare per il dopo…come dici tu, Dio perdona..70×7 praticamente sempre! 🙂
    Spero di ritrovarti qui nei tuoi “prossimi” 40 anni eh.. :mrgreen:
    ♥ Un sorrisi e auguri a te! ♥ 🙂 😉

  • Non hai torto quando dici….che il dolore non và dimenticato ma rispettato….ma è anche vero che la nascita è un evento bellissimo,ed anche questa và rispettata….
    erroneamente ti avevo fatto gli auguri in anticipo….che gaff….
    ma rieccomi qui a rinnovarti i miei più cari ed affettuosi auguri….per i tuoi primi 40 anni….sicuramente varranno più i tuoi che quelli di m.r. di meana…ahahahahahahahah

    TI AUGURO UNA SPLENDIDA GIORNATA UN ABBRACCIO ED ANCORA AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII 😛

  • Che altro dirti…hanno già detto tutti gli altri nei commenti precedenti. Allora io, banalmente forse, ti faccio i miei auguri con un abbraccio fortissimo, ciao ciao giò

  • Mi ritrovo in molti tuoi passaggi. Odiare… si anche io so odiare, anche io ho subito il male.

    Un post profondo, sincero, pubblico. Un post da Persona Vera.

    Buon Compleanno Chit, ti meriti il meglio dalla vita a partire da questi modesti ma sentiti auguri.

    Ciao
    Daniele

  • Buon compleanno, anche se è solo un mero spunto di riflessione. Il tuo bilancio è stato molto lucido e profondo: dubito che molti altri possano fare un’analisi tanto profonda e toccante si se stessi. Un abbraccio

  • forse mi sono persa qualcosa…
    intanto cerco di non perdermi l’occasione per poterti augurare tanta serenità,un abbraccio grande grande

  • Bè, io il bilancio lo farei a cento, così spererei di arrivare a 200 per confermarlo 😀 ….

    a parte gli scherzi devo pur ringraziarti, le cose sono tante, a partire dal primo giorno della mia vita, sbaglio o mi hai preso tu per primo fra le mani? … andando avanti ci sono tante piccole cose che fanno di te un discreto (:P) zio.

    Altri auguroni!!

    Ora sono torntato, mi spiace che non sono passato per tutto questo tempo, ma tu sai benissimo perchè :). Ora sono attivo!

  • Io il post l’ho letto tutto… non me la sento di dire niente, solo TANTI AUGURI!!!

    P.S. sei il secondo tra i miei blogger preferiti che oggi compie gli anni, e l’altro è uno in gamba come te… si vede che il 28 novembre è una bella data! 😉

  • Niente da aggiungere, caro Chit…Non ti conosco (quasi) affatto, ma intravvedo una gran bella persona 🙂
    Auguri

  • Che dire? Benvenuto nel club degli “anta”! Io ormai sono una veterana…tra poco più di un mese sono 41!
    Auguri! 😉

  • Max da Setu:

    Chit, due parole te le scrivo anch’io da vecchio (oramai sei mesi) quarantenne. In realtà son convinto che basterebbe guardarsi negli occhi tre secondi per capirci, ma per questo mezza Italia di distanza non aiuta. E i miei secondi quarant’anni non sono sicuramente iniziati nel modo migliore. Per un bilancio però non sono ancora pronto. L’unica riflessione è sulla nera signora: non mi va a genio (figurarsi, non sopporto neanche la vecchia signora …) però quella quando decide qualcosa lo realizza e quindi al mattino svegliandosi un pensierino a lei (e a chi si è già portato via) non guasta. L’ottica della giornata che trascorrerai cambierà sicuramente e tante cose ritorneranno ad essere le cazzate che in realtà sono. O come è questo post. Indi un solo grande augurio a te e un bacio a quella santa donna che ti sta accanto (non metaforicamente, daglielo veramente da parte mia: sai trovandomela di fronte potrei sempre non riconoscerla, però adesso con la scusante dell’età!).

  • Sara:

    Leggerti mi ha emozionato… Buon compleanno!
    A presto,
    Sara

  • Mi trovo sorpresa e al tempo stesso contenta nel leggere questo post…Sorpresa perchè non avrei mai pensato di leggere il post del tuo compleanno e contenta perchè, nonostante lo “scherzo” (ma non sò se questo sia il termine più adatto) del destino, eccoti qua a scrivere, nonostante tutto, che oggi spegni 40 candeline…

    Tantissimi auguri di BUON COMPLEANNO CHIT!!! 😉

  • Chit, niente depressione!!!!! Devi campare ancora per lo meno 65 anni. La strada è lunga!!!! Mica te la cavi così!!!
    Non hai ancora un elicottero con le tue inziali, sposato Monica Belucci e fatto un flm autobiografico!!! Datti da fare!!!

