Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘decreti’

Una motivazione per scioperare che mette tutti d’accordo

E’ un gran parlare, come spesso accade in Italia, sull’opportunità o meno di protestare attraverso lo strumento dello sciopero nei confronti del governo e della manovra che sta varando per cercare di combattere una crisi che non c’era.

Personalmente ritengo che più e prima della forma di ogni protesta occorra andare a vedere le motivazioni dello stesso, motivazioni che leggendo i giornali sembrano più che valide visto che a prendersela nello sgniao saranno i soliti noti (ovvero noi ceto che ha scoperto di essere sotto la media, perchè almeno io 90.000 di reddito non li porto a casa ndr). E’ altresì vero che questo esecutivo ci ha abituato a presentare bozze di leggi e decreti salvo poi, in base alle reazioni ed agli umori dell’elettorato, cambiarne contenuti prima della discussione (quando hanno avuto la cortesia di permetterla) in Parlamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Nassiriya: altri 19 morti, stavolta uccisi dallo Stato!

Chi mi segue lo sa, in genere i miei post sono abbastanza brevi ma oggi vi chiedo un piccolo sforzo perché ad esser breve e conciso non ci sono riuscito. Premetto: alcuni di voi forse ne sono già al corrente, io purtroppo quando è uscita la notizia (metà marzo) non l’avevo “intercettato”. L’ho fatto solo ora e, visto che non l’ho letta (o forse m’è sfuggita) nei blog, quindi la condivido con voi.

Parliamo del 12 novembre 2003, parliamo di Nassirya, di quello che inizialmente fu bollato (ed in parte lo era) come “vile attentato” tanto da riuscire a compattare emotivamente la nazione intorno alle 19 bare, dimenticare che quella lì, “missione di pace” non lo è più (a patto che lo sia mai stata) e compatti e senza mai troppi indugi (soliti comunisti pacifisti finché ci son stati a parte) continuare a votare il rinnovo della missione.

Leggi il resto di questo articolo »

Appello a Napolitano (di ACh)

marzo 2010 - si moltiplicano gli appelli a Napolinato

– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

[tags]le vignette di ACh,italia,attualità,politica interna,elezioni,regionali 2010,liste elettorali,napolitano,decreti[/tags]

Incentivi buoni per tutte le stagioni

Evidentemente la politica del solo ottimismo non basta perché non c’è situazione di empasse che non venga affrontata dai nostri governanti con degli incentivi.
In principio (poi periodicamente riproposti) ci furono quelli per l’acquisto ed il cambio della vettura con l’alto e nobile fine di modernizzare il parco macchine circolante e diminuire le emissioni nocive nell’aria. Le notizie recenti di cronaca dimostrano che forse i conti (esclusi quelli di “mamma Fiat”) non erano corretti.

Quindi lo scorso anno con il decreto “anti-crisi” (anche se ne veniva negata l’esistenza ma non sottilizziamo) ecco il cambio di rotta: via ai nuovi ma questa volta per le biciclette e a “incentivo di 500 euro per la rottamazione di motocicli o ciclomotori Euro 0 o Euro 1 per acquistarne un motociclo nuovo Euro 3, fino a 400 di cilindrata“.

Leggi il resto di questo articolo »

Milleproroghe e altrettante prese per il culo, eccone una!

Sembra passato tanto tempo dai giorni della cordata Cai, quella dei coraggiosi italici imprenditori, che senza nulla guadagnare ma per il solo piacere di mantenere italiana la proprietà della compagnia aerea di bandiera rischiavano capitali per questa nobile causa. Alex Drastico avrebbe detto “ma chi? ma come? e sopratutto, ma che cazzo!?” e forse non avrebbe avuto tutti i torti.

Questo qui a fianco è un tale Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia (dopo quel che ha combinato non so ancora per quanto), la società a cui fa capo la gran parte della rete autostradale italiana. E’ uno dei misericordiosi salvatori della vecchia Alitalia.
Perchè finisce nel mio blog? Semplice, perchè non ho ancora capito se è un po’ più onesto o semplicemente più pirla degli altri ma tant’è, la detta grossa e si merita questo spazietto.

Venerdì 20/03/2009, ore 18.05, nel corso di una conference call pubblica con analisti finanziari pronuncia la seguente dichiarazione subito ripresa dalle agenzie stampa :

Dopo l’investimento in Alitalia (100mln, ndr) il Governo ci ha favorito’, soprattutto con la rimozione del divieto degli affidamenti dei lavori ‘in house’… [link]

Venerdì 20/03/2009, ore 18.58, precisazione dello stesso a.d. alle agenzie stampa:

Non c’e’ alcuna correlazione tra il nostro investimento in Alitalia e il decreto Milleproroghe’ che ha abolito il divieto di affidamenti di lavori ‘in house’ da parte delle concessionarie… [link]

Mi sembra chiaro che 53′ è il nuovo record italiano di tempo intercorso tra l’aver detto la verità e la presa di coscienza che forse era meglio stare zitti!

[tags]italia,politica interna,leggi,decreti,alitalia,milleproroghe,atlantia,giovanni castellucci[/tags]

Decreti e Costituzione

… pronto il milleproroghe …

(clicca per vedere la vignetta del brother)

[tags]le vignette di ACh, attualità,italia,politica interna,leggi,decreti,rete4,costituzione,milleproroghe[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…