Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘droghe’

Tetra che?

E’ di oggi la notizia che Mr. Hans Kristian Rausing (unico erede della dinastia Tetra Pak) e la consorte Eva infatti sono stati arrestati da Scotland Yard per possesso di droga.

Ora, prima che si faccia confusione:

rausing.jpg

questo è Tetra Pak…

rausing.jpg

… e questo è Mr. Tetra Crack

 

 

 

Arresto inglese, humor inglese!

 

GHB ovvero la droga dello stupro

ghbSi chiama GHB (Acido Gamma Idrossi Butirrico) ed è a tutti gli effetti una droga originariamente nata per la cura di malattie come l’alcolismo.

Perchè ve ne parlo? Bè, semplicemente perchè sempre più frequentemente viste le sue proprietà questa droga viene usata per stordire ed annebbiare persone che successivamente diventano vittime di stupri e violenze.

E’ un liquido incolore, insapore, inodore che viene venduto in bottigliette ed assunto per via orale, ha l’aspetto dell’acqua e un gusto salato. Dà senso di stordimento ed ebbrezza descritta come simile a quella alcolica. I consumatori enfatizzano le riferite proprietà afrodisiache del composto. E’ più probabile un generale sedazione dell’assuntore. L’inibizione viene eliminata e la sostanza porta ad un rilassamento tale da far cadere addormentato il soggetto. E di facile reperibilità sul mercato e, come potete immaginare, è ancor meno difficile da somministrare alle vittime.

Leggi il resto di questo articolo »

Carlo e Camilla come il prof di Firenze, FUMATI!

Qui in Italia siccome non abbiamo problemi “veri”, l’economia va bene, abbiamo un comico burlone futuro premier e il prezzo del greggio non ci tocca, non si parla d’altro che di un video di un prof di Firenze (comunque coglione!) che s’è fatto riprendere mentre fumava in classe. Piccola parentesi, non ritengo tanto grave il fatto che fosse uno spinello o un drum, ritengo semmai indicativo che un docente sia così celebroleso da a) fumare in classe b) farsi riprendere dagli studenti (chiusa parentesi).

marleymuseum.JPGCiò doverosamente premesso però noto che ci sono tutti gli estremi perchè si possa pensare che siamo vittime di un delirio generalizzato su larga scala che colpisce in un po’ tutte le zone geografiche ed un po’ tutti i ceti sociali. Eh si, perchè capita a volte che ascoltando una notizia uno pensi “mah, mi sembra così strano“, invece questa volta appena letto la notizia la mia espressione è stata leggermente diversa. “Che [beep] scrivono questi?“. La notizia in questione è quella della visita di Carlo e Camilla alla casa di Bob Marley a Kingston, splendida news se non chè il sottoscritto in Jamaica c’è stato, alla casa di Bob pure (avevate dubbi?) e semplicemente NON E’ lì dove sono andati e dove i media li hanno ripresi punto.

La casa ed il mausoleo VERO del grande Bob infatti sono costruiti di fianco alla casa in cui è nato «in un’area rurale (Nine Miles, nei pressi di Alexandrea, distretto di St. Ann) a 50 chilometri da Kingston. Oggi, oltre alla tomba, esistono un museo a lui dedicato (56 Hope Road, Kingston), una fondazione benefica (Robert Marley Foundation, Ja)». L’abitazione di Kingston è il cosidetto “specchietto per le allodole” per turisti che evidentemente ha ben funzionato. Qualcuno magari adesso avverta l’allegra combriccola che se volessero anche andare da Peter Tosh devono dirigersi verso Belmont, nella parte sud ovest dell’isola. Aggiungo come nota personale che ho seri dubbi che in principe Carlo ed il pitbull che lo accompagna abbiano percorso anche solo poche centinaia di meteri della strada che da Ocho Rios porta a Nine Miles, mentre al contrario mi risulta molto più credibile che assieme a giornalisti e chissà chi altro abbiano fatto largo uso di ciò che flora e fauna offrono spontaneamente in quel paese.

D’altronde, con una come Camilla che ti dorme vicino alterare la realtà più che uno sfizio diventa una necessità!

Siamo il Paese del ‘all-inclusive’?

all_inclusiveQual’è stato per molto tempo lo slogan di tante generazioni riguardo allo stile di vita più trasgressivo? Indubbiamente sesso, droga & rock’n roll. E lo Stato cosa fa per venire incontro ai “voleri di tresgressione” del popolo?

Per il sesso, seppur a piccoli passi, qualcuno come Giacomo Chiappori, sindaco di Villa Faraldi (Imperia) si è già portato avanti con il “lavoro”. Ha infatti deciso di affittare temporaneamente a delle prostitute le case popolari sfitte del Comune per l’esercizio della loro attività.

