Su Twitter
Categorie
Archivi
Con molto orgoglio…

Articoli marcati con tag ‘educazione’

Inciviltà diplomatica ed italica reazione (o menefreghismo?)

Lunedì mattina, come tutti i lunedì mi reco al lavoro con il mio scooter. Ore 8.30 arrivo a Trieste, via Genova per la precisione, dove parcheggio il mio scooter.

Tempo di scendere dal sellino e metterlo sul cavalletto e sento un rumore alle mie spalle. Mi volto e vedo una ragazza e alcuni scooter per terra. Con un altro ragazzo che stava passando, la aiutiamo a rialzarsi, tiriamo su i motorini caduti e solo a quel punto capiamo che la ragazza (imprecante) era caduta nel tentativo di “ricavarsi” un posto per il suo scooter visto che… vabbè, giudicate Voi:

Foto0940[foto scattata in via Genova 1 a Trieste, Italia]

La ragazza sembra essersi ripresa dallo spavento (meno dalla botta alla spalla ed al fianco), il ragazzo che mi aveva aiutato mi avvisa che alle 9 ha un appuntamento importantissimo e deve scappare ma tutti e tre conveniamo che di civile e comprensibile questo parcheggio ha ben poco. Decidiamo di dividerci i compiti: il ragazzo accompagna la ragazza al suo ufficio da lì poco distante ed io mi reco al comando dei vigili urbani distante poche decine di metri dal luogo.

Entro e spiego brevemente l’accaduto ricevendo come prima risposta della persona presente un “Eh si però se é corpo diplomatico sa non possiamo rimuoverla ma solo segnalare…

Leggi il resto di questo articolo »

Tanti auguri a chitblog (meno a quelli che fanno copia-incolla)

Non ho mai scritto post auto-celebrativi o promozionali, ma credo che cinque anni di blog (in realtà sarebbero sei considerando il vecchio blog su Msn) siano comunque un bel traguardo quindi, spero mi perdonerete, se almeno stavolta faccio uno strappo alla regola. E spero anche possiate perdonare questo post un po’ prolisso.

Nel 2006 i social-network erano ancora allo stato embrionale ed erano sicuramente i blog lo strumento di maggiore diffusione e condivisione di notizie e pensieri. Sono entrato in questo mondo immenso senza nessuna esperienza ed in punta dei piedi, usando come linea guida quella della correttezza, riconoscendo a chicchessia i propri meriti e denunciando quelli che secondo me non lo erano, cercando lettori non in base allo scontro (nonostante qualche ‘guru’ in base al detto tanti nemici tanto onore consigliasse per procurarsi lettori di farlo anche attraverso lo strumento dell’attacco ad altri blog) un po’ per la convinzione che in rete come nella vita c’è posto per tutti, un po’ per non venire meno alla mia indole molto peace & love.

E non sono pentito perchè anche così facendo, o forse proprio così facendo, questo blog ha avuto tanti lettori e, fatto ancora più importante, mi ha permesso di entrare in contatto e conoscere molte persone con alcune delle quali la conoscenza è andata al di là della semplice virtualità. E sono strafelice di poter dire e di riconoscere pubblicamente che da ognuno di questi ho avuto modo di imparare qualcosa e che molti mi hanno dato spunti interessanti di riflessione sugli argomenti più disparati.

Ringrazio tutti Voi , perchè senza le vostre visite, le vostre citazioni, i vostri commenti e la vostra presenza questo blog e questo blogger probabilmente non sarebbero mai arrivati a questo punto. E ringrazio anche coloro che continueranno a leggere queste pagine promettendo, piaccia o non piaccia, che il sottoscritto e la sua linea non cambieranno di una virgola.

Ma non è tutto e come sempre chiedo anche a chi di Voi avesse voglia, il vostro parere.

Leggi il resto di questo articolo »

Tutto il resto è naja!

Che La Russa non rientri tra i politici da me più stimati è cosa nota ed arcinota.

