Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘clemente mastella’

www.forzasilvio.it e la schedatura digitale

Da qualche tempo il nostro premier ha deciso di sbarcare sul web. Tempo fa aveva pensato ad un blog,  poi i tempi sono cambiati, la sua popolarità è stata ridotta, in alcuni casi quasi azzerata, dal bisogno di essere “social” e dove misurare la propria popolarità è molto più facile. Quindi come resistere alla tentazione di esser presente anche lì? Impossibile! E così il primo aprile (ma non è un pesce) eccolo presente su Faccialibro, così come, di oggi la notizia, presto il nostro premier lo troveremo a cinguettare su twitter.

Intanto però l’abbronzato de no’altri non è voluto esser da meno con il suo più famoso corrispondente d’oltreoceano ed ha cominciato ad affacciarsi, secondo modalità e forme ben “rodate” dai suo illustri predecessori (leggasi Mastella e De Gregorio), infatti ha dapprima invitato gli internauti a rivolgergli domande direttamente sul sito www.forzasilvio.it (ne parlo ma non glielo linko manco morto!) che presenta questa home page:

Non notate nessuna anomalia?

Leggi il resto di questo articolo »

Mastella & letteratura

Ottobre 2009 - Mastella & letteratura
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

[tags]le vignette di ACh,italia,politica interna,clemente mastella,giustizia,letteratura[/tags]

RIFIUTI: sembra una never ending story!

Adesso che i rifiuti (forse!) stavano cominciando a sparire dalle nostre strade… ne arrivano altri.

Clip_4

Uffa!!

Milly D’Abbraccio entra in politica?

MILLY_DABBRACCIOPiccolo strappo al mio impegno di non parlare di politica fino a dopo le elezioni. Stamane infatti ho appreso che Milly D’Abbraccio sarà candidata nel partito Socialista alle elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale di Roma. Siccome di mignotte, bipartisan e bisex, il Parlamento è storicamente sempre stato  pieno sinceramente questa notizia non mi ha scandalizzato molto.

In quella precedente c’era Clementina Mastella, sedotta e abbandonata dalle sirene del centro-destra, per la nuova abbiamo già una candidata.

Nella sua intervista di presentazione della candidatura infatti è riuscita a dire di essersi messa in questa nuova avventura perchè stanca dell’etichetta che un mestiere come quello della pornostar ti lascia attaccata addosso. Ha confessato di non rinnegare “il cinema” (pietre miliari della sua filmografia rimangono ‘una famiglia per pene’, ‘la professoressa di lingue’ e ‘l’Onorevole’) che l’ha portata a farsi conoscere dal grande pubblico, di essere «stanca di quel genere» e subito dopo, proprio a rimarcare le sue volontà, di voler scrivere prossimamente un libro dal titolo «Il sesso secondo Milly» oppure «La filosofia del sesso». Insomma, un taglio netto con il passato!

Il suo slogan elettorale? Pare sia “vota Milly, una donna coraggiosa che sa mettere a nudo le cose“. Non so cosa ne pensiate voi ma fino a questo punto quello della sig.ra Emilia Cucciniello mi è sembrato lo slogan più credibile!

 

Detti popolari in calce(struzzo)

Ce l’avete dalle vostre parti detti del tipo “bevi con l’acqua“, “metti un po’ di tabacco in quello che fumi” o similari?

Bè, se si, a costoro converrete con me che è proprio il caso di dire “lo volete mettere un po’ di cemento nel calcestruzzo?“.

Calcestruzzi_T_G_H_C

Spiacente doverli redarguire perché sono pure nostri “colleghi” ma di quelli per i quali il blog è fonte di pubblicità e va epurato di eventuali pareri discordanti da quanto loro dicono.

Insomma, un’etica del web molto simile a quella di Mastella, non resta di augurargli di fare la stessa fine!

1993-2008 stessa musica: Non può crollare il sistema

Vorrei ma in questi giorni non ho molto tempo per il blog come gli accadimenti richiederebbero.

Di Mastella immagino si parli già sugli altri blog mi son detto, posso farne a meno di farlo io tanto chi se ne accorge. Stasera, puntuale, l’email di un’amica “chit, come mai ancora nulla su Mastella?“.  Azz, beccato!

Confesso, un brivido ieri mattina al momento dell’Ansa l’ho provato. Cosa penso? Tralasciando le scarse simpatie che ho per la persona sono comunque uno che le Istituzioni le rispetta e quindi se c’è un’indagine vorrei aspettare che finisca, sperando che gliela lascino finire.
Ho sentito solo che si dimette per stare vicino alla moglie e mi sono chiesto come ammezzaranno il tempo in attesa dell’evolversi degli eventi ben conoscendo, l’ex Ministro, i tempi della sua ex Giustizia? A suo tempo in un’intervista lessi che uno dei suoi hobby era il Karaoke. Ebbene me lo immagino nel salotto di casa, canterino, con la moglie come pubblico e magari sulle note di una “canzone” del 1993. Non ho trovato il testo, purtroppo, ma solo la seconda parte della performance che, a mio modesto parere, rimane uno dei più alti punti di comicità mai toccati da Corrado Guzzanti.