A Torino il sindaco Chiamparino, promuove le stanze del buco, sale dove i tossicodipendenti possono andare a drogarsi con garantite un minimo di condizioni igienico-sanitarie e in contatto con uno psicologo e personale sanitario.

Al momento rimane il ‘problema del rock’n Roll’ ma, sono sicuro, verrà risolto a breve…

Al termine di una prima riflessione vi confesso che entrambe le iniziative non mi trovano poi così contrario anzi, le reputo una presa di coscienza di una realtà contro la quale, è ora di ammetterlo, le politiche proibizionistico-repressive hanno fallito. Una cosa però da una prima analisi emerge in tutta la sua incongruenza e cioè che è quanto meno bizzarro che una parte delle Istituzioni avalli e agevoli quello che, a torto o ragione non sta a me dirlo, l’Istituzione “madre” (alias Stato) dichiara ancora fuorilegge.

Ma con tutto quello che c’è da pensare da noi vuoi ancora che ci si fermi su queste quisquiglie?…

 

Cari politici, o tutti o nessuno no?

cocainaE’ di oggi la notizia che in Italia sempre più persone ricorrono ad interventi di chirurgia plastica per rifarsi il naso distrutto dall’uso di cocaina. Stasera, alcuni politici interpellati sul tema hanno dichiarato (concordando prima?)

senza contare la spesa per la Sanità… dovrebbero pagarseli da soli gli interventi“.

E che differenza c’è, cari politici, tra chi si distrugge le narici tirando di coca o chi ha un cancro ai polmoni per aver fumato 30 sigarette al giorno tutta la vita o un’altro ancora che ricorre al trapianto del fegato magari spappolato dall’alcolismo. Tutti sapevano esattamente a cosa andavano incontro no?

Voi la cogliete la differenza tra tutte queste prestazioni mediche che COMUNQUE paghiamo sempre noi? L’unica spiegazione che ho trovato è che forse, per loro, siamo curabili gratis solo per i danni provocati direttamente dai prodotti dei Monopoli di Stato…

Per carità, non che voglia difendere dei coglioni che un po’, confesso, mi gira le palle “curare” a mie spese ma credo i discorsi vadano fatti sempre a 360° e non secondo “le mode” del momento… o no?

 

Notizie per tutti da questo pazzo pazzo mondo

Come sapete il buon Pierferdi-nando Casini ha sempre avuto una posizione di pieno appoggio ai dettami della Chiesa (almeno sulla “carta” essendo separato). E’ di qualche tempo la sua dichiarazione-eco di quella di Benedetto XVI “L’eutanasia va combattuta e condannata, non è lecita”.  Ieri sera ho visto una sua intervista in cui  diceva “Basta, è bene che il Governo faccia una cosa giusta, stacchi la spina!”. Pierfy, per favore, DECIDITI!

* * * * * * *

A Roma, nella zona di Tor di Valle c’è stato un furto ma i carabinieri hanno arrestato prontamente il ladro. Dove sta la “curiosità”? E’ che stavolta il ladro fosse italiano ed il derubato rumeno. Tranquilli, rileggete pure, giusto controllare, ma è proprio così!  (Fonte: RomaOne.it)

* * * * * * *

A Torino prosegue l’iter per l’istituzione di narcosale, locali cioè dove i toossici possono recarsi e iniettarsi l’eroina sotto controllo medico. Fermo restando la mia ferma condanna verso coloro che si drogano, rimane tuttavia un discorso a mio avviso non del tutto sbagliato quella di istituire questi luoghi dove esistano condizioni di igiene e riservatezza. Prima però, forse, non sarebbe male pensare alla depenalizzazione di queste droghe per uso personale altrimenti c’è il rischio che si vada incontro al reato di “favoreggiamento” o sbaglio? (Fonte: LaStampa.it)

* * * * * * *

Andiamo all’estero. Scoperto ciò che ha attratto nel Golfo centinaia di milioni di soldati. No, non è il petrolio bensì lei, tale Kayleigh Thewlis:

5270_022enne, soldatessa inglese inglese, impegnata nel Golfo a lubrificare carri armati e distruggere l’artiglieria nemica. Solo che poi si è stufata di quella vita ed ha intrapreso la carriera di modella iniziando con una copertina sul settimanale ‘Scarlett’ mentre gli altri soldati sono ancora là. (Fonte: Corriere.it)

 

 

Narcotrafficante cambia volto ma sbaglia personaggio

Si chiama Juan Carlos Ramìrez Abadia, detto “Chupeta” ed era uno dei trafficanti di droga columbiani più ricercati al mondo tanto che anni fa, braccato dalla DEA, era fuggito dal suo paese e si era rifugiato in Brasile. Qui ha investito una rilevante parte dei guadagni della sua fiorente attività in una serie di operazioni di chirurgia plastica al fine di crearsi una nuova identità. Per un qualche tempo c’è riuscito diventando uno stimato uomo di affari, finchè il giornale El Tiempo non ha notato una persona simile ad un famoso cantante ed ha scoperto l’inganno.


