Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘alitalia’

Malpensa mal-pensata (copyright by Lega Nord)

Periodo e giornate convulse queste per il sottoscritto (e questo interessa pochi) e  all’interno della maggioranza (e questo forse interessa qualcuno di più).
Proprio in queste ore infatti ad Arcore è in corso la periodica (avviene dopo ogni “crisi e crisetta”) distribuzione dei “beni” per dare alla Lega il contentino, magari trovare un posto a Castelli (l’uomo più trombato in Italia dopo Ruby!) e… tirare a campare come moda e usanza di questi ultimi anni!
D’altra parte è abitudine molto diffusa questa nella politica italiana in genere e, digiamolo, nella linea politica dell’esecutivo (almeno relativamente a quel po’ che ha provato a fare) di questi ultimi anni. Vi ricordate ad esempio la vicenda Alitalia?

Leggi il resto di questo articolo »

Postcards from Sanremo, Italy

Coraggio italiani, anche questa è fatta!

Ieri sera infatti s’è conclusa una delle due maratone televisive annue  insieme a Miss Italia (elezioni a parte), che da tempo immemore hanno la capacità di attrarre l’attenzione degli italiani perché considerati come una “vetrina del nostro Paese” ovvero il Festival di Sanremo!?!?

Premetto che quest’anno complice un infortunio che mi tiene ormai da una settimana bloccato a casa (niente di grave e spero a breve di trovare la ‘chiave’ per raccontarvelo ndr) lo ammetto, l’ho seguito  un po’ di più tant’è che quest’anno ne scrivo pure. Chiariamoci, non che l’abbia fatto con totale abnegazione ed impegno, vuoi perché trovo documentari come quello sulla presenza dei macachi a Gibilterra più interessanti e movimentati di una conduzione di Gianni Morandi e vuoi perché tanto, si sa, l’onda lunga di Sanremo prosegue anche dopo la sua conclusione.

Leggi il resto di questo articolo »

Milleproroghe e altrettante prese per il culo, eccone una!

Sembra passato tanto tempo dai giorni della cordata Cai, quella dei coraggiosi italici imprenditori, che senza nulla guadagnare ma per il solo piacere di mantenere italiana la proprietà della compagnia aerea di bandiera rischiavano capitali per questa nobile causa. Alex Drastico avrebbe detto “ma chi? ma come? e sopratutto, ma che cazzo!?” e forse non avrebbe avuto tutti i torti.

Questo qui a fianco è un tale Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia (dopo quel che ha combinato non so ancora per quanto), la società a cui fa capo la gran parte della rete autostradale italiana. E’ uno dei misericordiosi salvatori della vecchia Alitalia.
Perchè finisce nel mio blog? Semplice, perchè non ho ancora capito se è un po’ più onesto o semplicemente più pirla degli altri ma tant’è, la detta grossa e si merita questo spazietto.

Venerdì 20/03/2009, ore 18.05, nel corso di una conference call pubblica con analisti finanziari pronuncia la seguente dichiarazione subito ripresa dalle agenzie stampa :

Dopo l’investimento in Alitalia (100mln, ndr) il Governo ci ha favorito’, soprattutto con la rimozione del divieto degli affidamenti dei lavori ‘in house’… [link]

Venerdì 20/03/2009, ore 18.58, precisazione dello stesso a.d. alle agenzie stampa:

Non c’e’ alcuna correlazione tra il nostro investimento in Alitalia e il decreto Milleproroghe’ che ha abolito il divieto di affidamenti di lavori ‘in house’ da parte delle concessionarie… [link]

Mi sembra chiaro che 53′ è il nuovo record italiano di tempo intercorso tra l’aver detto la verità e la presa di coscienza che forse era meglio stare zitti!

[tags]italia,politica interna,leggi,decreti,alitalia,milleproroghe,atlantia,giovanni castellucci[/tags]

Leggo, penso e un pochino mi incazzo!

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’accordo Fiat-Chrysler che, secondo il «Wall Street Journal», sarebbe stimabile in 3-4 miliardi di dollari. Oggi l’amministratore delegato della Fiat Marchionne, parla di «In Italia 60 mila posti a rischio». Guardo alle scelte di Obama e penso; non è che forse forse a qualcuno poteva venire il dubbio di non star facendo proprio un grande affare? … lo scopriremo solo vivendo.