Immaginatevi l’ex Ministro come interprete e potrete ben capire (e qui mi rivolgo ai più giovani) dai nomi e dalle parole come sono almeno quindici anni che rivoltiamo la stessa merda!
Buona visione.

 

La stagione dei proiettili

proiettileA gennaio era stato il turno del ministro di Grazia e Giustizia Clemente Mastella di ricevere una busta con un proiettile. Ad aprile era toccato al neoeletto presidente della Cei Monsignor Bagnasco.
Ieri una busta con un proiettile è stata recapitata al Giornale, destinatario della missiva il premier Romano Prodi.

Ci si interroga sul  ‘perchè‘ di questi atti.

Non ho una risposta certa, ma una mezza idea forse si; secondo me se non si fanno e dicono troppe cazzate e non si rompono troppo i “maroni” al prossimo nessuno si prende la briga di spedirti nulla.

Voi che ne dite?

 

Mastella e la buona politica

Due notizie apparse oggi sui media relative al Sig. Ministro Clemente Mastella, mi hanno colpito;

  • la richiesta alla polizia postale di oscurare il sito mastellatiodio.blogspot.com adducendo come motivo che “c’è un blog che ritiene che io sia il male di questo Paese che si chiama ‘Mastella ti odio’, mi chiedo: questa è buona politica?» (Repubblica.it);
  • la sua dichiarazione che “noi politici siamo pagati meno del dovuto” (LaStampa.it) che dimostra a mio avviso la completa incapacità d’intendere e di volere di colui che la pronuncia.

La seconda notizia bè, si commenta da sola! Riguardo alla prima invece mi permetto di evidenziare al Sig. Ministro che a mio avviso  neanche la Sua metodica e reiterata censura di tutto ciò che riguarda la richiesta di informazioni sul caso di CARLO PARLANTI è a mio avviso “buona politica“. Così come non è ‘buona politica’ usare (seppur “legalmente”) aerei pubblici per i fatti propri, così come non lo è “ricattare il Governo” con il pugno di voti in suo possesso, così come non lo è e non lo può essere il censurare le voci che non assecondano bovinamente e ciecamente il Suo delirio d’onnipotenza.

Sa qual’è secondo me la ‘buona politica’? La buona politica è quella che difronte ad una mail di un cittadino (come le tante inoltrate a Lei, alla Sua segreteria, al suo Giornale ed al suo blog) invia una risposta, si informa, promette interessamento, lo mette in pratica e poi risponde e dimostra che esiste ancora chi ha voglia d’impegnarsi per il prossimo.

Leggi il resto di questo articolo »

Clemente Mastella e la sua etica del web

Vi ricordate il post di qualche mese fa un post sul Sen. De Gregorio e la “sua” etica del web?

mastellaEbbene, quando Clemente Mastella ha aperto il suo blog ed ho notato una certa interattività e scarsa censura (sembrava ndr!) da parte sua nella pubblicazione dei commenti e vi confesso che sono rimasto piacevolemente stupito. Non dico di essere arrivato a ricredermi sul “personaggio” Mastella ma, per una frazione di secondo, vi confesso, ci ero quasi cascato.

Allora mi son detto “Chit, chi meglio del Ministro della Giustizia può aiutarti con il caso di Carlo Parlanti? Chi meglio di lui può dire come stiano veramente le cose e quali siano le possibilità e le strade da seguire?“. E così mi sono permesso a più e più riprese di inviare email a lui, al giornale del suo partito (che come insegna Report paghiamo NOI!) ed inserire commenti nel suo blog ma nulla, nessuna risposta anzi, addirittura una censura dei miei commenti!

Siccome mi hanno insegnato che domandare è lecito, rispondere è cortesia ho pensato che non aveva risposto perchè forse era impegnato in qualche importante discussione o riforma in Parlamento, forse perchè stato “distratto” dal congresso del suo partito a Telese, forse chissà cos’altro.  Invece scopro che il nostro Ministro ha pensato bene di “distrarsi” andando al Gran Premio di F1 a Monza sempre a nostre spese (paghiamo sempre NOI!)

Che ne dite, volete provare ad aiutarmi ed andare sul blog del Ministro e chiedere anche Voi informazioni su Carlo Parlanti? Vi costa solo qualche minuto del vostro tempo e ve ne sarei molto grato anche perchè vorrei vedere la sua reazione difronte ad una mole crescente di sollecitazioni…. semprechè questo weekend non sia impegnato ad un altro Gran Premio o altrove.

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…