Categorie
Archivi

In attesa delle autostrade del mare…

Con il traffico su strada lento e quello aereo troppo costoso ultimamente si parla tanto di ‘Autostrade del mare‘, un’idea ed un progetto che [riporto da Wikipedia]

“…  oltre a ridurre il traffico su strade e autostrade, permetterebbe anche di diminuire sensibilmente l’inquinamento atmosferico e soprattutto di realizzare un risparmio economico nel trasporto delle merci…”

Un’idea sulla carta vincente, economica ed ecologica anche se si sa che in Italia una cosa sono i progetti sulla carta e spesso tutt’altro la realta dei fatti ed i tempi di realizzazione delle infrastrutture che spesso rendono le opere realizzate, se e quando realizzate, gia vecchie.

Ciò nonostante vi confesso che da persona sensibile all’ambiente in attesa che questo progetto oltre alle lodi prenda anche finanziamenti e (soprattutto) corpo, non vi nascondo che trovandomi davanti a quest’immagine non ho potuto fare a meno di sorridere:

pensando che magari con infrastrutture, strade e autostrade varie saremo anche un po’ in ritardo ma… che in attesa di queste possiamo sempre consolarci con la segnaletica, non trovate????!



Post attualmente letto 7.270 volte

Post simili:

9 Commenti a “In attesa delle autostrade del mare…”

  • Con tutti i km di coda che vedo ogni week end per andare a Jesolo… non so se ci sarà mai una soluzione.

    Buona giornata!

  • Ho girato parecchio l’Europa in auto (Capo Nord, Scozia, Spagna e Portogallo) e traffico come in Italia non l’ho mai visto.
    Come si esce dall’Italia non si vedono più TIR che qui regolarmente intasano almeno una corsia autostradale. Ma dove spariscono? E, soprattutto, se gli altri Paesi riescono a farli sparire dalle strade vuol dire che un sistema c’è. Perchè solo noi non siamo capaci di imitarlo?

  • Ciao carissimo
    in Italia le idee le abbiamo ,ma di solito le andiamo a sviluppare negli altri paesi,tanto è vero che le strutture più invidiabili sono opere di italiani.Qui da noi siamo bravi ad avere idee,in ritardo,a non svilupparle o a svilupparle quando sono già vetuste,come hai giustamente affermato anche tu.
    Ed è anche vero che negli altri paesi non hanno questi problemi,anzi in poco tempo costruiscono infrastrutture che noi ce le sognamo.Personalmente ho adoperato qualche volta la nave da Genova alla Sicilia ma,credimi…..sembrava il viaggio della speranza!
    Lella

  • mi piacerebbe davvero la possibilità di venire lì a trieste, ad esempio, da casa mia via mare! :wink:mi sentirei tanto cittadina di quelle repubbliche marinare che hanno imperversato nel XII secolo. di veneziani qui ne abbiamo avuti parecchi, addirittura c’è stato un console veneziano. come vedi le radici sono comuni! 😀 😀 OT la fotografia della testata è davvero splendida!

    • Chit:

      Le porte di casa non sono solo aperte ma sono spalancate, anche perchè con la bora è impossibile diversamente!?! 😉

      p.s. grazie dei complimenti per la foto 🙂

  • Tina:

    Non credo sia una questione di strutture, ma una questione di costi, lo Stato si è spogliato della proprietà dei mezzi di trasporto, sia ferroviari che marittimi, ergo, senza una compagnia di bandiera che faccia da ago della bilancia, si assiste alle rapine legalizzate.

    Due anni fa Genova – Porto Torres, due auto, 4 adulti, una bambina e un cane, cabina, andata e ritorno € 728.

    Lo scorso anno, stessa tratta, due auto e tre adulti, cabina solo al ritorno € 1260.

    Non scordare lo sciopero degli autotrasportatori di questa primavera, per finire, appena ieri mi hanno detto che traghettare da Messina a Reggio Calabria con un mezzo di trasporto, se fai andata e ritorno lo stesso giorno sono 65 €, diversamente 130€

    Purtroppo non è una questione di idee nobili, è una questione di azioni ignobili di un Paese che non ha più il senso dello Stato 👿

    Ariciao Amico

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…