Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘carlo giovanardi’

E riguardo a omosessualità e boyscout Carlo Giovanardi docet…

Per la serie “punti fermi (per taluni ovviamente!) che vanno a puttane” leggo, segnalo e riporto quanto segue:

«Una organizzazione cattolica ha infatti il diritto e il dovere di offrire una sua proposta educativa, che non può che essere aderente al Magistero della Chiesa: questo vale per il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale, la bioetica, il modello di rapporti di coppia legato al matrimonio, la non leicità dei rapporti prematrimoniali, il rispetto del diritto naturale e della rivelazione nel Vecchio e Nuovo Testamento per quanto riguarda i rapporti etero ed omosessuali».
[Carlo Giovanardi 05/05/2012]

Stamane con molto piacere leggo invece che:

«Svolta storica tra i Boy Scout Usa. Ammessi i ragazzi omosessuali»
[da Corriere.it del 24/05/2013 ]

Conclusioni:

Leggi il resto di questo articolo »

Io cogito ergo twitto!

Giornate frenetiche queste, anche per chi come me non è occupato nell’organizzazione di improbabili avvenimenti sportivi nella capitale o festival canori.

Un po’ (tanto) il lavoro, un altro po’ stanchezza e (molta) poca ispirazione è da un po’ che non mi affacciavo sulle pagine di questo blog. E chi mi conosce bene sa che questo è per me un grossissimo sacrificio, quasi come chiedere ai vari Giovanardi, Monti e Fornero (tutte e due, madre e figlia, non ne bastava una!!) & Co. di non dire cazzate!

Come vedete, io nel mio piccolo il sacrificio del silenzio l’ho (giocoforza) fatto, loro invece… niente da fare, dev’essere, anzi sicuramente è, più forte di loro; aprono bocca ed eruttano la loro ignoranza (nel primo caso) o insensibilità (nel secondo) ma comunque niente o ben poco che sia in linea con il buonsenso. E non e non parlo del buongusto che ormai se n’è andato da tempo a farsi benedire e non ha più fatto ritorno.

Ma non ho voluto parlarne anche perchè credo che la portanza e l’importanza di certe esternazioni risieda anche nel “peso”, nella considerazione e nella successiva diffusione che gli viene data credo che con queste poche righe io ho espresso il mio parere e fatto il mio dovere di denuncia.

Chi vuol capire capisca, chi vuol intendere intenda e chi non vuole… non volga e si rivolga altrove!

Leggi il resto di questo articolo »

Gioventù bruciata e i suoi incendiari

Ora, lungi da me spendere e spandere giustificazioni e scuse a certi atteggiamenti di una certa parte di gioventù, quella che (forse perché più pirla! ndr) fa più notizia. Se ci pensate i giovani sono adatti per tutte le notizie; quando si parla di scuola, di futuro, di stragi della strada (lì giovani, alcool e droghe calzano sempre a pennello e se anche non calzassero…. i media sono bravissimi a farli calzare ugualmente!) insomma diciamo che sono da sempre e per definizione sotto la lente di osservazione di genitori e media. In fondo rappresentano il futuro quindi consigliato e doveroso monitorarli per sapere dove potenzialmente si dirigono idee e gusti.

Su di loro, a seconda della “campana” che suona, se ne sentono un po’ di tutti i tipi e tutti i colori. Secondo l’ottavo nano Brunettolo sono semplicemente dei “fannulloni“, per l’uomo senza macchia (e non parlo di quello in ammollo della pubblicità di anni fa) Giovanardi sono indistintamente e potenzialmente “tossici e indisciplinati alla guida” insomma… ognuno vede in loro un po’ quel che vuole (e che gli fa comodo per la sua causa). Però sapete cosa vi dico? Esser giovani al giorno d’oggi non dev’essere poi mica tanto facile. Se ci pensate bene quando si è giovani oltre a far casino uno ha un solo dovere, crescere e formarsi; questo lo può fare da se (ma deve avere grandi palle!), con il supporto della famiglia (ma quanti genitori ne hanno ancora voglia?) oppure attraverso l’esperienza, i punti di riferimento, i cosiddetti modelli. Premesso questo vado a memoria e riporto qui di seguito nomi e frasi celebri di due aspiranti tali:

Leggi il resto di questo articolo »

BastaUnAttimo anche a Giovanardi per dire cazzate!

Tanto per mettere un po’ di chiarezza, visto che sempre più spesso sento toni trionfalistici in tema di ‘sicurezza’ ma poi le cifre che leggo  dicono tutt’altro.  Riepiloghiamo:

Ottobre ’08 – Giovanardi: «Sicurezza stradale, mortalità in calo. La nostra politica funziona»

Luglio ’09 – Osservatorio Asaps, l’associazione amici polizia stradale: «Nei primi sei mesi del 2009 siamo al più 57%»

Il nome della nuova campagna nazionale per la sicurezza stradale  il cui sito (PENOSO! guardate le lettere accentate) è stato fatto, tra gli altri, con il patrocinio della Camera dei Deputati, del Senato della Repubblica, del Ministero delle Comunicazioni, del Ministero delle Infrastrutture, di quello della Solidarietà Sociale, dei Trasporti e delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive (capito ora perchè il sito fa pena?!) s’intitola “BastaUnAttimo“.

Leggi il resto di questo articolo »

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…