Un po’ “a pelle”… un po’ per manifesta “insensibilità”… e molto di più per manifesta incapacità di gestire il ministero a lui affidato fino ad arrivare, qualche tempo fa, a promuovere di concerto con la Gelmini (incontro di menti eccelse quindi), la naja volontario-forzata per i giovani adducendo come motivazione, bontà sua

l’alto valore formativo ed educativo del servizio

Leggi il resto di questo articolo »

Vediamo in quanto chiudono www.mangiagatti.com

Che per un momento di popolarità o un piccolo spazio di “pubblicità” oggigiorno si sia disposti pressoché a tutto è purtroppo noto ed arcinoto quindi forse a certe notizie non andrebbe neanche dato troppo risalto.

Ma siccome siamo in un Paese fortunato, dove c’è il “governo del fare” e dove non più tardi di qualche giorno fa il ministro del turismo MVB (l’unica che è riuscita a far fare un sito più brutto di quello di Rutelli ndr) ha espresso la sua opinione riguardo alle varie manifestazioni e feste che vedono impegnati gli animali al fine di proteggerli e salvaguardarli a maggior ragione ebbene io questa news la posto.Insomma… mettiamo alla prova il ministro.

Non più tardi di qualche mese fa vidi una sua comparsata in tv nella quale sosteneva l’importanza di oscurare sul nascere sito e/o gruppi che inneggiavano e incoraggiavano la violenza verso chicchessia, animali o persone. In quel caso si parlava del Premier ma ognuno di noi ha le sue priorità e spero il Sig. ministro non me ne voglia se le mie sono differenti dalle sue. Per questo poco fa le ho scritto un’email chiedendole di oscurare il sito www.mangiagatti.com e, almeno a voi, non credo di dovere spiegazioni sul perché e sul per come di questa mia richiesta.

A Lei, se possibile, ho chiesto di essere anche solo minimamente coerente con quanto detto in televisione l’altra settimana e con quanto è consultabile sul suo sito. Anche se, riflettendoci, non so quanta sia la conoscenza e la coscienza reale del problema e cosa sia in grado di fare una persona che i gattini li va trovare al canile.

Leggi il resto di questo articolo »

A Trieste la lotta alla droga si combatte su questi parametri

So che l’argomento è complesso e, sinceramente, stamane non ho tempo e voglia di parlarne, anche perchè in questi anni su queste pagine ho espresso ripetutamente il mio pensiero a riguardo e ad oggi non l’ho cambiato. Stamane leggo e riporto:

«Verificate le persone magre e con tatuaggi, anche senza o con pochi denti e con scarsa igiene orale per vedere se hanno precedenti penali …. Chiedere alle persone di ripetere tre parole “casa, pane, gatto”, dopo 3-5 minuti chiedere al conducente quali parole ha dovuto ripetere prima …. chiedere quanto fa 99 meno 3 e, ottenuta la risposta, chiedere qual’è il risultato se sottraiamo ancora 3 ….  ».

Leggi il resto di questo articolo »

La Russa e il cancro

Credo che compito dei blog sia anche quello di divulgare notizie “scomode” che magari altri media occultano o ‘dimenticano’. Per quel che mi è stato possibile ho verificato questa notizia segnalatami da un amico che studia all’estero  (e oggi ripresa da Repubblica) e in base a come interpreto la funzione dei blog  leggo, riporto.

Se veramente così è andata (e da quel che mi è dato a sapere al momento non ho motivo di credere diversamente), credo siano persone come l’Onorevole La Russa il vero cancro del nostro Paese. Questa malattia è una brutta bestia, grazie alla scienza ed alla ricerca, non sicuramente quella (non) fatta con i soldi del “suo” governo!, oggi è un po’ meno incurabile di un tempo anche se c’è ancora molto da lavorare.

Leggi il resto di questo articolo »

Bravi ragazzi un par di ciuffoli!

