Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘belgio’

Dal Belgio un segnale forte, ma per noi ormai è tardi!

Che pensate, non siamo mica gli unici in Europa e nel mondo ad essere stufi di essere non o quando va bene mal-governati. Piaccia o non piaccia proprio no e credo che questo non sia un male, non tanto in base al proverbio “mal comune mezzo gaudio” che da tempo ho personalmente riadattato in “mal comune, doppia sfiga!” quanto nel fatto che si può andare a vedere in giro come si comportano gli altri Paesi in situazioni simili.

Si scopre così che il Belgio, prendendo esempio da un’iniziativa simile messa in essere in Kenya, una senatrice socialista fiamminga e ginecologa di professione, Marleen Temmerman, ha lanciato una proposta per mettere fine alla situazione di stallo della situazione politica.

Con quale l’iniziativa? Semplice, niente sesso sino a quando non sarà formato un nuovo governo. Come detto tale iniziativa è già stata posta in essere nel 2009 dalle donne keniote e (cito testualmente la senatrice):

Leggi il resto di questo articolo »

Dalla pellicola alla realtà (senza diritti d’autore)

Siamo abituati a ritrovarci spesso davanti a trame che sono la riproposizione o la rivisitazione di situazioni legate alla realtà. Magari storie realmente accadute “vendute” dai protagonisti per un libro o un film. Eppure ultimamente non so se l’avete notato pure voi ma i fattori sembrano invertiti. Non ci credete?

Vi dico un nome: Mrs. Robinson.

Ai più giovani forse questo nome non dirà molto (male! ndr) ma è quello di una protagonista del film ‘Il laureato‘ (splendida pellicola e magnifica colonna sonora di Simon & Garfunkel) e… bè la notizia di qualche giorno fa conferma decisamente l’indole un po’ leggiadra e giocosa  delle signore che portano questo nome. E vaglielo tu a dire al povero Sig. Robinson che era già tutto scritto e… pure “filmato”!

Ma l’ultimo remake di qualche pellicola invece è di ieri:

Leggi il resto di questo articolo »

Meritocrazia addio!

E’ quello che ho pensato stamane quando ho scoperto quello che ha combinato un’agenzia belga di pubblicità che ritrovandosi in difficoltà finanziarie ha preso la decisione di licenziare un proprio dipendente. Secondo voi con quali modalità? Precisione nel lavoro, puntalità, assenze, redditività??

Macchè! Che se ne dica non son questi i tempi in cui premiare chi lavora veramente, i cosidetti tempi della meritocrazia. Secondo quello che più si avvicina a ciò che va tanto di moda e cioè al televoto! Si, perchè pensavate che una moda come quella lanciate da grandi fratelli, isole e talpe varie non sarebbe entrata prima o poi prepotentemente anche nel nostro quotidiano?  Io, sinceramente, lo temevo ma speravo restasse un sottile confine tra ciò che (di peggio) si pensa e ciò che realmente accade.

Invece quest’agenzia ha deciso di lanciare la campagna “You chose, we fire” (tu scegli, noi licenziamo) tramite la quale chiede aiuto al web per inidirizzare la scelta. Accedendo al sito è infatti possibile vedere le facce (comprensibilmente poco giulive peraltro) dei dipendenti “a rischio” e scegliere quello da licenziare. A differenza di situazioni simili, ricordatevi che qui non sono previste poi comparsate, apparizioni o reciclaggi in programmi tv vari anzi… l’eliminazione pare sia diretta e definitiva.

Ora, trattandosi di agenzia pubblicitaria io voglio credere con tutta la mia forza che si tratti di una trovata pubblicitaria. Vero è che, se così non fosse, sarà meglio che l’agenzia pubblicitaria in questione cambi la propria ragione sociale perchè ‘So Nice’ significa più o meno ‘In modo piacevole’ anche se qui di tale ci vedo molto molto poco.

[tags]belgio,attualità,lavoro,reality,blogosfera[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…