  • engi:

    Chittino caro, che ti posso dire? Tanti auguri.
    Io amo il giorno del mio compleanno: tutto sommato, per fortuna, viene solo una volta l’anno e mi piace che tutti se ne ricordino e mi festeggino. Alla fin fine è l’unico vero giorno in cui io sono la protagonista indiscussa: abbuffate e brindisi sono tutti in mio onore. E che questo oggi valga anche per te!!! 😆

  • Che dire? Scusa, sai, ma per lo meno potevi invitarci ad un brindisi! …O dici che forse saremmo troppi?

  • ehi ma ha compiuto solo 40 anni, mica 100 ! perche’ tirare tutte queste somme! allegria e BUON COMPLEANNO ❗

  • Buongiorno
    Non ti conosco,ti ho letto per caso in un altro blog, e sono capitata qui.
    Ho letto il tuo mattone, credo piano piano ti leggerò tutto..
    sperando di avere ancora lunga vita 🙂
    Non te li faccio gli auguri non mi và, alla fine non saprebbero di nulla, magari tra un mesetto quando sarà il mio compleanno ti manderò gli auguri, saranno di sicuro più sentiti,
    e potremmo condividerli insieme.
    un sorriso 🙂

  • Io ho passato il 40esimo quasi un anno fa e non è stato un gran giorno. Le date, le scadenze, sono sempre momento di bilancio e di riflessione…ma da un po’ io non ne faccio più, perché sono sempre conti in rosso. E allora cerco di allontanare i pensieri e di prendere le cose giorno per giorno perché guqardare troppo “in là” (nel passato o nel futuro)non conviene quasi mai. e allora, tanti auguri Claudio carissimo. Circondati del bene e del bello che hai fuori e dentro di te, abbraccia chi ami e guarda sempre avanti con la dolcezza e la determinazione che ti caratterizzano. Un bacio grande (tua moglie non se ne avrà a male).

  • E’la prima volta da quando ho scoperto il tuo blog che ti apri parlando un po’ di te. Mi hai dato il permesso di conoscerti un po’ di più e per questo ti ringrazio. Questo post mi è piaciuto molto e mi ha fatto fare delle riflessioni importanti.
    Tanti auguri di buon compleanno.

  • Io fra poco giro intorno alla boa dei 50.
    Ad ogni data importante è normale fare un po’ il punto della situazione. E’ un po’ come scrivere i buoni e i cattivi sulla lavagna: da una parte le cose belle che ci hanno reso felici, dall’altra quelle brutte che ci hanno fatto soffrire.
    Ma se alla fine si fa la somma, sono convinta che il risultato è sempre positivo. Basta solo saper guardare… qualcosa è valsa sempre la pena!

  • Un abbraccio forte
    (solo questo)

  • ninetta:

    un bilancio della tua vita che ho avuto il piacere di leggere tutto d’un fiato. Auguri..
    Carmen

  • Ed:

    Sono ancora in tempo? Auguri, Chit, tantissimi auguri!

  • auguriiiiiiiiiiiiiiiiii……e dico solo…ISOLA!….smackkkkkkkkkkk

  • Ciao caro Chit, ciao. Rispetto la tua sensibilità e ti abbraccio.

    Romano

  • curl:

    BUON BUON BUON BUONISSIMO MEGAISSIMO AUGURISISSIMO… COMPLEANNO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    BACI ABBRACCI A VOLONTA’ QUANTI NE VUOI!!!!!!!!
    fantastico!!! :mrgreen:

  • Spero che ti facciano comunque piacere gli auguri
    in questo caso.. Buon Compleanno CHIT !
    Un abbraccio 😉

  • Loredana:

    Mese affollato e giornata più affollata ancora: anche i miei fratelli compiono gli anni oggi (gemelli).
    Spero che questo periodo sia per te migliore di come lo è per loro.
    Mi associo agli auguri di tutti.
    Buona serata
    L

  • Beh, anche se non hai molta voglia di festeggiare, buon compleanno! :mrgreen:

  • Tu pensa che il post l’ho letto tutto IO che di solito abbandono sempre a metà… 😀
    Tantissimi auguri per il tuo compleanno.
    Un abbraccio…

  • kit:

    Tanti auguri acco…ancora una volta…..

    Il post l’ho letto tutto d’un fiato…..

