Categorie
Archivi

Morti sul lavoro: il miglioramento percentuale non mi basta!

Non parlandone può anche sembrare che uno sia insensibile o disattento alla realtà, ma io credo a volte le parole, soprattutto su temi come quello delle morti sul lavoro, rischino di risultare vuote e difficili da trovare. Ma siccome non credo che insensibilità e disattenzione mi appartengano (almeno non coscientemente), nell’approssimarsi alla fine dell’anno ed agli inevitabili “bilanci” trionfalistici, mi permetto anch’io di dire la mia.

Bè, la mia idea è che accetto gioia e gaudio per ogni miglioramento, del Pil, di salute (di chi sta male,) del debito pubblico (utopia), del tempo ma NON riesco a gioire per una diminuzione percentuale degli incidenti. Gioirò, forse, perchè comunque le vittime a quel punto saranno state troppe così come il tempo perso, quando vedrò nella casella  il numero zero! E come potete voi stessi constatare dall’elenco giornaliero delle vittime sul lavoro (fonte: Lombardia IndyMedia ) la strada è ancora molto molto lunga.

Concludo il post a metà tra l’ironia e la dura realtà. Lo faccio con un brano di Marco Paolini tratto dallo spettacolo “I Miserabili”  (non nella versione andata in onda su La7) dove, attraverso una lettera immaginaria di un operaio al direttore dell’Inail, tratta il tema degli infortuni sul lavoro con una piccola ma non banale riflessione finale. Lo fa a modo suo, quindi credo proprio valga la pena sedervi per questi 5 minuti e sentire cos’ha da dirci:

(link per il download se il player non funzionasse)

[tags]italia, attualità, morti bianche, lavoro, sicurezza sul lavoro,teatro, marco paolini, musica,mercanti di liquore,music post[/tags]



Post attualmente letto 6.354 volte

Post simili:

14 Commenti a “Morti sul lavoro: il miglioramento percentuale non mi basta!”

  • Morti sul lavoro: il miglioramento percentuale non mi basta!…

    Piccola riflessione sui soliti “bilanci” trionfalistici di fine anno sul tema degli incidenti sul lavoro. Ci aggiungo anche un brano di Marco Paolini che può aiutarci a riflettere e vi spiego perchè secondo me un -5% non mi dà nessuna gioia!!…

  • Morti sul lavoro: il miglioramento percentuale non mi basta!…

    Piccola riflessione sui soliti “bilanci” trionfalistici di fine anno sul tema degli incidenti sul lavoro. Ci aggiungo anche un brano di Marco Paolini che può aiutarci a riflettere e vi spiego perchè secondo me un -5% non mi dà nessuna gioia!!…

  • Monika:

    Come sempre riesci in poche righe a toccare quasi tutti gli stati d’animo che un argomento può provocare. Stavolta, con la scelta di questo brano del grande Marco Paolini, devo dire che ti sei superato!

  • Mitico Paolini, quell’album ce l’ho.

  • Saranno anche diminuite le morti bianche ma, come dici tu, restano sempre troppe. L’incidente può sempre capitare (succede anche a casa) ma è criminale quando non vengono adottate tutte le misure che la legge prevede ma che troppi “scordano” di applicare (o far applicare). Come sempre in Italia si fanno le leggi (troppe) ma poi non si rispettano…

  • Chit:

    @Monika: dici?!? 😳 secondo me sei troppo gentile 🙂
    @Sciuscia: ottima scelta 😉
    @Giulio GMDB©: soprattutto si parla molto (troppo) e si fa molto (troppo) poco…

  • Purtroppo è sempre questione di soldi. Quanto è valutata la vita di un lavoratore? Il che è tutto molto triste.

  • Avevo visto lo spettacolo di Paolini su La7. I bilanci trionfalistici oramai lo sappiamo fanno parte dell’informazione demagogica stile 1984.

    “Va tutto bene” Sorridete :mrgreen: Sic….

  • Un post splendido con un Paolini strepitoso: grazie!

  • Chit:

    @alberto: e soprattutto ‘quanto costa al datore l’inosservanza delle regole?’ 🙄
    @Rockpooeta: l’hai visto ma questa non potevi averla sentita perchè la fa solo a teatro!? 😀
    @amatamari: grazie a te dei complimenti, merito di Paolini.

  • Un pò di tristezza, ma non possiamo ignorare il problema (i problemi in generale). Ciao

  • tra l’altro un miglioramento percentuale non è detto corrisponda ad una diminuzione in numeri di morti.. 🙁 e comunque anche solo 1 mi sembra sempre uno di troppo….
    un carissimo abbraccio, Lisa

  • Anni fa ho visto morire un collega…puoi immaginare come la penso sull’argomento.
    Un abbraccio.
    A proposito, finite le lacrime?

  • Chit:

    @romano: questo in particolare no, non possiamo proprio!
    @Lisa72: perfettamente d’accordo…
    @nadiaflavio: posso immaginare si 🙁
    p.s. si finite, oggi passo per il commento ‘serio’

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…