Categorie
Archivi

Quanto ci costano le bufale sanitarie?

Tempi duri in cui non passa giorno durante il quale non si manifesti il fantasma di questa o quella forma di tassa o prelievo da parte dello Stato. E viene da chiedersi: ma sono possibili tagli, spese e risparmi  senza che l’onere di questi non sia dei cittadini? La risposta secondo me è si, basta non farsi prendere per il culo!

Nell’ottobre 2005 l’allora ministro (per poco) Storace stanza d’urgenza 5,5 milioni di euro per l’acquisto immediato di 32 milioni di vaccini. Non contento (o forse non sazio della mazzetta) nei mesi successivi furono stanziati altri 50 milioni di euro (la Roche ringrazia sentitamente ndr) per un totale di 55,5 milioni di euro per l’influenza dei polli. Ora sorge il sospetto che si chiamasse così perché solo dei “polli” potevano cascarci?

Passano neanche cinque anni ed eccoci a fronteggiare l’epidemia del nuovo millennio, l’influenza A (sperando che poi non passino alla B, C, etc.). Secondo i media trattasi del più grande pericolo dopo la peste del Manzoni, secondo altri esperti e addetti del settori trattasi solamente di un virus leggermente differente da quello dell’influenza normale, ma quel che più importa è che alcune case farmaceutiche dicono di aver trovato un vaccino e alcuni stati in piena crisi di shopping-convulsivo (finora riscontrata solo su Victoria Beckham) decidono di acquistarne ben 32 milioni di dosi per un costo di 60 milioni di euro. Peccato che poi non si sia trovato nessun pollo che se lo faccia somministrare così tra poco dopo il danno ora anche la beffa di doverli smaltire.

Ricapitolando, con un po’ più di realismo, meno doveri verso le “lobby farmaceutiche” e, soprattutto, buonsenso verso i denari pubblici negli ultimi cinque anni si sarebbero risparmiati 115,5 milioni di euro (mica pizza e fichi!?!). Ed i Sigg. del ministero mi sa che lo sanno tutto questo, e lo sanno bene visto che  se andate sul sito del ministero della Salute viene promossa in pompa magna la Missione salute, un’iniziativa, una delle tante, il cui slogan suona però per noi un po’ come ennesima presa per il culo o di coscienza (che tra l’altro come si diceva nel post di qualche giorno fa, in taluni personaggi ,si trovano in spazi strettamente annessi):

“Chi non conosce il mondo lo subisce”

L’eccezione che conferma la regola siamo noi cittadini che conosciamo bene (abbastanza) le facce da culo che ci governano e li subiamo lo stesso ma questa… è un’altra storia.



Post attualmente letto 7.955 volte

Post simili:

19 Commenti a “Quanto ci costano le bufale sanitarie?”

  • …guarda…lavoro nella sanità…e vedo ogni giorno delle cose che voi umani non potete nenache immaginare…
    ma tanto tutto va sempre a finire a tarallucci e vino…e nessuno paga per responsabilità su scelte a dir poco sbagliate…:-(

  • Maurizio Sacconi, ministro del lavoro, è sposato con Enrica Giorgetti.
    Enrica Giorgetti è direttore generale di Farmindustria.
    Per dire, eh.

  • Ciao Chit
    hai fatto bene a scrivere questo post, questo è uno dei tanti argomenti che l’informazione dimentica, che il paese accantona. Come dimenticare quei giorni con Topo Gigio assunto a paladino della Sanità italiana. Qui c’è odore di case farmaceutiche e interessi privati… e l’odore come la solito non è buono
    buona giornata Chit
    un saluto

  • 115 milioni di euro per vaccini che neanche chi lavorava nel settore lo ha usato.. Ed ora si sentono voci che dicono che lo si rivenderà a qualche paese sottosviluppato..

