Categorie
Archivi

Questo blog non e’ un sms

Parliamo chiaramente: non se ne può più di leggere commenti, e post nei forum, scritti come se si trattasse di uno ShortMessageService.

Abbiamo imparato a scrivere a scuola. Dopo i banchi di scuola sono venuti i cellulari, ad affinare abilità di sintesi per cercare di far rientrare un pensiero in una sola schermata. Qualcuno si è superato: lentamente abbiamo iniziato a ricevere messaggini sempre più straboccanti di caratteri. Gli spazi fra le parole sono scomparsi;

Chiara è diventata Kiara, Massimo maXimo, Perchè xkè.

Gli schermi dei vostri computer (a differenza degli schermi dei vostri cellulari) sono ampi, grandi, definiti. Nessuno vi fa pagare se in un post o in un commento invece che 150 caratteri ne scrivete 600 (..anzi spesso il gestore del sito ne è contento). Non giustificatevi dicendo che più si scrive sulla tastiera, più questa si rovina. In parole povere

No_sms

Partecipa alla nostra iniziativa:
1. Segui il tutorial per visualizzare sul tuo sito/blog il nostro banner
2. Promuovi presso i siti che conosci l’adozione di questo banner
3. Se hai deciso di inserire questo banner, ti chiediamo solo di lasciare un commento
comprendente l’indirizzo del tuo sito, per permetterci di realizzare un piccolo censimento dei
partecipanti.

Vuoi essere anche tu dei nostri? Vai al sito http://questoblognoneunsms.blogspot.com/ e iscriviti.

 



Post attualmente letto 5.038 volte

Post simili:

10 Commenti a “Questo blog non e’ un sms”

  • ciao claudio!!!!!auguri!!!sono tornata…..tutto ok…a te come va???si ricomincia un nuovo anno…mmmmmm speriamo bene…un grande abbraccio con il cuore…..smakkkkk 😆

  • ALMA:

    Ciao Chit, come sempre hai ragione… spesso si leggono dei commenti “stitici” di parole…. ma giustifichiamo il tutto e pensando positivo possiamo dire… “basta il pensiero”…….. non ti sembra ?? 😆
    Ti ringrazio della tua costante presenza e giudicandoti penso di te che….
    “la classe non acqua” e lo dimostri sempre: complimenti !!
    Ora tornando alla banalit? … ti rinnovo gli auguri di un frizzante 2007 e…
    grazie ancora…ciaoooooooo un abbraccio caloroso. 😳

  • giudy:

    😛 ho aderito e firmo e sottoscrivo….. 😉 ti voglio bene un bacio

  • hai perfettamente ragione claudio… ma spesso diventa un abitudine scrivere in un modo cos stringato!… ma giusto tornare a scrivere correttamente anke perch abbiamo sudato sui libri a scuola per imparare una scrittura se non perfetta ma almeno corretta… baci baci….buon inizio settimana!!!

  • Ehil? Chit…
    Come stai???
    Ormai messi da parte feste, cenoni, pandori e quant’altro si ripresa la vita quotidiana…
    Questo linguaggio degli sms una rovina…per ha i suoi lati positivi…per esempio quando prendo appunti all’univ, usando tutte queste abbreviazioni riesco a scrivere di pi e pi in fretta… 😉
    Buona settimana…
    besitos

  • Ciao, Chit
    figurati che piu’ tosto che mandare un sms io telefono!
    Se poi ti riferivi alla mia citazione,
    in relazione alla mia firma che a volte e’ Max e’ semplicemente un fatto determinato dal tempo, mi chiamo Massimiliano, ora tutti mi chiamano Max.
    Caggia’ fa’..
    Ciao Chit.

  • Cmmento dcendo ke:

    1) L’Italiano è format da anni d modifike, cambiament attuat proprio da xsone. (Nn a caso dal latino è nato il volgare).

    2) L’italiano nn va proprio da nexuna parte. Elettronicament s scriv in 1 md, slla carta in 1 altro. Semplicemente la gente axocia pc e sms alla scritt breve ma nn s sognerebbe mai, se è intelligente d scrivere csì 1 documento.

