Categorie
Archivi

Rapiti e ostaggi di serie ‘A’ e serie ‘B’

E’ di pochi giorni fa la notizia della liberazione, seppur con molti punti “oscuri” come sempre in questi casi, di Daniele Mastrogiacomo. Era stato rapito il 6 marzo insieme al suo autista (ucciso dai talebani) ed il suo interprete (al momento “disperso”). La sua prigionia è durata circa 14 giorni durante i quali tutti, giornali, telegiornali, siti web, blog e quant’altro poteva fare “rumore” si sono mobilitati per la sua liberazione. E fin qui c’è da esserne fieri, tutti!
Poi però mi sono trovato a leggere un editoriale che mi ha obbligato a fermarmi a riflettere. Parlava degli altri italiani rapiti, seppur a migliaia di chilometri dall’Afghanistan, il 7 dicembre 2006 e rilasciati il 15 marzo, quasi in concomitanza con Daniele Mastrogiacomo. Durata della prigionia esattamente 98 giorni durante i quali, e mi ci metto anche io in prima fila, il loro “dramma” è passato tranquillamente e beatamente in secondo piano.
Come mai tutto questo? Sono andato a vedere ed ho ricostruito un po’, giorno per giorno, le prime pagine dei vari giornali e quotidiani. A fine anno ha tenuto banco la condanna e l’esecuzione di Saddam Houssein, poi la Finanziaria e la crisi di Governo, poi Vicenza e la base Nato insomma, diciamocelo, per gli ostaggi non c’era nè spazio nè tempo. E poi chi erano costoro? Semplici ingenieri che, seppur ben retribuiti, erano comunque lì, come si dice in gergo, per “guadagnarsi la pagnotta”.
Nel secondo caso invece c’è stata una vera e propria mobilitazione mediatica con tanto di appelli, controappelli, manifestazioni patrocinate da Autorità locali e nazionali insomma, quasi una questione di Stato. Sarà che l’unico grande ed importante argomento d’attualità nel Paese in questi giorni sono Fabrizio Corona e “vallettopoli” ma… non ci voglio pensare. Allora la domanda nella mia testolina sorge spontanea; ma cos’è che dà valore ed importanza alla vita di una persona? Perchè due situazioni “simili” sono state affrontate inspiegabilmente in modo cosi differente??

Che forse, magari inconsciamente, esista una classifica d’importanza ‘professionale’ alla Farnesina e nell’opinione pubblica in genere? O forse semplicemente siamo così media-dipendenti che tutto ciò di cui loro non parlano lo reputiamo “problema risolto”?

Un ultima cosa che può dare agli “internauti” il peso e la misura di quanto sopra scritto e può aiutare a riflettere.
Sono andato su google ed ho effettuato queste semplici ricerche:
– Daniele Mastrogiacomo: 1.830.000 risultati;
– Francesco Arena Cosma Russo; 272.000 risultati;
– Chit blog; 1.310.000 risultati.

Se qualcuno ha qualche idea in merito e desiderla condividerla con il sottoscritto gliene sarei veramente grato.

Per quel che può servire chiedo SCUSA a titolo personale Francesco Arena e Cosma Russo per non averli assolutamente e minimamente “filati” durante questi 98 giorni. SCUSATE ancora.



Post attualmente letto 7.460 volte

Post simili:

23 Commenti a “Rapiti e ostaggi di serie ‘A’ e serie ‘B’”

  • Matteo:

    Caro Claudio, scrivo per le prima volta sul tuo blog (pur leggendolo quotidianamente…). Non devi chiedere scusa a nessuno per esserti “dimenticato” degli “altri” ostaggi, ma potresti approfittare dello strumento che gestisci e del network che gli sta attorno per raccontare come l’informazione che leggiamo sui giornali ed ascoltiamo in televisione, sia semplicemente, costantemente e drammaticamente FALSATA dagli interessi dei pi forti politicamente ed economicamente.
    In questo caso Repubblica ha potuto utilizzare tutta la sua forza (come dargli torto vista la tiratura del giornale ed il suo sito che il pi visitato in Italia…) ma tutte le forze che stanno dietro a quanto accaduto hanno lavorato di conseguenza e questo sbagliato perch l’opinione pubblica viene deviata su un fatto piuttosto che su altri. L’informazione nel mondo “manipolata” dal sistema economico – politico, biosgna prenderne atto e cercare di offrire delle soluzioni diverse, COME FAI TU, sul tuo blog!
    Ciao
    Matteo

