Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘crisi politica’

Cantiamo che (forse) ci passa

Tanto per rassicurare lettrici e lettori che si sono chi pubblicamente, chi in via privata interessati alle ragioni della mia assenza, oggi “rubo” un po’ di tempo alla solita routine di lavori d’ufficio, a quelli casalinghi (perché non ci crederete ma sono ancora con la casa sottosopra per la ristrutturazione) ed alle “sfighe varie di giornata”, come cantava Vasco tanto per… dare un senso a questo blog che forse tutto sommato un senso non ce l’ha!

E’ un periodo di ricostruzione, sia a casa mia, sia nel Paese; io, spero non ve ne abbiate a male, ma da qualche settimana ho deciso di concentrarmi sui lavori domestici dopo gli errori commessi.  Quali errori mi chiedete?

Il primo di assegnare le opere di  muratura e impiantistica alla stessa ditta che ha lavorato alla ristrutturazione della cappella Sistina. A dire il vero non sono sicuro siano esattamente loro ma… i tempi alla fin fine risulteranno più o meno quelli. Il secondo quello di affidare l’appalto della successiva posa, levigatura e verniciatura dei palchetti a personaggi simpatici e di compagnia fin che si vuole ma professionalmente alquanto simili a questi due anche se nel mio caso, vi assicuro…  non c’è stato e non c’è proprio da ridere!?!

Così, preoccupato e occupato da altri eventi, mi rendo conto che ho colpevolmente-ma-volutamente-e-consciamente saltato la celebrazione del 12/11/2011, da molti ribattezzato il nuovo giorno di liberazione nazionale.

Leggi il resto di questo articolo »

Dal Belgio un segnale forte, ma per noi ormai è tardi!

Che pensate, non siamo mica gli unici in Europa e nel mondo ad essere stufi di essere non o quando va bene mal-governati. Piaccia o non piaccia proprio no e credo che questo non sia un male, non tanto in base al proverbio “mal comune mezzo gaudio” che da tempo ho personalmente riadattato in “mal comune, doppia sfiga!” quanto nel fatto che si può andare a vedere in giro come si comportano gli altri Paesi in situazioni simili.

Si scopre così che il Belgio, prendendo esempio da un’iniziativa simile messa in essere in Kenya, una senatrice socialista fiamminga e ginecologa di professione, Marleen Temmerman, ha lanciato una proposta per mettere fine alla situazione di stallo della situazione politica.

Con quale l’iniziativa? Semplice, niente sesso sino a quando non sarà formato un nuovo governo. Come detto tale iniziativa è già stata posta in essere nel 2009 dalle donne keniote e (cito testualmente la senatrice):

Leggi il resto di questo articolo »

Manifesto futurista 2010

« Non v’è più bellezza se non nella lotta. Nessuna opera che non abbia un carattere aggressivo può essere un capolavoro. »
(dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti)

Dicembre 2010 - Marchionne ospite da Fazio
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

A questo punto ognuno di noi è libero di pensare che questo sia un manifesto futurista
o un futuro che non vorremmo si manifesti (anche se forse ormai è tardi!).

E se gli studenti fossero solo i primi?

Ieri sera guardavo un servizio sulle proteste degli studenti contro la riforma Gelmini, seguite dall’inevitabile opinione di questo o quel politicante di turno, quasi tutte concordi nel sostenere che gli studenti sbagliano a protestare in questo modo e che la polizia ha fatto il suo dovere. Ora, tralasciando le forze dell’ordine sulle quali non vorrei esprimermi perché ormai da tempo fatico a comprenderne certi comportamenti e riconoscerle come tali, parliamo dei politici (o presunti tali).

Tutti, indistintamente, dopo avere omaggiato questo o quel tetto della loro presenza, hanno sostenuto che questa protesta è [cito] “fuori luogo, esagerata, ingiustificata, dettata dall’ignoranza, strumentalizzata”, che la vera protesta è quella che si era portata avanti finora civilmente con qualche scioperello e qualche assemblea qua e la. Inspiegabile quindi quest’escalation di violenze e disordine? No signori, secondo me tutto terribilmente normale e preventivabile tanto che solo in un Paese che vive di favole come il nostro riesce a diventare l’eccezione.

Leggi il resto di questo articolo »

Fini e le sue dimissioni (di ACh)

Settembre 2010 - Berlusconi ed altri chiedono le dimissioni di Fini da Presidente della Camera ...
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…