    3) E’ 1 abitudine ke nn puoi imporre alla gente d togliersi sl xkè a te rompe.

    4) + ke alla forma baderei ai cntenuti. Se qlc è occupato a esporre 1 suo pensiero, nn sta tnt attento alla forma della scrittura.

    5) Credo ke tt gli Ita cpscn qst tipo d scrittura, quind nn vedo il motivo d tnt fracaxo.

    6) C’è gente ke scrive da palmari e cell e + dati manda + paga

    7) Dire ke da fastidio è 1 cnt ma impedire alla gente d postare sl xkè nn scrive cme gli viene “d getto” cntribuisce ad impoverire i cntenuti, dato ke +ttosto d dver correggere 2 parole ogni 3, la gente pref. nn scrivere e migrare altrov.

    8) Xkè nn kieders se qll ke è scritt ha senso, invece d kieders cme è scritt?

    9) Gli italiani san dstinguersi sl x le kakkiate. In america nexuno se ne preoccupa. IMHO, AFAIK, ROTFL, BRB, AFK…mai sntit?

    10) T 6 mai kiesto se ki scrive csì VUOLE scrivere csì? Nexuno disimpara nulla, semplicemente molta gente è dotat d sufficiente cervello x usar i 2 mdi in occasioni diff. snz x nulla disimparare la grammatika, ma x semplice komodità.
    Su Internet e su cell -> Short Comm, per il resto Normal Comm.
    Mai kiesto vero?

  • Chit:

    @Gabriele: quindi oltre non saper scrivere non sai neanche leggere!? 😳 Dopo aver dato uno sguardo al tuo dotto trattato posso solo… consigiarti un logopedista anzi… quasi quasi te lo metto sotto l’albero 😉 😀

  • Nemo:

    @Gabriele: le lingue si evolvono continuamente, soprattutto nel parlato e poi nella lingua scritta, che essendo la lingua di stato, si evolve più lentamente, o meglio, i cambiamenti alle regole vengono accettati più raramente.

    Fatto sta che nessuna lingua al mondo si sognerebbe di evolvere in una forma scritta che foneticamente resta impronunciabile. Nessuna lingua si è mai evoluta in tal senso e il perché è molto semplice: si tratta di un’evoluzione naturale basata sull’esigenza comunicativa delle persone. Quindi a meno che non si prospetti un futuro senza comunicazione verbale tra le persone (madonna che tristezza), la “lingua di internet” come viene chiamata resterà un mero tentativo di scrivere in maniera più sintentica (e illegibile) parole già esistenti, senza apportare nulla di nuovo alla lingua italiana stessa.

    Mi permetto di evidenziare la differenza tra le “abbreviazioni” USA/EN e quelle ITA. Gli anglofoni hanno la decenza di usare acronimi, che una volta espansi si pronunciano come dio comanda. Gli italiani invece, troppo pigri per ricordare un acronimo, hanno sviluppato questa mania di tagliare vocali, sillabe, accenti, rendendo la compresione tutt’altro che intuitiva.

    Io sinceramente spesso uso lo stile EN per creare abbreviazioni. Quello che uso spesso è IBAL (In Bocca Al Lupo), per esempio. E cmq lo uso tra chi di noi sa cosa diavolo voglio dire.

    La conseguenza pessima è che l’abuso di questa sintassi inventata, senza regole e variabile a seconda del livello di compressione della persona che scrive, sta provocando un aumento della già troppo alta ignoranza degli italiani nei confronti della propria lingua. Ti tocca sostituire il “MOLTA GENTE” con “POCA GENTE” nella tua ultima affermazione.

  • SMS generation…

    Tutti si preoccupano del fatto che l’umanità potrebbe estinguersi per via del surriscaldamento globale o delle guerre nucleari.
    Ma siamo sicuri che, invece, non ci penserà molto prima una incontrollabile e improvvisa microvariazione termica del…

Lascia una replica per Miriam



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…