Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘governo’

Il futuro dell’Italia

A volte una semplice vignetta descrive più e meglio di mille parole i propri pensieri…

Leggi il resto di questo articolo »

Cantiamo che (forse) ci passa

Tanto per rassicurare lettrici e lettori che si sono chi pubblicamente, chi in via privata interessati alle ragioni della mia assenza, oggi “rubo” un po’ di tempo alla solita routine di lavori d’ufficio, a quelli casalinghi (perché non ci crederete ma sono ancora con la casa sottosopra per la ristrutturazione) ed alle “sfighe varie di giornata”, come cantava Vasco tanto per… dare un senso a questo blog che forse tutto sommato un senso non ce l’ha!

E’ un periodo di ricostruzione, sia a casa mia, sia nel Paese; io, spero non ve ne abbiate a male, ma da qualche settimana ho deciso di concentrarmi sui lavori domestici dopo gli errori commessi.  Quali errori mi chiedete?

Il primo di assegnare le opere di  muratura e impiantistica alla stessa ditta che ha lavorato alla ristrutturazione della cappella Sistina. A dire il vero non sono sicuro siano esattamente loro ma… i tempi alla fin fine risulteranno più o meno quelli. Il secondo quello di affidare l’appalto della successiva posa, levigatura e verniciatura dei palchetti a personaggi simpatici e di compagnia fin che si vuole ma professionalmente alquanto simili a questi due anche se nel mio caso, vi assicuro…  non c’è stato e non c’è proprio da ridere!?!

Così, preoccupato e occupato da altri eventi, mi rendo conto che ho colpevolmente-ma-volutamente-e-consciamente saltato la celebrazione del 12/11/2011, da molti ribattezzato il nuovo giorno di liberazione nazionale.

Leggi il resto di questo articolo »

Una motivazione per scioperare che mette tutti d’accordo

E’ un gran parlare, come spesso accade in Italia, sull’opportunità o meno di protestare attraverso lo strumento dello sciopero nei confronti del governo e della manovra che sta varando per cercare di combattere una crisi che non c’era.

Personalmente ritengo che più e prima della forma di ogni protesta occorra andare a vedere le motivazioni dello stesso, motivazioni che leggendo i giornali sembrano più che valide visto che a prendersela nello sgniao saranno i soliti noti (ovvero noi ceto che ha scoperto di essere sotto la media, perchè almeno io 90.000 di reddito non li porto a casa ndr). E’ altresì vero che questo esecutivo ci ha abituato a presentare bozze di leggi e decreti salvo poi, in base alle reazioni ed agli umori dell’elettorato, cambiarne contenuti prima della discussione (quando hanno avuto la cortesia di permetterla) in Parlamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Tanto affannarsi quando poi tanto…

Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi…

Queste parole di Lucio Battisti sono quelle che più e meglio di altre, caratterizzano questo periodo. Giornate frenetiche, senza un attimo di tregua, che vedono il mio tempo suddiviso tra l’organizzazione e lo smazzamento del lavoro e lo smazzamento e basta (l’organizzazione da tempo ormai l’ho abolita) dell’ordinaria amministrazione di una casa, di una famiglia e della propria vita dove mai come in quest’ultimo periodo, la sensazione che volere non sia potere, si dimostra ineluttabilmente vera.

A pagare questa crisi di tempo c’è inevitabilmente anche il blog.

Leggi il resto di questo articolo »

Brunetta e l’innovazione informatica part-time

Qualcuno dice che noi italiani siamo un popolo che si appassiona e privilegia molto di più le trame dei finali, soprattutto di quelli relative alle storie lunghe come può essere quella della semplificazione della pubblica amministrazione. Si perché chiunque di noi che abbia la (s)fortuna di averci a che fare, che sia di destra, di sinistra, di sotto o di sopra sarà concorde con il fatto che migliorarne l’efficienza si può.

Poi risulta magari discutibile il fatto che quest’incarico di ammodernamento venga dato all’ottavo nano (Brunetta), colui che ha dichiarato pubblicamente guerra ai dipendenti pubblici definendoli ‘fannulloni‘ (nel migliore dei casi) ma questo passa il convento e questo tocca tenerci. Anche perché, ad onor del vero, qualcosa oltre insultare e tagliare diritti, è stato fatto.

 

Leggi il resto di questo articolo »

Manifesto futurista 2010

« Non v’è più bellezza se non nella lotta. Nessuna opera che non abbia un carattere aggressivo può essere un capolavoro. »
(dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti)

Dicembre 2010 - Marchionne ospite da Fazio
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

A questo punto ognuno di noi è libero di pensare che questo sia un manifesto futurista
o un futuro che non vorremmo si manifesti (anche se forse ormai è tardi!).

Fini e le sue dimissioni (di ACh)

Settembre 2010 - Berlusconi ed altri chiedono le dimissioni di Fini da Presidente della Camera ...
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Il mai-dire-mai leghista (di ACh)

Agosto 2010 - per taluni saranno anche alleati 'sicuri' ma quanto a coerenza...
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Quanto ci costano le bufale sanitarie?

Tempi duri in cui non passa giorno durante il quale non si manifesti il fantasma di questa o quella forma di tassa o prelievo da parte dello Stato. E viene da chiedersi: ma sono possibili tagli, spese e risparmi  senza che l’onere di questi non sia dei cittadini? La risposta secondo me è si, basta non farsi prendere per il culo!

Nell’ottobre 2005 l’allora ministro (per poco) Storace stanza d’urgenza 5,5 milioni di euro per l’acquisto immediato di 32 milioni di vaccini. Non contento (o forse non sazio della mazzetta) nei mesi successivi furono stanziati altri 50 milioni di euro (la Roche ringrazia sentitamente ndr) per un totale di 55,5 milioni di euro per l’influenza dei polli. Ora sorge il sospetto che si chiamasse così perché solo dei “polli” potevano cascarci?

Passano neanche cinque anni ed eccoci a fronteggiare l’epidemia del nuovo millennio, l’influenza A (sperando che poi non passino alla B, C, etc.). Secondo i media trattasi del più grande pericolo dopo la peste del Manzoni, secondo altri esperti e addetti del settori trattasi solamente di un virus leggermente differente da quello dell’influenza normale, ma quel che più importa è che alcune case farmaceutiche dicono di aver trovato un vaccino e alcuni stati in piena crisi di shopping-convulsivo (finora riscontrata solo su Victoria Beckham) decidono di acquistarne ben 32 milioni di dosi per un costo di 60 milioni di euro. Peccato che poi non si sia trovato nessun pollo che se lo faccia somministrare così tra poco dopo il danno ora anche la beffa di doverli smaltire.

Leggi il resto di questo articolo »

La mia analisi sulla politica italiana

Alla luce delle news del giorno (estensione dello scudo, gratuità del federalismo e qualche altra cazzata che s’inventeranno nelle priossime ore) mi tornano in mente le parole di Cetto la qualunque e, “pacatamente e serenamente“, penso semplicemente che…

Andando avanti così anche la satira diventerà inutile, basterà riesumare quella di ventanni fa tanto le porcate che fanno sembrano esattamente sulla stessa linea!

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…