Categorie
Archivi

740/1994 ovvero le origini (satiriche) del redditometro

In questi giorni é tutto un gran parlare e sparlare del redditometro, il nuovo  strumento ideato per combattere l’evasione fiscale.

Giusto? Sbagliato? Da rivedere? Da abolire? Tranquilli, non é assolutamente mia intenzione oggi e qui fare troppo considerazioni a riguardo; prefersco piuttosto, anche se é terribilmente difficile di questi tempi, provare a farvi sorridere un po’ su.

E per fare questo permettetemi un brevissimo excursus storico.

Correvano gli anni ’90, il 1993 per l’esattezza, si parlava già di lotta all’evasione ed i redditi si dichiaravano con il modello 740. Erano anni dove governi e ministri cambiavano con la frequenza con cui oggigiorno facciamo zapping. Ogni stagione ha i suoi termini ed all’epoca, quelli, si chiamavano ‘rimpasti’. Pensate che tanto che per dirvi chi aveva ricoperto il ruolo di ministro delle Finanze faccio prima a fare un copia-incolla da Wikipedia:

Giovanni Goria DC Goria1.jpg 28 giugno 199221 febbraio 1993 Amato I
Franco Reviglio PSI Franco Reviglio.JPG 21 febbraio 199331 marzo 1993 Amato I
Giuliano Amato PSI Giuliano Amato IX Legislatura.jpg 31 marzo 199328 aprile 1993 Amato I
Vincenzo Visco PDS Vincenzo Visco.jpg 28 aprile 19934 maggio 1993 Ciampi
Franco Gallo Tecnico 4 maggio 199310 maggio 1994 Ciampi

Ironia della sorte l’ultimo Ministro come vedete fu un ‘tecnico’ ma impossibile dare a qualcuno di questi la paternità precisa ed univoca di quello che fu il modello per la dichiarazione dei redditi con cui gli italiani si trovarono a fare i conti l’anno successivo.

Ricordo solo che l’allora Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro arrivò a dichiarare pubblicamente quel modello 740 “lunare” aggiungendo:

Il cittadino ha diritto ad avere in mano un foglio di quattro facciate, con su scritte poche cose comprensibili da tutti. Questo e’ un diritto. Non possiamo, per la bravura incomprensibile di tecnici lunari, rischiare di dover pagare lo scotto di una rottura del rapporto di fiducia tra cittadino e Stato: non e’ pensabile” (18/06/1993)

Erano anni bui, anche se rileggendoli oggi posso tranquillamente affermare che il peggio doveva ancora venire. E quando dico così mi riferisco all’anno 1994 e non mi riferisco ai rigori sbagliati nella finale dei mondiali di calcio…

Ma bando alle ciance. Il settimanale satirico ‘Cuore’ (di cui parlai già in questo post) diretto da Michele Serra pubblicò in ‘anteprima’ il fac-simile del modello 740/1994 e… devo dire che penso proprio che rileggendolo oggi forse altro non ha fatto che precorrere un po’ i tempi.

Nella speranza di non avervi annoiato troppo vi consiglio di cliccare sull’icona  in alto a destra e vi auguro una buona lettura!

Download (PDF, 2.17MB)



Post attualmente letto 5.777 volte

Post simili:

7 Commenti a “740/1994 ovvero le origini (satiriche) del redditometro”

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…