L’ultimo episodio è di qualche giorno fa e non si sa bene ancora come finirà. E premetto anche che non mi piace generalizzare però, l’avete notato che sempre più spesso a finire in prima pagina sono i “bravi ragazzi“, quelli di “buona famiglia“?? Siccome “bravo” o “buono” sono vocaboli che hanno un significato preciso e nell’immaginario collettivo sono vocaboli ‘positivi‘ mi sono permesso di andare a vedere su quali basi viene rifilata dai media una tale ‘etichetta’ a qualcuno.

Per bravo ragazzo s’intende colui che non ha precedenti penali e che, nel momento in cui commette un reato, si scopre essere il primo; in genere è tanto più bravo ragazzo quanto il reato è grave. A questa categoria appartengono, secondo i media, i ragazzi che l’anno scorso hanno massacrato a Verona il primo maggio Nicola Tommasoli, personaggi come Raffaele Sollecito (lui forse anche lo è, ma il padre decisamente meno!) insomma personaggi che si, avevano commesso qualche bravata ma… roba di poco conto tipo aggressioni a extracomunitari,omosessuali o transessuali, scazzottate e attacchi incendiari a qualche barbone. Se poi hanno il culo, perchè questo è!, di appartenere ad una famiglia benestante spesso oltre bravi ragazzi acquisiscono il titolo anche di appartenenti a “buona famiglia“.

Ma porca  puzzola, se questi sono i bravi quali sono i cattivi ragazzi? Sempre per i media, i cattivi ragazzi, i pochi di buono, sono coloro che hanno avuto una qualche precedente qualsiasi con la giustizia tipo magari esser stati beccati a cantare a squarciagola a notte fonda (disturbo della quiete, reato gravissimo!) o essersi fumati uno spinello ed essersi fatti beccare, questo il “reato”! A quel punto, con tali precedenti sono dei “ragazzi dal passato difficile, dei delinquenti” che se hanno pure la sfiga magari di avere il padre disoccupato o non averlo proprio diventano anche cresciuti in “situazioni familiari difficili“.

Esistono poi a mio avviso ‘gli ibridi’, i mezzi bravi mezzi meno per intenderci. Sono quelli, ad esempio, che hanno una coscienza civica che li porta a denunciare (sul web chiaramente, perchè evidentemente anche loro come il premier della giustizia dei tribunali non si fidano!) i professori che fumano in classe. Non equivocatemi, la ritengo un’iniziativa meritevole e tutta da lodare se non mi fermassi a riflettere e non mi sorgesse spontanea una domanda: ma perchè non fanno lo stesso con i loro coetanei quando ne combinano qualcuna? Perchè invece di denunciare anche loro invece finiscono per vantarsene su siti come questo?

Insomma, ci sarà mai da parte di costoro o di chi dovrebbe  provvedere ad educarli una vera e propria assunzione di responsabilità o continueranno a nascondersi dietro a degli aggettivi? Difficile crederlo, finchè ci sarà sempre qualche sindaco pronto a dare la colpa di tutto a qualche serie tv, finchè verranno scoperti e rilasciati dopo poche ore dopo un’aggressione,  finchè (come cantava Guccini) “... ci sarà sempre, lo sapete, un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli o un prete a sparare cazzate!“.

Technorati Tags: , , , , , , , , ,

Leggo, penso e un pochino mi incazzo!

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’accordo Fiat-Chrysler che, secondo il «Wall Street Journal», sarebbe stimabile in 3-4 miliardi di dollari. Oggi l’amministratore delegato della Fiat Marchionne, parla di «In Italia 60 mila posti a rischio». Guardo alle scelte di Obama e penso; non è che forse forse a qualcuno poteva venire il dubbio di non star facendo proprio un grande affare? … lo scopriremo solo vivendo.

