Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘ferrovie’

Postcards from Sanremo, Italy

Coraggio italiani, anche questa è fatta!

Ieri sera infatti s’è conclusa una delle due maratone televisive annue  insieme a Miss Italia (elezioni a parte), che da tempo immemore hanno la capacità di attrarre l’attenzione degli italiani perché considerati come una “vetrina del nostro Paese” ovvero il Festival di Sanremo!?!?

Premetto che quest’anno complice un infortunio che mi tiene ormai da una settimana bloccato a casa (niente di grave e spero a breve di trovare la ‘chiave’ per raccontarvelo ndr) lo ammetto, l’ho seguito  un po’ di più tant’è che quest’anno ne scrivo pure. Chiariamoci, non che l’abbia fatto con totale abnegazione ed impegno, vuoi perché trovo documentari come quello sulla presenza dei macachi a Gibilterra più interessanti e movimentati di una conduzione di Gianni Morandi e vuoi perché tanto, si sa, l’onda lunga di Sanremo prosegue anche dopo la sua conclusione.

Leggi il resto di questo articolo »

FS ed il suo sistema (?)

Giornate frenetiche, poi c’è la partenza per qualche giorno in Piemonte, il blog da aggiornare e cosa scrivo? Non ho ancora trovato il tempo per fare un giro sugli altri ma immagino gli argomenti; maltempo, natale, politica (meno adesso che hanno consegnato la statuetta) e cosa mi rimane? Trasporti! Il post sarà breve perchè io non ho la risposta e manco il tempo di cercarla (e neppure la voglia, non son pagato io per fare questo!). Mi appello alla vecchia etichetta di blog fonte di spunti e… io vi do lo spunto, voi per favore datemi una risposta. Leggi il resto di questo articolo »

Falsi miti politici (spero) perchè se fossero veri…

“Iniziata una nuova era politica”. Questo se non sbaglio era stato il pensiero più o meno comune all’indomani dell’elezione di Obama alla Presidenza degli Stati. Ed è con un pizzico d’orgoglio che affermo che per una volta noi, l’Italia, siamo già molto molto più avanti di quel che pensiamo in questo percorso di rinnovamento della classe politica se questa degli states è la via giusta.

Perchè dico questo? Bè, perchè se Naked Cowboy è il nuovo candidato sindaco della Grande Mela noi tra pornostar, ex veline, soubrette e mascalzoni (non gliel’ho affibiato io il “titolo” ma me l’ha consigliato il dizionario dei sinonimi e contrari ricercando la parola “santo”)  bè, se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera nel Belpaese mi sento di dire che siamo già almeno a tre quarti! Mi stupisco solo che i Centocelle Nightmare non siano ancora stati reclutati da nessun partito…

Ma, riflettendoci bene, siamo sicuri che quel Paese sia poi da prendere a “modello”???

Piccola notizia fuori-tema-post ma tanto per non perdere il vizio di leggere bene le notizie, anche quelle date e non più ripetute. A Viareggio, come tutti sapete, fu solo una terribile ed imprevedibile fatalità. Non ci fu imperizia, non ci fu dolo, non ci fu colpa, delle Ferrovie intendo (almeno così hanno detto loro ndr) ma chissà perchè oggi c’è questa notizia, chissà perchè?!?


Viareggio: pensate pure quel che volete…

… che sono un menagramo, che porto sfiga, che sono prevenuto, che ho poteri di veggenza  ma non ditemi che non l’avevo detto! E, almeno in questo blog, vi prego di avere la cortesia di non parlare  nè di incidente nè di fatalità!

Alle vittime ed alla cittadinanza tutta di Viareggio va la mia completa e totale solidarietà.

[tags]italia,viareggio,trasporti,treni,infrastrutture,viabilità,disastro,versilia,solidarietà,ferrovie[/tags]

Trasporti e crisi economica

Non mi si bolli come ‘immobilista’ o ‘contrario al progresso’, la mia vuol essere una semplice riflessione ad alta voce visto che ormai non passa giorno che la cronaca non dia notizia di qualche parte del nostro Paese “isolata”  ilche all’interno di un mondo globale sembra quasi un paradosso.

Allora pensavo: forse prima dei ponti, delle grandi opere, dell’alta velocità non sarebbe poi così male inseguire l’obiettivo  della sicurezza, almeno quella minima, sia sulle strade che sulle rotaie, no?!? Chissà, magari la ricetta per cominciare ad uscire dalla crisi (psicologica chiaramente!) invece che nei voli pindarici  e negli aumenti percentuali delle cubature sta nella semplice ma puntuale ‘ordinaria manutenzione‘ di quanto già esistente.

Visto che il Premier è in tutt’altre faccende affaccendato ci rifletta almeno Lei il Sig. Ministro delle Infrastrutture prima di restare disoccupato per mancanza di infrastrutture da amministrare!

[tags]italia,trasporti,treni,trenitalia,autostrade,infrastrutture,strade,viabilità,crisi economica[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…