Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘gioco d’azzardo’

Fermo: venduta e stuprata per debiti di gioco ma lo Stato pensa a curare il giocatore!

Da qualche giorno in Italia si parla molto di gioco d’azzardo, non fosse altro perchè più i nostri governanti si impegnano a distruggere il (rimanente del) mercato del lavoro, più le persone sono costrette ad ingeniarsi per sopravvivere. E come si sa, ahinoi non tutte sono bravo a farlo…
Così capita (e questo è già un segnale inequivacabile del pericolo imminente) che c’è chi proponga di rendere più “trasparenti”, qualcun’altro addirittura (e vai a dargli torto) di eliminare del tutto, gli spot che imperversano su tv e radio nazionali e che promettono facilissime vincite miliardarie e cambi di vita grazie a vincite mirabolanti.

La malattia, perchè di questo si tratta, si chiama ludopatia, significa «dipendenza dal gioco d’azzardo» e si calcola che i cosidetti giocatori patologici in Italia siano ad oggi circa un milione. Cifra destinata sicuramente a crescere di pari passo con la perdita della speranza di guadagnarsi da vivere con un lavoro onesto!

Egoisticamente verrebbe da pensare come in molti altri casi “bè, cavoli loro, noi cosa possiamo farci in fondo?” come oggi m’è successo di sentire parlandone casualmente proprio con una persona.

Italiani strana gente

Noi italiani evidentemente siamo confusi, continuiamo a venir bombardati da una parte di maggioranza che dice che la crisi non c’è, un’altra parte della stessa che invece sostiene esserci ma ‘siamo a metà del guado’ ed un’opposizione… ah no, quelli non contano perché sono comunisti-pessimisti.

Poi però leggo che negli ultimi tempi sono diminuite le spese mediche perché un italiano su cinque rinuncia a curarsi, sono diminuite le spese per prodotti alimentari mentre sono aumentate le spese sostenute per il gioco e, a sorpresa, quelle per i cellulari e la telefonia.

Leggi il resto di questo articolo »

Who will insult Berlusconi Next? – Paddypower vs Berlusconi e chi vince?

paddy_power_aug272008Cos’è o chi è Paddy Power? E’ il sito di un noto (sicuramente comunista! ndr) bookmaker irlandese, uno dei più visitati e cliccati presenti sul mercato.
Ci si può scommettere pressochè su tutto, dallo sport, all’attualità a qualsiasi idea possa solleticare la voglia di “rischiare” dei suoi utenti. E noi italiani dobbiamo essere molto popolari se una delle ultime scommesse messe online s’intitola  ‘Who will insult Berlusconi Next? che tradotto in italiano suona più o meno come un ‘Per chi sarà la prossima gaffe di Silvio Berlusconi?‘.

E questo la dice lunga sul nostro prestigio politico internazionale…

Come ogni scommessa che si rispetti , esiste un vero e proprio tariffario con le quote delle giocate :

Leggi il resto di questo articolo »

In nome della crisi ecco il Lodo-Fede

In questi giorni d’assenza dalla rete ho letto e seguito sui quotidiani la vicenda del “lodo-Fede“. No, non quella delle frequenze-tv, quella è acqua passata ed “assorbita” dalla comunità che continuerà a pagargli il giocattolo.

Quella a cui mi riferisco e la vicenda della liberalizzazione dei casinò, come da speranza del buon presentare di Rete4 che almeno non dovrà più fare troppi chilometri per poter praticare il suo hobby. L’altro hobby, quello di andare a zoccole, pare invece possa praticarlo tranquillamente negli studi Mediaset.

Premesso che non sono un giocatore e considero il gioco d’azzardo ben più pericoloso delle droghe e di tante malattie, quello che più mi ha preoccupato è il tono delle dichiarazioni e le goffe giustificazioni con cui si tenta di far digerire questa mossa dell’esecutivo.  Secondo  il parlamentare del Pdl Luigi Vitali infatti:

Strutture producono utili per milioni di euro, danno lavoro a migliaia di persone e favoriscono l’incremento del reddito e l’attrazione turistica in tali località

Sulla stessa linea Anna Teresa Formisano dell’UDC secondo cui:

L’apertura di una casa da gioco garantirebbe nuovi orizzonti sotto il profilo turistico e occupazionale, divenendo un volano per lo sviluppo del territorio

Allora mi chiedo; non è che in nome della lotta alla crisi, dove tutto (meno che l’utilizzo del buonsenso) pare lecito, tra un po’ si liberalizza anche il turismo sessuale minorile evitando a tanti scomodi viaggi in America del Sud o Thailandia?

No perchè… anch’esso porta benessere e ricchezza (a taluni ndr!).

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…