  • Ed:

    Chit, sono d’accordo su tutto ci che scrivi.
    Non so se sei tu il chit che ha lasciato quel commento sul mio blog “..meditate gente..meditate”. Quello che scrivi oggi, peraltro molto meglio argomentato, io l’avevo scritto ancora prima di inserire il banner che provocatoriamente metteva insieme Mastrogiacomo, Arena e Russo proprio per dire che non dovrebbero esserci sequestri di serie A e serie B. Poi anche di serie C. Sai qualcosa di Titti Pinna sequestrato in Sardegna nel settembre 2007? Io non ne sapevo nulla: il suo nome venuto fuori a Zapping proprio in mezzo alle polemiche sui sequestrati.

  • Chit:

    @Matteo: il problema che il chitblog una caccolina infinitesimale della blogosfera 😳 ma ci prover, grazie del consiglio 😉

    @Ed: quello di ieri era uno “sfogo” dettato da quest’ondata di gioia ed entusiasmo che ha pervaso gran parte dei blog, questo di oggi una riflessione un po’ pi seria (complice forse anche l’ennesima notte insonne). Riguardo al rapimento di Titti Pinna invece ne ero al corrente attraverso “il Barbiere della Sera” e, per quel che posso, seguo anche quella vicenda. 🙄

  • Ed:

    Tutto a posto, Chit.
    Posso permettermi di darti un consiglio tecnico? Se non sei iscritto a blogger quando scrivi un commento su piattaforma blogspot volendo puoi scegliere “altro” e inserire il link al tuo blog cos chi legge il commento magari passa a farti una visita 😉
    Ciao.

  • non entro nel merito di queste cosi delicate questioni…sono solo felice della liberazione di un o pi ostaggi di qualsiasi parte , nazione o idea …non dovrebbero neppure esserci queste brutte cose!

    comunque volevo solo ringraziarti per gli auguri al gattone RON e dire un miao miao alla tua …felice che la Z list ci abbia fatto incontrare allora…torna a trovarci quando vuoi! 😛

  • E’ la prima volta che leggo e scrivo su questo blog; sono capitata per caso attraverso un link…ma l’argomento mi interessa, per questo, per quello che posso, giudico.
    Quello che a mio avviso accade oggi al nostro giornalismo che non solo informa, ma soprattutto “in-forma”…sceglie le notizie, le seleziona, le vaglia in base ad indici di gradimento…un giornalismo-salotto che si manifesta a “ondate” e di cui ogni ondata travolge tutto il resto. Vi sono poi onde di breve durata e onde prolungate, che durano anche per mesi sebbene non siano proprio da prima pagina: basti pensare agli attuali scandali di ambiente scolastico. Nulla che non accadesse prima, ma che casualmente oggi interessa, ieri si “ignorava” e domani, chiss? . Onde. In questa grossolana selezione talvolta accade che informazioni anche importanti si disperdano e non facciano mai la loro comparsa…un bel limite, insomma.
    Per quanto riguarda invece il caso di Mastrogiacomo, la risonanza avuta deriva secondo me anche dal fatto che fosse proprio un giornalista…c’ stato un coivolgimento “emotivo” da parte del Giornalismo, che in pi ha avuto un po’ la possibilit? di parlare di se stesso.
    Solo una mia piccola riflessione, per giunta di passaggio..
    Lucia

  • Chit:

    @Ed: sai che da qualche parte l’account dovrei averlo 😳 Grazie comunque dell’avvertimento 😉

    @Fioredicollina: Ciao e benvenuta 🙂 La gioia c’ eccome (non a caso ho aspettato che si concludesse la vicenda per parlarne); ci sono per anche i suddetti dubbi che non mi danno la certezza che i prossimi ‘ostaggi’ verranno considerati allo stesso modo. Spero di sbagliarmi 😕

    @Lucia: grazie del commento e… del passaggio 😉

    @isabelinda: Chit? Mastrogiacomo o il sottoscritto?? :mrgreen: 😉

  • Quoto il commento di Lucia.Io aggiungerei che ci sono anche Paesi di serie A e paesi di serie B…evidentemente in questo momento l’Afghanistan, l’Iraq, e l’Iran sono i pi quotati.