(clicca sull’immagine per ingrandirla)

E’ proprio vero, di Freddie Mercury ce n’è stato uno solo….

[tags]Colombia, chupeta, droga, curiosità, freddie mercury,chirurgia plastica,medicina[/tags]

Un pochino di privacy ma non troppa!

Stamattina su un po’ tutti i media è in prima pagina l’intervista della squillo, pardon, ‘escort’ (e io che pensavo fosse una macchina della Ford) protagonista del festino a luci rosse con il deputato Cosimo Mele. “La coca era tanta, troppa” è la sua versione dei fatti riportata dal settimanale ‘Oggi’. Ebbene, pur volendo concederle tutte le attenuanti del caso, mi sono tornate in mente le parole che mi diceva sempre mia mamma; “se è troppa lasciala, non ti riempire” e… parlava di minestra, ma credo che la regola valga un po’ per tutto. E dire che anche i miei genitori  come quelli della ragazza “sono molto religiosi“, forse che anche questo non sia garanzia di buona educazione?
francesca-zenobi.jpgSono poi rimasto colpito anche del fatto che sul Corriere.it si parli della protagonista come di “F.Z.” mentre su Repubblica.it la stessa diventi spudoratamente “Francesca Zenobi“: che sia un nuovo gioco online? Quasi quasi vado a cercare qualche altro indizio, sai mai che ci “scappino” anche indirizzo e numero di cellulare… sai mai. Una cosa è certa, la ragazza prossimamente la vedo protagonista di comparsate tv e calendari vari, vogliamo scommettere??

Ah dimenticavo, c’è una buona notizia; effettuato il test antidroga sui parlamentari, un test serio però, non come quello eseguito di “frodo” qualche mese fa dalle Iene di Italia1. Infatti stavolta il risultato è stato tutti negativi!

Siamo in buone mani, l’estate può proseguire tranquilla fino al prossimo gossip…

Sei timido? Arriva lo spray

L’altro giorno guardavo un documentario in tv sul tema alcool e droghe tra i giovani.

Dal sondaggio effettuato una delle motivazioni addotte dal 78% dei giovani per giustificare l’incremento di consumo di queste sostanze (ma sarà poi vero oppure è solo di moda parlarne, mah?!) è  l’utilizzo delle stesse per combattere la timidezza nel rapportarsi con il prossimo.

Ebbene per ovviare a questo problema gli svizzeri, sempre molto precisi e puntuali, hanno studiato uno spray a base di ossitocina, meglio nota come l’ormone dell’allattamento, che svolge un importante ruolo nei processi di avvicinamento e attaccamento, intervenendo in maniera molto forte agevolando i rapporti interpersonali. Attualmente questo farmaco è già in uso in molti stati esteri come cura dei disturbi dei comportamenti sociali.

Quindi, crollato l’alibi della timidezza, ben il 78% dei giovani dovrà trovare nuove giustificazioni per continuare ad utilizzare alcool e droghe.

Fonte notizia: Corriere.it

 

Giornalisti e informazione

ABOLIAMOLI!

chicco.jpg pegperego_ranger_wanted.jpg

Se esistesse correttezza ed equità nell’informazione da tempo avrei voluto vedere un titolo di giornale così, invece no.

Ieri ho viaggiato in treno ed ho avuto tempo e modo per dedicarmi alla lettura. Devo dire che il tutto non è stato molto edificante perchè ha rafforzato in me l’idea che da tempo mi son fatto circa la (dis)informazione da parte dei media o almeno larga parte di questi. Piatto forte del giorno erano le droghe, senza fare troppe distinzioni tra leggere, pesanti o cos’altro (e questo posso anche accettarlo in linea di massima) ma mettendo bene in evidenza l’aumento di utilizzo nei giovani e la correlazione (NON provata e per questo scorretta!) del passaggio spinelli, cocaina, eroina, morte!
Di secondo il menu offriva gli incidenti stradali; morti due giovani, altri due in fin di vita. A differenza dell’argomento precedente però qui nessuno ha avuto la presunzione di “giustificarne” la morte ricostruendo le tappe della loro vita.

Per logica in questo secondo caso avrei voluto leggere un articolo di forte condanna verso aziende come la Chicco e la PegPerego essendo provata (molto più che sull’argomento droghe) la correlazione passeggino, girello, triciclo, bici, auto. Invece no e questo mi fa molto incazzare!

[tags]Attualità , giornalismo, mass media, droghe[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…