E’ di qualche giorno fa la notizia (e non voglio commentarla!)  che al ragazzo che a capodanno stuprò una ragazza durante una festa a Roma sono stati concessi gli arresti domiciliari. Stamattina si viene a conoscenza di quel maestro 50enne accusato di molestie nei confronti di alcune allieve. Azzardo: se i giudici adottano lo stesso peso e le stesse misure questo per sole molestie secondo me oggi pomeriggio questo è già al bar, magari a vantarsene con gli amici…

Ora, come Milena Gabanelli insegna, la “good-news”. In India, un’hostess della compagnia di Stato (loro ce l’hanno ancora,si!) è stata lasciata a terra perchè, udite udite, il regolamento prevede che in presenza di più di tre brufoli non sia possibile prestare servizio. Allucinante vero? Pensate che invece da noi ad una hostess con lavoro a tempo indeterminato sopravvissuta ad un’epurazione, viene comunque offerta la partecipazione ad un reality-show e la possibilità d’esser lanciata nel mondo dello spettacolo anzichè… esser “lanciata” e basta!!  Quindi guai a chi mi viene ancora a dire che da noi non esiste più lo stato assistenzialista…

Technorati Tags: , , , , , , , , , ,

Padri, figli e proverbi

I figli So’ Pezzi ‘e Core. Così dice un detto napoletano e obiettivamente è difficile dargli torto. Ciò nonostante oggigiorno molti psicologi, sociologi e altri si affannano nel tentativo di dare spiegazione ai comportamenti (spesso indecifrabili!) di molti giovani. Sembrerebbe che tutti sono così, invece per fortuna, sempre dalla realtà, si scopre che tanti di noi hanno magari figli e nipoti che si dimostrano tutt’altro che essere teppisti allo sbando ed allora il dubbio sulla veridicità di queste classificazioni vacilla.

Dalla realtà però si scoprono anche padri che invece che insegnare e far rispettare ai figli la legge, fanno di tutto per cercare di salvare il figlio, anche andare contro la legge. Eccezione che conferma la regola dite voi, mica tanto! Vi ricordate quell’episodio del 17 marzo scorso a Roma nel quale un 32enne italiano investì due turiste irlandesi uddidendole sul colpo? L’intervista del padre affranto ai telegiornali di mezzo mondo nella quale (e come ex-comandate dei vigili cos’altro poteva fare?! ndr) si augurava per suo figlio una pena esemplare?? Tanto più che leggenda narra fu lo stesso figlio, reo confesso, che chiese alla polizia il fermo e la condanna.

Nei giorni seguenti il Vernarelli jr. venne condotto in carcere dove giustamente si trovava fino ad oggi in attesa di giudizio, giudizio però che potrebbe anche non venire. E si signore e signori, perchè nel frattempo, il padre, con un’indagine che quelle dalla Signora in giallo gli fanno una pippa, è venuto a “conoscenza” di importanti novità. Prima fra tutte quella che alla guida dell’auto non c’era il figlio ma uno dei suoi due amici (stranieri ed irrintracciabili logicamente) che lo stesso aveva da poco conosciuto in un bar ed al quale aveva dato in mano il volante. Si perchè chi di noi non fa guidare la propria auto ad uno sconosciuto ubriaco appena conosciuto in un locale? Chi ha rivelato tutto questo? Bè, un supertestimone che ha presentato una testimonianza giurata (spontanea??) ma… niente popò di meno che al Tribunale di Los Angeles dichiarando di aver visto tutto quella sera. Si scopre poi che il papà (casualmente) risulta essere personaggio controverso in quel di Roma (link), ex comandante dei vigili, candidato per la Destra alle recenti elezioni e questa sciocchezza del figlio non favorisce di certo la sua eventuale carriera politica e… e poi insomma, se crediamo che qualcuno stia salvando Alitalia possiamo anche credere all’innocenza di questo povero ragazzo no?!

Alla luce di questi fatti chiedo pertanto che qualcuno risponda a questa domanda: se I figli So’ Pezzi ‘e Core, questi padri pezzi di cosa sono?

Forse trovo molto più corretto l’altro detto, com’era… ah si, tale padre, tale figlio!

Technorati Tags: , , ,

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:



Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Get Adobe Flash player