    A presto 😉

  • Chit:

    @pibua: c’ veramente poco di cui giore allora. Se cos allora faccio mie le mitiche parole di Scalfaro;
    A questo gioco al massacro, io, NON CI STO“. E che mi trovi ad utilizzare le parole del “mitico” Oscar (non quello di Sorrisi e Canzoni) b…
    la dice lunga 🙄 😕

  • Tu! senza dubbio mica devi andare in iraq a farti prendere che bisogno hai scusa l’ironia mi viene spontanea :mrgreen: :mrgreen: ma come hai fatto?
    io andando in google oggi e mettendo il mio nome nelle immagini con paicere ho scoperto tutte le foto del mio blog nel mio piccolo sono contenta sai 😛

  • wood:

    ho letto il tuo commento.Grazie di essere passato.
    non sono una pacifista non sono una no global non sono niente! sono ANNA e basta. E quando vedo film come Hotel Rwanda o leggo libri sul Tibet e di come sono satati massacrati, prenderei tutte quelle teste di cazzo che manifestano per la pace e gli coprirei di sputi.
    Siamo qua a commemorare e a scandalizzarci per l’olocausto , quando ne abbiamo avuti e ne abbiamo tanti vicino a casa nostra e nessuno ha mosso un dito.
    Per cui io non faro’ mai parte di quella schiera di stupidi pacifisti che manifestano “ALLA MODA” mi fanno solo venire il nervoso.
    well e ora : pubblicita’! e W IL LIGA!

  • Chit:

    @isabelinda: troppo buona 😛

    @wood: Ciao Anna e spiacente di essere uno di quelli che probabilmente metti nella categoria dei stupidi pacifisti nonch teste di caxxo che promuovono e CREDONO nella pace 😳 Credo anche che non avrei e avremmo (sai, non se l’aspettava neanche Berlusca ma i coglioni in Italia sono tanti!) motivo di esistere senza “persone” che la pensino diversamente da noi ed incontrarle b, sempre molto motivante. 😆

    p.s. per tua informazione il LIGA socio sostenitore di Greenpeace ed Emergency :mrgreen:
    ergo… hai un idolo testa di caxxo e stupido pacifista? 😯

  • romina:

    ciao claudio scusa se ti rispondo solo ora mifa piacere vedere che passi nel mio blog, scusami tanto se ti scrivo solo ora ma non riuscivo a farlo prima.
    una lunga storia comunque ciao un bacione

  • Personalmente penso che esistano cittadini di serie A e cittadini di serie B, non solo perch ci sono persone a cui si d? pi importanza che ad altre (tramite giornali, TV, blog etc) ma anche perch i prezzi che si pagano per il loro rilascio (vedi Mastrogiacomo) decisamente diverso. Secondo me la vita, di chiunque sia, non ha prezzo ma in Italia la differenza si fa eccome. Come scrivevo nel mio blog Pisanu l’altra sera a Ballar ha affermato che questa stata la prima e ultima volta dove si rilasciano dei terroristi in cambio di un italiano e allora la domanda viene spontanea: se domani dovessero rapire altri nostri connazionali con che faccia lo Stato andrebbe a dire “mi spiace ma per il vostro familiare non possiamo fare nient’altro! Sapete per Mastrogiacomo abbiamo anche liberato 5 terroristi ma per il vostro caro non possiamo fare altrettanto”? Con che faccia? Con che coraggio? Senza parlare delle persone che vengono sequestrate in Italia e alle quali vengono bloccati immediatamente tutti i beni (perch questa la legge italiana) mentre per quelle rapite all’estero si fa di tutto, anche pagando, pur di liberarle. Questa non eguaglianza, qui ci sono davvero cittadini di serie A e cittadini di serie B per non dire C ed una cosa davvero vergognosa. Davanti a queste cose mi vergogno di essere italiana.

  • KiT:

    penso che comunque non sia una novit? , sebbene alle volte la “malinformazione” sia veramente lampante. Esistono programmi che tentano di dare voce anche a notizie meno note come la trasmissione il Pianeta Dimenticato in onda su radio1 alle 8.40a.m. Oltre a questo ci sono anche siti come il ben noto, anche a te acco, pacereporter.net.

