Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘diritti uomo’

AAA cercasi solidarietà in tempi di crisi

E’ vero, é da un po’ che non scrivo più su queste pagine. Non perchè manchino argomenti o altro, anche ma più per il fatto che il tempo é sempre poco e tempo che riesca a farlo l’argomento da attualità ed é diventato storia.

E così sinceramente pensavo e speravo accadesse anche stavolta ed invece visto che l’andazzo prosegue e prende sempre più piede, eccomi qua a parlarne con voi. A cosa mi riferisco vi state chiedendo?

All’abitudine dilagante e sempre più in voga, sui social network come nella vita di tutti i giorni, di prendersela con qualcuno!

Leggi il resto di questo articolo »

Olanda: dall’eutanasia all’omicidio di Stato il passo è breve!

L’Olanda ha sempre rappresentato per me uno di quegli Stati a cui guardare non dico con ammirazione, forse è esagerato, ma sicuramente con rispetto e come punto di riferimento per ciò che riguarda il rispetto dei diritti e delle libertà della persona.

Tra le tante dal 2002 (d’accordo o meno che uno possa essere ricordo essere un ‘diritto’ e non un ‘dovere’ ndr) c’è quella della possibilità del ricorso all’eutanasia assistita. Non a  caso l’Olanda fu uno dei Paesi che si resero disponibili ad accogliere Eluana Englaro negli ultimi giorni della sua esistenza. Ultimamente addirittura, sotto una forte pressione dell’opinione pubblica, s’è pensato addirittura di estendere questa facoltà di scelta non solo ai malati terminali ma anche alle persone che hanno superato i 70 anni e che non intendano più continuare a vivere.

E, ribadisco, trattasi di facoltà al pensiero della quale qualche tempo fa sarei sobbalzato sulla sedia ma che da qualche tempo, forse perchè tocca da molto vicino, vedo in maniera differente.

Questa era l’immagine che avevo dell’Olanda, ovvero quella di un Paese attento e sensibile alla condizione di vita dei suoi cittadini e per questo motivo sono rimasto allibito e senza parole quando ho che il Cvz (un’authority per la supervisione della spesa sociale) che sta valutando di modificare la legge che assicura automaticamente ogni cittadino per la copertura delle spese mediche girando il conto al sistema sanitario nazionale.

Leggi il resto di questo articolo »

Solidarietà umana ed animale a confronto.

Parafrasando il titolo di un famoso film del grande Totò potevo intitolare il post più semplicemente “siamo uomini o animali?“.

Ognuno di voi ha una sua idea di ‘uomo’ ed ‘animale’ , attribuisce al termine una valenza ed un significato e lo usa ad-bisognum. Ora, lungi  da me voler mettere in discussione quanto ognuno di voi pensa ed usa, ma tempo fa, non mi ricordo dove, ho letto un articolo il cui sunto era più o meno che l’esatto significato di un termine si ottiene  solo dall’osservazione, dal confronto e dall’analisi degli avvenimenti e del comportamento dei protagonisti e spesso lo stesso può cambiare con il cambiare dei tempi e degli scenari.

Vero? Non vero? Diamola per buona, quindi prendo spunto da un paio di notizie di cronaca e lascio a voi il giudizio:

Leggi il resto di questo articolo »

Anche tu ami Silvio?

E’ di ieri l’ennesima polemica sull’ennesima trovata del Cavaliere relativa al suo book dal titolo “Noi amiamo Silvio”. Sul suo blog San Precario ha giocato ad ‘Aguzziamo la vista’, gioco probabilmente soppiantato dal sudoku e quindi caduto in disuso,  evidenziando quelle che erano le grossolane e pacchiane (ed anche tristi secondo me) anomalie riscontrate.

In un articolo sul Corriere della Sera l’editore del book fotografico, il Sig. Peruzzo Alberto ha candidamente dichiarato:

«Cosa vuole che le dica, io avrei lasciato tutto al naturale, lui ha voluto cambiare un po’ la scenografia. D’altronde la gente è abituato a vederlo in un certo modo e magari senza quegli accorgimenti non l’avrebbe riconosciuto».

Leggi il resto di questo articolo »

Incentivi buoni per tutte le stagioni

Evidentemente la politica del solo ottimismo non basta perché non c’è situazione di empasse che non venga affrontata dai nostri governanti con degli incentivi.
In principio (poi periodicamente riproposti) ci furono quelli per l’acquisto ed il cambio della vettura con l’alto e nobile fine di modernizzare il parco macchine circolante e diminuire le emissioni nocive nell’aria. Le notizie recenti di cronaca dimostrano che forse i conti (esclusi quelli di “mamma Fiat”) non erano corretti.

Quindi lo scorso anno con il decreto “anti-crisi” (anche se ne veniva negata l’esistenza ma non sottilizziamo) ecco il cambio di rotta: via ai nuovi ma questa volta per le biciclette e a “incentivo di 500 euro per la rottamazione di motocicli o ciclomotori Euro 0 o Euro 1 per acquistarne un motociclo nuovo Euro 3, fino a 400 di cilindrata“.

Leggi il resto di questo articolo »

Proverbi di Natale, buoni sentimenti e immigrazione

So che dopo più di una settimana di assenza dalla blogosfera ed in prossimità del weekend le regole del blog ed il buonsenso consiglierebbero un post “leggero”. L’avrei fatto, non fosse altro che alla fine sono riuscito nel documentare con un video una notizia che, da “buon” blogger, desidero segnalarvi.

Infatti, non più tardi di sei mesi fa l’Onu bacchettava il nostro “governo” accusandolo di razzismo verso gli immigrati. Stizzita, all’epoca, la replica dei nostri governanti:

Frattini respinge al mittente: «Falso e inaccettabile»

Quella che segue è la testimonianza di un episodio capitato giovedì nel CIE (centro identificazione ed espulsione) di Ponte Galeria che TUTTI i media si son guardati bene dal diffondere

Leggi il resto di questo articolo »

Se solo Silvio fosse nato in Iran…

Vero, gli mancano barba e capelli ma l’atteggiamento ed il modo di fare  a metà tra il ducetto ed il dittatore un po’ ce l’ha, anche lui è andato a parlare  ai grandi d’Europa ed ha insultato pesantemente qualcuno (Schulz), non ha ancora (ufficialmente) l’atomica ma tra un po’ rimetterà in piedi il nucleare insomma… poteva tranquillamente essere alla guida dell’Iran invece dell’Italia.

E un po’ spiace perchè visto l’aria che tira da quelle parti mi sa che non c’era Lodo che gli parasse le (s)palle  e stavolta probabilmente era la volta buona che  ce lo toglievamo di mezzo! Peccato…


Emma Thompson denuncia così la prostituzione

La Helen Bamber Foundation è un’organizzazione con sede nel Regno Unito che lavora a sostegno delle vittime di gravi violazioni dei diritti umani.  Il suo slogan è “Trafficking is torture” e con l’aiuto dell’attrice Emma Thompson, da sempre attiva nella lotta per i diritti delle donne, ha girato questo spot per una campagna di sensibilizzazione del problema della prostituzione.

Ogni anno almeno 4.000 tra donne e bambine sono vittime della tratta del sesso nel Regno Unito e costrette a prostituirsi.

Non so se la cifra è corretta o meno, quel che so è che il problema della prostituzione è sicuramente molto più grave di quel che film come Pretty Woman possono far pensare e ben vengano spot come questo a ricordarlo.

Fonte http://www.social-advertising.info/

[Post citato da LiberoBlog come argomento di discussione del giorno (link)]

[tags]inghilterra, emma thompson, trafficking, diritti uomo,  video[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…