Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘emilio fede’

Vittime sacrificali in periodo pasquale

Come periodo, sia storico che di calendario ci siamo quasi…

E’ stato osannato per aver fatto quello che pochi prima di lui avevano fatto, per aver fatto vedere e credere che tutto fosse possibile, anche i miracoli.

Forse ci aveva creduto anche lui o più semplicemente faceva comodo crederci.

Per lungo tempo è stato seguito da folle di seguaci che credevano in lui, nelle sue parole ed in quello che raccontava e predicava.

E’ stato messo in discussione ma non ha mai rinnegato le sue idee, le sue convinzioni, il suo credo. Diceva che lo faceva per noi  e che forse noi stessi l’avremmo capito non subito, ci sarebbe voluto tempo, soprattutto sarebbe stato tutto molto più chiaro quando lui non sarebbe più stato con noi.

Leggi il resto di questo articolo »

Bugiardino Fede-Giuliani

Novembre 2010 - Emilio Fede aggredito
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Piccola segnalazione OT: alcuni di voi sanno del mio impegno nell’Associazione e del tentativo di ‘fare informazione’ su un tema come quello dell’identità di genere. Siccome a volte le sole parole non bastano, segnalo e chiedo, a chi ne avesse voglia, giudizio su questo cortometraggio al quale abbiamo collaborato perchè… perchè mi piacerebbe leggere anche le vostre impressioni, grazie.

Popolo delle Libertà e meritocrazia: se per Voi è questa, TENETEVELA!

Arriviamo da una tre giorni (e chissà quanti altri ancora) in cui era impossibile, sfogliando un giornale, navigando sul web o facendo zapping in tv non imbattersi in qualcosa che riguardasse il congresso del Popolo delle Libertà. Ora, io non voglio esprimere giudizi su una kermesse che, visti i tempi, mi aspettavo leggermente più sobria. Ma si sa, noi italiani siamo maestri a scandalizzarci per i soldi spesi per un Festival ma ci fermiamo lì nella nostra capacità d’analisi e d’indigazione.

Quello su cui mi vorrei soffermare brevemente sono le parole e subito dopo cercarne un po’ di coerenza che, fino all’avvento berlusconiano, era ciò che in fondo si chiedeva alla politica no? Bene, un po’ come le parole di quel famoso tormentone estivo di qualche anno fa, anche al congresso del PdL un po’ tutti hanno (stra)usato, abusato direi di quattro parole, tre di vecchia data ed una “new entry”. Le parole sono popolo, libertà, sinistra e (a sorpresa) meritocrazia.  Ecco la parola nuova, meritocrazia! In politica, nella scuola, nel mondo del lavoro, ovunque. Porca miseria, sono politicamente poco affine a costoro ma questa devo dire che mi piace proprio. Quasi quasi mi hanno convinto e passo dalla loro parte visto che (parole del Premier) “alle promesse diamo sempre seguito“, che poi sa unpo’ di promessa e molto di minaccia viste le ultime ‘promesse’.

Una sola cosa non mi spiego: che meriti particolari ha Daniela Martani (ex hostess, ex gieffina, ex fattoria, etc.) per andare a condurre un programma su Rete4 passando “sopra”a giornalisti/e che stanno facendo gavetta a pochi euro al mese da anni?

No, perchè se è questo il “loro” concetto di meritocrazia io dico, TENETEVELA!

In nome della crisi ecco il Lodo-Fede

In questi giorni d’assenza dalla rete ho letto e seguito sui quotidiani la vicenda del “lodo-Fede“. No, non quella delle frequenze-tv, quella è acqua passata ed “assorbita” dalla comunità che continuerà a pagargli il giocattolo.

Quella a cui mi riferisco e la vicenda della liberalizzazione dei casinò, come da speranza del buon presentare di Rete4 che almeno non dovrà più fare troppi chilometri per poter praticare il suo hobby. L’altro hobby, quello di andare a zoccole, pare invece possa praticarlo tranquillamente negli studi Mediaset.

Premesso che non sono un giocatore e considero il gioco d’azzardo ben più pericoloso delle droghe e di tante malattie, quello che più mi ha preoccupato è il tono delle dichiarazioni e le goffe giustificazioni con cui si tenta di far digerire questa mossa dell’esecutivo.  Secondo  il parlamentare del Pdl Luigi Vitali infatti:

Strutture producono utili per milioni di euro, danno lavoro a migliaia di persone e favoriscono l’incremento del reddito e l’attrazione turistica in tali località

Sulla stessa linea Anna Teresa Formisano dell’UDC secondo cui:

L’apertura di una casa da gioco garantirebbe nuovi orizzonti sotto il profilo turistico e occupazionale, divenendo un volano per lo sviluppo del territorio

Allora mi chiedo; non è che in nome della lotta alla crisi, dove tutto (meno che l’utilizzo del buonsenso) pare lecito, tra un po’ si liberalizza anche il turismo sessuale minorile evitando a tanti scomodi viaggi in America del Sud o Thailandia?

No perchè… anch’esso porta benessere e ricchezza (a taluni ndr!).

 

Insegnamo agli inglesi a riderci su

Il concetto di “scandalo” come si sa è abbastanza soggettivo e dipende dai vari luoghi e dalle varie culture.

In Inghilterra ad esempio è in corso un vero e proprio linciaggio pubblico di Emily Maitlis, giornalista BBC, “colpevole” di aver annunciato il notiziario serale delle 10 di sera seduta sul bordo della sua scrivania circolare, anziché dietro, con la gonna a filo del ginocchio. Al momento non ho trovato il filmato ma solo qualche immagine della posa incriminata, se non questa:emily_maitlisIn Italia invece quello probabilmente verrebbe comunemente considerato “scandalo”, l’abbiamo trasformato in satira:

https://www.youtube.com/watch?v=S2UI1tFBrvQ

Non so Voi ma… io AMO questo Paese!!?

 

Bentornato Enzo Biagi

Adesso è ufficiale: a quattro anni dalla sua cacciata e quasi cinque dall’ultima puntata de “Il Fatto”, torna in Rai Enzo Biagi.

Come molti di Voi forse ricorderanno la vicenda (sua, di Santoro e del comico Luttazzi) passò alla storia come editto bulgaro o editto di Sofia. Infatti fu il Presidente del Consiglio di allora Silvio Berlusconi a darne notizia in una conferenza stampa durante la sua visita in Bulgaria. Berlusconi infatti affermò che a suo dire era stato messo in atto un “uso criminoso” della tv pubblica e che fosse “un preciso dovere della nuova dirigenza” non permettere più azioni di questo tipo.
Risultato; i tre non lavorarono mai più in Rai.

Oggi, anno 2006, cambia la dirigenza e cambiano le scelte, come i bambini; tu monti, io smonto…

Leggi il resto di questo articolo »

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…