    Penso che in un mondo cos noi dobbiamo cavarcela per conto nostro, informandoci dove lo riteniamo pi opportuno, e cercare di rendere, nel nostro piccolo, pubblico ci che abbiamo trovato, e ci di cui siamo venuti a conoscenza…

    un abbraccio….buona notte…

  • layla66:

    Ma sar? anche che Mastrogiacomo stato rapito in Iraq e invece Francesco e Cosma in Nigeria? La cosa purtroppo non nuova a quelle teste di caxxo dei nostri “Padroni”..ehmm Anna mettimi sulla lista di quelli che ti stanno cordialmente antipatici, anche io sono una pacifista utopica, credo nella pace nel mondo e guarda che ho letto e sentito circa il massacro in Tibet ( essendo buddista tibetana il mio bonzo me ne ha parlato). Sostengo Emergency ( che di tecnici di laboratorio nn sa che farsene senn sarei partita con piacere) e anche Amnesty International, circa una campagna contro la violenza sulle donne. Andare a manifestare in piazza contro la guerra in Iraq identico ad andare a manifestare contro TUTTE le guerre inutili, in un certo senso manifestare contro l’essere umano che si fa prendere dalla mania di grandezza e di superiorit? contro il pi debole. Il pacifista contro i cittadini, le nazioni e i continenti di serie A e di serie B…leggi qualcosa su quello che noi Europei stiamo facendo in Africa…e poi ne riparliamo, prima li abbiamo colonizzati ( per portargli il benessere..il nostro ovviamente) adesso li stiamo depredando di ogni bene e ricchezza, e li usiamo anche come cavie per i trial fase II e III dei nostri farmaci..che tanto se muoiono loro chissenefrega vero? Tanto sono negri! Chit scusa per lo sfogo ma io mi incavolo ( mi sa che tanto pacifista nn sono )
    bacioni Layla alla quale mancano due mesi alla fine …evvaiiiii

  • Chit:

    @romina: don’t worry, io passo perch mi diverte 😛

    @Giorgia: effettivamente le cose di cui stupirsi sono parecchie 😕

    @KiT: si si, credo anch’io anche se sono cresciuto con il “falso mito” dei media 🙁

    @layla66: tranquilla 😉 sempre un piacere leggerte e…. incrociamo la dita per questi ultimi due mesi :mrgreen:

    @wood: with compliments!!? 🙄 Mi semrbano motivazioni “profonde”, argomentate ed inappuntabili le tue? :mrgreen:
    Chiss? se tutte le persone che “ami” le tratti a sputi in faccia e gli affibi titoli come testa di caxxo?? 😕

  • wood:

    non importa se il Liga un testa di CAXXO, se un pacifista o vota sinistra, io lo AMO tanto uguale

  • wood:

    CHE C’ENTRA LA COERENZA??
    SE COSI FOSSE DOVREI SOLO PIU’ ASCOLTARE APICELLA.. 🙂
    cia ciaooo!!

  • Buon sabato chit!
    F? riflettere come 3 nostri connazionali abbiano vissuto un’esperienza cos drammatica (qual’ quella di un rapimento) e noi italiani ci siamo occupati ed abbiamo seguito (chi pi chi meno) ogni giorno e con diverse modalit? SOLAMENTE la vicenda personale del gionalista di Repubblica Mastrogiacomo. Senza nulla togliere a quest’ultimo e ribadendo anzi la gioia che tutto sia finito nel migliore dei modi, sono rimasta molto perplessa e sconcertata non solo per quello che tu hai scritto, ma anche per le immagini della liberazione di Francesco Arena e Cosma Russo che ho visto nel corso della trasmissione “Le iene Show” andata in onda su italia 1 luned 19 marzo in prima serata!
    Gli stessi Francesco e Cosma al momento della loro liberazione hanno espresso l’amarezza comprensibilissima dello scarso interessamento delle autorit? italiane!
    Altro che prime pagine sui giornali, speciali negli approfondimenti dei tg, puntate speciali di Porta a porta o Matrix…Ninete di tutto questo!!! per loro bastato il mero annuncio “Liberati gli ostaggi italiani Francesco Arena e Cosma Arena dopo 98 di prigionia” e poi???
    Per la nostra informazione bastato questo!
    Se questa sia un’informazione giusta e corretta a questo io ho davvero seri dubbi…:?

  • Chit:

    @mariarosaria: semplicemente questa NON-informazione 😳 e noi italiani…modestamente… 🙄

  • Ciao Claudio passavo di qua per caso e mi sono messa a scrivere…vuoi un caff a quest’ora ci vuole no? io m isento poco bene devo aver preso freddo in questi giorni mi brucia la gola e sono in panne in balia del niente non mi sento proprio per niente bene. Ho scritto troppo scusa
    un bacio 😥

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…