Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘francesca zenobi’

Calendari, segno dei tempi che cambiano

I calendari sono nel loro piccolo un segno dei tempi che cambiano. Rappresentano ormai per molti un appuntamento fisso alla pari di una festività, prova ne sia che nei vari media vengono inseriti nella sezione “Spettacolo e cultura”

Quand’ero piccolo gli unici calendari che si vedevano appesi nelle case erano quello di Frate Indovino e Suor Germana. Il calendario erotico ‘storico’, per definizione, è il calendario Pirelli, da sempre una raccolta di 12 scatti d’autore in cui più che i soggetti conta sicuramente la valenza artistica dei fotografi. In principio degli anni ’90 cominciò tuttavia a dilagare la moda dei calendari. Pioniere in questo campo in Italia fu sicuramente il settimanale Max che esordì con gli scatti di Cindy Crawford (1993) seguiti da quelli della splendida Eva Herzigova (1994).  Si trattava, ammettiamolo, di belle foto e bei calendari con personaggi non ancora ‘bisturati’. Capito il business in base al detto “piatto ricco mi ci ficco” ben presto cominciarono anche altri mensili per uomini come GQ, Maxim, Capital e via dicendo. L’apparire su un qualsiasi calendario permetteva alla protagonista visibilità per i successivi 12 mesi e sicura fama oltre ad essere anche un’attestazione di notorietà. Discutibile se vogliamo ma così era tant’è che ben presto cominciarono per par-condicio ad essere stampati anche calendari di bei maschietti.
Aumentando l’offerta del prodotto, inevitabilmente si corre il rischio di abbassarne la qualità tant’è che in questi ultimi anni si finisce spesso per fare prima un calendario e poi (magari) diventare famosi. Così il rischio è per gli afecionados del genere di trovarsi appeso per dodici mesi una persona qualsiasi. Ultima dimostrazione in ordine di tempo il calendario di Francesca Zenobi che dopo il tempo delle Mele ha evidentemente deciso di darsi a quello delle pere… le sue.

E’ proprio il caso di dirlo, il mondo sta andando a puttane, pardon… a escorts!

 

Un pochino di privacy ma non troppa!

Stamattina su un po’ tutti i media è in prima pagina l’intervista della squillo, pardon, ‘escort’ (e io che pensavo fosse una macchina della Ford) protagonista del festino a luci rosse con il deputato Cosimo Mele. “La coca era tanta, troppa” è la sua versione dei fatti riportata dal settimanale ‘Oggi’. Ebbene, pur volendo concederle tutte le attenuanti del caso, mi sono tornate in mente le parole che mi diceva sempre mia mamma; “se è troppa lasciala, non ti riempire” e… parlava di minestra, ma credo che la regola valga un po’ per tutto. E dire che anche i miei genitori  come quelli della ragazza “sono molto religiosi“, forse che anche questo non sia garanzia di buona educazione?
francesca-zenobi.jpgSono poi rimasto colpito anche del fatto che sul Corriere.it si parli della protagonista come di “F.Z.” mentre su Repubblica.it la stessa diventi spudoratamente “Francesca Zenobi“: che sia un nuovo gioco online? Quasi quasi vado a cercare qualche altro indizio, sai mai che ci “scappino” anche indirizzo e numero di cellulare… sai mai. Una cosa è certa, la ragazza prossimamente la vedo protagonista di comparsate tv e calendari vari, vogliamo scommettere??

Ah dimenticavo, c’è una buona notizia; effettuato il test antidroga sui parlamentari, un test serio però, non come quello eseguito di “frodo” qualche mese fa dalle Iene di Italia1. Infatti stavolta il risultato è stato tutti negativi!

Siamo in buone mani, l’estate può proseguire tranquilla fino al prossimo gossip…

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…