Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘Daniele Mastrogiacomo’

Rapiti e ostaggi di serie ‘A’ e serie ‘B’

E’ di pochi giorni fa la notizia della liberazione, seppur con molti punti “oscuri” come sempre in questi casi, di Daniele Mastrogiacomo. Era stato rapito il 6 marzo insieme al suo autista (ucciso dai talebani) ed il suo interprete (al momento “disperso”). La sua prigionia è durata circa 14 giorni durante i quali tutti, giornali, telegiornali, siti web, blog e quant’altro poteva fare “rumore” si sono mobilitati per la sua liberazione. E fin qui c’è da esserne fieri, tutti!
Poi però mi sono trovato a leggere un editoriale che mi ha obbligato a fermarmi a riflettere. Parlava degli altri italiani rapiti, seppur a migliaia di chilometri dall’Afghanistan, il 7 dicembre 2006 e rilasciati il 15 marzo, quasi in concomitanza con Daniele Mastrogiacomo. Durata della prigionia esattamente 98 giorni durante i quali, e mi ci metto anche io in prima fila, il loro “dramma” è passato tranquillamente e beatamente in secondo piano.
Come mai tutto questo? Sono andato a vedere ed ho ricostruito un po’, giorno per giorno, le prime pagine dei vari giornali e quotidiani. A fine anno ha tenuto banco la condanna e l’esecuzione di Saddam Houssein, poi la Finanziaria e la crisi di Governo, poi Vicenza e la base Nato insomma, diciamocelo, per gli ostaggi non c’era nè spazio nè tempo. E poi chi erano costoro? Semplici ingenieri che, seppur ben retribuiti, erano comunque lì, come si dice in gergo, per “guadagnarsi la pagnotta”.
Nel secondo caso invece c’è stata una vera e propria mobilitazione mediatica con tanto di appelli, controappelli, manifestazioni patrocinate da Autorità locali e nazionali insomma, quasi una questione di Stato. Sarà che l’unico grande ed importante argomento d’attualità nel Paese in questi giorni sono Fabrizio Corona e “vallettopoli” ma… non ci voglio pensare. Allora la domanda nella mia testolina sorge spontanea; ma cos’è che dà valore ed importanza alla vita di una persona? Perchè due situazioni “simili” sono state affrontate inspiegabilmente in modo cosi differente??

Che forse, magari inconsciamente, esista una classifica d’importanza ‘professionale’ alla Farnesina e nell’opinione pubblica in genere? O forse semplicemente siamo così media-dipendenti che tutto ciò di cui loro non parlano lo reputiamo “problema risolto”?

Un ultima cosa che può dare agli “internauti” il peso e la misura di quanto sopra scritto e può aiutare a riflettere.
Sono andato su google ed ho effettuato queste semplici ricerche:
– Daniele Mastrogiacomo: 1.830.000 risultati;
– Francesco Arena Cosma Russo; 272.000 risultati;
– Chit blog; 1.310.000 risultati.

Se qualcuno ha qualche idea in merito e desiderla condividerla con il sottoscritto gliene sarei veramente grato.

Per quel che può servire chiedo SCUSA a titolo personale Francesco Arena e Cosma Russo per non averli assolutamente e minimamente “filati” durante questi 98 giorni. SCUSATE ancora.

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…