E’ di qualche giorno fa la notizia (e non voglio commentarla!)  che al ragazzo che a capodanno stuprò una ragazza durante una festa a Roma sono stati concessi gli arresti domiciliari. Stamattina si viene a conoscenza di quel maestro 50enne accusato di molestie nei confronti di alcune allieve. Azzardo: se i giudici adottano lo stesso peso e le stesse misure questo per sole molestie secondo me oggi pomeriggio questo è già al bar, magari a vantarsene con gli amici…

Ora, come Milena Gabanelli insegna, la “good-news”. In India, un’hostess della compagnia di Stato (loro ce l’hanno ancora,si!) è stata lasciata a terra perchè, udite udite, il regolamento prevede che in presenza di più di tre brufoli non sia possibile prestare servizio. Allucinante vero? Pensate che invece da noi ad una hostess con lavoro a tempo indeterminato sopravvissuta ad un’epurazione, viene comunque offerta la partecipazione ad un reality-show e la possibilità d’esser lanciata nel mondo dello spettacolo anzichè… esser “lanciata” e basta!!  Quindi guai a chi mi viene ancora a dire che da noi non esiste più lo stato assistenzialista…

[tags]stati uniti,obama,fiat,auto,italia,leggi,società,educazione,alitalia,GF,tv[/tags]

Pinocchietto ipse dixit!

post di servizio a titolo di promemoria per “taluni” alle prossime elezioni…
sempre che in Italia ce ne siano ancora in futuro…

Diremo no ad Air France
(marzo 2008)

Alitalia: Ok del Premier all’accordo con Air France
(gennaio 2009)

Devo aggiungere altro o ci arrivate da soli?!!?

[tags]attualità,alitalia,cai,berlusconi,air-france[/tags]

Anagrammi (Al)italiani

Della vicenda Alitalia ormai s’è già detto di tutto e di più. D’altra parte difficile mantenere il silenzio quando di parla di una vicenda in cui il commissario si chiama Fantozzi, dove un gruppo di “italici eroi” prova la scalata alla compagnia che, guarda caso, chiameranno CAI.

Non si è mai parlato però dell’eventualità che la cordata si stringa troppo intorno al collo di qualcuno ed il “progetto” possa andar male.

Perchè in quel momento potrebbe servire…

La società salva-Cai ...

La società salva-Cai …

 (clicca per vedere la vignetta gentilmente offerta dal brother)

 

Alitalia, è solo il remake di un vecchio film!

Questa, per chi non la conoscesse, è una breve sequenza del film ‘Fracchia e la belva umana‘,  film cult (con la ‘t’ finale e guai a chi la mette in dubbio! ndr) degli anni ’80.

http://it.youtube.com/watch?v=YRnpOVne5-I&feature=related

Ora, prendete DeSimone e fate finta che sia Prodi, il commissario LoGatto e fate finta che sia Berlusconi (tra l’altro basso, grasso e senza capelli ci assomiglia!), facciamo finta che il problema invece di un laciapassare per Fracchia sia quello di salvare una compagnia di bandiera e… dopo aver letto gli ultimi sviluppi non vedo molte differenze di trama tra questi due ‘film’.

Solo che quello attuale, non so perchè, ma non mi fa proprio ridere…

[tags]attualità,alitalia,prodi,berlusconi,fracchia[/tags]

Pronta la soluzione per Alitalia

Premetto che non sono un appassionato di Google Earth ma talvolta mi capita di spendere qualche minuto di cazzeggio in cerca d’immagini curiose. Per carità, non abbastanza da ‘scovare’ curiosità e chicche, per questo mi appoggio a siti, forum e quant’altro specializzati. Si perchè se non lo sapeste negli States è una vera e propria moda. Tempo fa mi imbattei in alcune immagini nelle quali sembrava quasi che enormi aerei circolassero tranquillamente per le vie delle nostre città. Chiaramente erano ‘effetti ottici’ dovuti alla prospettiva, tutti o quasi poi svelati tranne uno.

Leggi il resto di questo articolo »

Pinocchietto Silvio e la bufala volante

Detto e (non) fatto!!

Spero Pinocchietto abbia le idee più chiare in altro perchè quelle in geografia mi sembrano poche e molto ben confuse!

[tags]italia,alitalia,berlusconi,politica interna,attualità[/tags]

Se le Ferrovie comprano Alitalia già pronto il nuovo hub [vignetta di ACh]

alitalia_fs(gentilmente offerta dal brother)
Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…