Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘giochi’

Fermo: venduta e stuprata per debiti di gioco ma lo Stato pensa a curare il giocatore!

Da qualche giorno in Italia si parla molto di gioco d’azzardo, non fosse altro perchè più i nostri governanti si impegnano a distruggere il (rimanente del) mercato del lavoro, più le persone sono costrette ad ingeniarsi per sopravvivere. E come si sa, ahinoi non tutte sono bravo a farlo…
Così capita (e questo è già un segnale inequivacabile del pericolo imminente) che c’è chi proponga di rendere più “trasparenti”, qualcun’altro addirittura (e vai a dargli torto) di eliminare del tutto, gli spot che imperversano su tv e radio nazionali e che promettono facilissime vincite miliardarie e cambi di vita grazie a vincite mirabolanti.

La malattia, perchè di questo si tratta, si chiama ludopatia, significa «dipendenza dal gioco d’azzardo» e si calcola che i cosidetti giocatori patologici in Italia siano ad oggi circa un milione. Cifra destinata sicuramente a crescere di pari passo con la perdita della speranza di guadagnarsi da vivere con un lavoro onesto!

Egoisticamente verrebbe da pensare come in molti altri casi “bè, cavoli loro, noi cosa possiamo farci in fondo?” come oggi m’è successo di sentire parlandone casualmente proprio con una persona.

Ma a che gioco stiamo giocando?

pass the pigsIeri sera, in piena crisi ispirativa ho avuto la poco brillante idea di amebizzarmi sul divano davanti alla tv. Ho provato a fare un po’ di zapping ma era perfettamente inutile visto che, ovunque, si parlava solo ed esclusivamente di politica.
Inquietante il titolo su ‘Controcorrente’ una delle poche trasmissioni che mi capita ancora di seguire: ma a che “gioco” stiamo giocando?

Già verò, che gioco è? Nel corso delle ultime legislature abbiamo giocato parecchio a la stangata e, devo dire, credo ce ne siamo accorti un po’ tutti. Rubamazzo o Rubamazzetto forse? No, impossibile. Il “mazzo” ce lo hanno fatto, vero ma non c’è più nulla da rubare ormai. Nascondino? Naaa, ormai non va più di moda. A Saltinmente stanno giocando più nelle aule giudiziarie di Perugia e Erba piuttosto che in politica ultimamente. A niente da dichiarare ci hanno già giocato troppo. E allora?

INTUIZIONE! Siamo vittime del gioco della scopa, ve lo ricordate? Si ballava con sottofondo musicale passandosi la scopa l’un l’altro finchè qualche bastardo spegneva la musica e quello che si ritrovava la scopa in mano pagava pegno. Più o meno quello che è successo oggi dove emergono problemi che, provateci pure a farlo ma non mi convincete, non sono di ieri ma sono frutto di anni di scelte non fatte o (nel migliore dei casi) fatte male. Decisioni “strategiche” prese da questo o quel governo pochi mesi prima delle elezioni e poi (puntualmente) ricadute sull’esecutivo successivo, contratti rimandati finchè si è potuto e finchè a qualcuno è capitato di doverli firmare. Ed a e chi se non a dei “coglioni” poteva capitare? Insomma, continuate pure a prendervela con chi è stato beccato con la scopa in mano ma… obiettivamente non credo sia giusto.

Non credo la “festa” si concluda con il classico gioco della bottiglia anche se confesso non mi dispiacerebbe vedere alcuni accoppiamenti di personaggi. Invece penso che, tempo di trovare l’accordo, dopodiché il gioco più gettonato sia proprio quello che, ironia della sorte, si chiama Pass the pigs!

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…