  • Chit:

    @Bruja: e con tutto che almeno nella tua regione la sanità funziona eccome… 🙄
    @Dalle8alle5: certo, senza malizia…
    @Ernest: non si contano più ormai gli argomenti “dimenticati” da una certa informazione…
    @duhangst: sottosviluppato non significa giocoforza “coglione” però, bisogna vedere se ci riescono…

  • E tenete conto che l’Italia è solo UNO dei tantissimi paesi che hanno comprato questi vaccini inutili. Provate a pensare quanto hanno incassato queste industrie farmaceutiche in tutto il mondo. E dove sono andati a finire tutti quei soldi?

  • ..guarda guarda chi si vede… 👿
    😀

  • Purtroppo non solo li subiamo, ma li votiamo pure….

  • sprechi sprechi e sprechi…però posso dire che nella mia città la sanita funziona 😐

  • Quando arrivò la temuta pandemia abbiamo scritto un pò tutti anche sull’eccessivo pericolo che veniva preventivato. Non ricordo esattamente il numero dei morti che il nostro paese avrebbe contato. Poi si è rivelata spesa inutile. Se fossi un direttore commerciale o amministrativo di qualche grande azienda privata, e avessi buttato al vento una somma di denaro importante, il mio mandato avrebbe avuto breve vita. Ma nello Stato….

  • Sono perfettamente d’accordo con Enrico. Non si poteva sottovalutare l’allarme, ma dovrebbe pagare chi l’ha creato e chi ci ha guadagnato. Lasciamo perdere poi la temipistica con cui gli ordini dei vaccini (inutili sin dalla prima uscita) sono stati gestiti nel nostro paese. Al solito il pesce puzza dalla testa, ma mentre nel privato quelle teste saltano, nel pubblico si arricchiscono a mazzette.

  • Chit:

    @Giulio GMDB©: siamo uno dei tanti Paese governati da coglioni!?!
    @ReAnto: ci si vede?? 😉
    @daisy: io li “accetto” democraticamente ma ribadisco di non averli votati, ma, nè questi nè quelli dell’aviaria (storace ndr)
    @ReAnto: la tua città e la tua regione soprattutto sono mosche bianche nel panorama della sanità italiana…
    @Enrico: basta pensare alla liquidazione degli amministratori FS di questi ultimi anni e capirai che non è nè uso nè costume
    @Trippi: purtroppo non è un segreto che parecchie case farmaceutiche sono presenti, direttamente o indirettamente, nel circuito della carta stampata e dei media

  • Bello slogan!!!
    A questa gente bisognerebbe fargli conoscere , e quindi subire, la tribu’ dei banga banga che si presentano usando la stanga (ed al cui cospetto pare che Rocco Siffredi sia un bambino piccolo!!!).
    Saluti friend

  • Adesso voglio proprio vedere cosa succederà al prossimo allarme per la prossima supposta pandemia.

  • qui da me le “bufale” versione Loiero son costate tre miliardi di euro…. 😥

  • e della stampa, che ha montato ad arte l’allarme, ne vogliamo parlare?

  • False informazioni e allarmi insensati sulla pelle della gente… poi che non devo lasciarmi sopraffare dalla rabbia!

  • 115,5 milioni di euro sono una somma altissima quasi una manovrina. Devo dire che condivido anche le parole di Oscar Ferrari: devo ammettere che anche i media sono stati ottimi complici nel generare questo allarmismo e giustificarlo.

  • Chit:

    @nadiaflavio: potrebbe essere un tentativo 😛
    @alberto: saremo da capo come sempre, siamo un paese dalla memoria breve
    @Artemisia65: i “Loiero” non ci sono solo da te se può consolarti…
    @Oscar Ferrari: quale stampa? La stampa seria avrebbe fatto un’inchiesta, indagato. Questa non è stampa ma informazione copia-e-incolla e fatta pure male!
    @Maraptica: la rabbia forse è esagerata ma un po’ di buona e sana incazzatura non fa male…
    @Daniele Verzetti, Rockpoeta® : non è purtroppo da quel che avanza di media “obbiettivi” che si può sperare venga un freno a quest’isteria collettiva di panico da pandemie (più o meno giustificato)

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…