    Ci si vede presto….er nipote 😉 😉

  • Auguri Chit accidenti 40 anni non immaginavo fossi così vecchio ehm saggio 😉 Io mi fermo a riflettere fin troppo quest’anno compirò 30 anni e un accenno di bilancio avevo provato a iniziarlo poi …meglio lasciare stare per non abbattersi troppo 😉 Diciamo che si lavora per bilanci migliori ( parlo del lavoro per fortuna MisterN ancora mi sopporta)

  • guarda che popolarità, che bello essere come sei! 364 abbracci

  • guero:

    caro chit, alias discreto zio, prima di tutto tanti auguri per questi primi 50 anni!
    Io credo che questi anni li vivi dando il meglio di te stesso, senza risparmio e con coraggio, continuando a cercare…cercare di capire, cercare risposte..e questo è bello, questo è essere vivi fino in fondo.
    “Dio è il dolore che nasce davanti alla morte”..è una chiave di lettura, un’altra è che Dio può anche essere la serenità,
    la risposta, il ritorno…e molto molto altro, davanti alla morte.Basta cercare, e questo lo sai fare bene, quindi continua a camminare e a cercare risposte, anche se ti senti un pò vecchio e stanco, dall’alto dei tuoi 55 anni!
    Auguri caro Chit!
    Guero e la crucchetta

  • Per il sottoscritto uguale…uguale!

  • Bhè auguri allora… per i 40 anni direi che ci sta regalarsi un post mattone 🙂 😛

  • Il giorno del Tuo compleanno può non essere un giorno di festa, per te… ma per qualcuno il giorno del Tuo compleanno è il giorno del Tuo compleanno e non bisogna Oscurarlo.
    Una vita spezzata è una vita spezzata e non la si deve dimenticare ma non per questo Bisogna dimenticare Altro che è comunque importante. 🙂
    Con un giorno di Ritardo i miei Auguri. 🙂

  • a Gennaio sono a quota 36 …. tra poco entro anche io nel gruppo degli ‘ANTA !!!

    ciao

    PS. ti ricordo che è in corso il mio contest “Winter Slice” , scusa se sono invadente ma in qualche modo devo pur farlo decollare … mi farebbe piacere se partecipassi
    .. ti aspetto !!

  • Non solo mi sono letta tutto quello che tu definisci mattone, ma sto arrivando tardi ad una lezione a cui tengo molto.
    Grazie di esserti svelato così. Sei un passionale come me e se vivi la vita come un allenamento alla morte, se come traspare dal post stai facendo in modo di arrivarci convinto di aver vissuto qualcosa smetterà di spaventarti, ne sono sicura.
    Non puoi avere paura di un vecchio sadico con la barba bianca e di una puttana anoressica.
    Un abbraccio e TANTI auguri

  • UMI:

    Mi associo, auguroni 🙂

    Visto che è anche la mia prossima e non lontana tappa sono curioso di sapere com’è 😆

  • Risulterei banale, perchè quello che hai detto è tristissimo e bellissimo allo stesso tempo. Che dirti è così che va , anche la vita. Ma auguri di cuore lo stesso.

  • Ma auguroni!!!

    Concordo con Zuzulì…

  • Grazie! E buon compleanno ^_______^

  • In ritardo.. Auguri caro Chit!
    ‘Dio mi perdonerà: è il suo mestiere’ questa frase mi è piaciuta un ciulo, sarà che anch’io non sono troppo convinta..
    baci.

  • yzma:

    non è un “mattone”, hai detto di te con autenticità 🙂
    un saluto 😀

  • Carissimo auguroni! 🙂 …scusa per il ritardo 🙁
    Bel post. Credo che nessuno possa dire di non avere mai sofferto, però è anche vero che spesso non apprezziamo i momenti belli. Quindi anche nel rispetto per un evento tragico bisogna rispettare la nascita, la propria vita.

    Ciao carissimo e ancora tanti auguri 🙂

    Giuseppe

  • curl:

    MA è innamorato… 😀
    In effetti però non è molto realistico, vero? 😆

  • uhhh sono arrivato in ritardo 😥
    Auguroni!!!!

  • Dopo i quaranta i peccati non esistono più.
    Buon divertimento, chit. 😉

  • sei una persona speciale! Punto!
    Un sorriso!
    Solidea

  • Incastrata da bronchite (mia) e influenza (mostriciattoli) passo solo ora arecuperare questo post per lasciarti un caro immenso abbraccio! Lisa

  • Purtroppo arrivo in ritardo… però auguri!!! Di cuore.
    Ti lascio un bacione enorme

  • Auguroni, in ritardo sì, ma sinceri 😉

    Un abbraccione

    Gianni

    PS
    Forza Inter :mrgreen:

  • elle:

    Mi dispiace aver disertato così a lungo le tue pagine fino a sorpassare questo tuo grande giorno. Sì grande giorno poichè come hai detto giustamente tu: i tuoi primi quarant’anni che segnano una data importante. Si fa un bilancio di ciò che è stato e immancabilmente si cambia e forse si rinasce un po’ diversi o forse solo più consapevoli di tante cose. Non so…
    Un grande abbraccio e bacione e scusami per l’imperdonabile ritardo 😐

  • Sono curiosa di natura, quindi l’ho letto tutto, adesso, dopo quattro anni.
    Sei una bella persona.
    Che dire…mi dovrò ricredere, prima o poi, sulla “potenza” dell’web, eh!

  • […] I miei primi 40 anni – 41 votes […]

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…