Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘hacker’

I cracker distruggono il mondo

  
Chit, ma che stai a dì??
Come possono delle bontà così così fragranti ed innocue distruggere il mondo? penserà qualcuno di voi.

Circa la potenziale pericolosità delle “figure apparentemente innocenti” mi basterebbe ricordarvi la scena finale di Ghostbuster, quella in cui il mondo viene messo in pericolo da un enorme pupazzo dei fiocchi d’avena.

 
Solo che questo che vi racconto non è un film e non c’è proprio nulla da ridere!

Qualche giorno fa infatti ho scoperto, non senza stupore, da un rapporto di Greenpeace che la deforestazione in Amazzonia è gestita da un software online dove le compagnie sono obbligate a comunicare i quantitativi tagliati, esauriti i quali, non viene più concessa loro nessuna autorizzazione. Ebbene, pare che questo ‘sistema’ sia stato più volte forzato con l’appoggio di alcuni pirati informatici. Risultato: le compagnie del legname e del carbone hanno tagliato illegalmente 1,7 milioni di metri cubi di legno, quanto basta a riempire 780 piscine olimpiche. Lascio a voi ogni conclusione in merito.

Aggiungo solo una precisazione a quanto riportato da Greenpeace e cioè il fatto che, con tutta probabilità, costoro non sono hacker bensì cracker cioè “colui che si ingegna per eludere blocchi imposti da qualsiasi software in genere“.

Ed a noi non resta che sperare che si avveri quel che cantava il grande Fabrizio DeAndrè e cioè che “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori” perchè qui, passatemi l’espressione, ma di merda ne vedo parecchia!

[tags]ambiente,clima,amazzonia,greenpeace,informatica,hacker,cracker[/tags]

HOT-LINK: ecco un esempio di cosa sono

Nella blogosfera esistono una serie di regole magari non tutte scritte ma universalmente accettate e non basta esser uomo di potere per esserne esentato. Forse per questa incapacità di rispettare qualsiasi forma di regole e di buonsenso i politici ed i blog non sembrano andare molto d’accordo. Prova ne sono prima il Sen. De Gregorio e poi l’ex ministro Mastella con le loro tecniche “bulgare” di gestione dei commenti e da oggi possiamo aggiungere alla lista anche il sig. Francesco Storace ed il sito del suo partito. Come accaduto tempo fa sul sito di Forza Italia (ricordate?) anche nel sito de La Destra qualche giorno fa è comparsa al posto di una foto del Pantheon questa immagine:

Patheon??

Un hacker? Macchè, semplicemente il webmaster americano (che qui ha tenuto un diario in tempo reale della videnda) che per primo aveva usato l’immagine del Pantheon s’è trovato la stessa linkata dal sito de La Destra secondo una pratica che tecnicamente si chiama «hot-link» e comporta un forte sfruttamento del server in cui sono realmente memorizzate le immagini e un utilizzo praticamente nullo del server che contiene il sito visualizzato. Il proprietario ha dapprima avvisato nei commenti al post interessato della ‘violazione’ (commento num. 1235) poi, evidentemente e giustamente stufo, ha sostituito l’immagine linkata con un’altra, forse non proprio simile ma comunque (visto l’esito delle elezioni) a suo modo a tema e di “valenza storica” non trovate? E speriamo che questo serva una volta per tutte a far capire che se per la vita di tutti i giorni non abbiamo molte armi di difesa contro i furti che la nostra classe politica compie, nella blogosfera le cose cambiano!!

Fonte notizia: Corriere.it

 

Forza multinazionale in Iraq, la FIA e il copia-e-incolla

omissis

Molti di voi ricordano quanto accadde in Iraq nel 2005. Il primo maggio venne pubblicato sul sito della forza multinazinale (dovutamente oscurato nelle parti importanti e secretate) il rapporto completo della commissione Usa-Italia sul caso Calipari.

Ebbene non più tardi di mezzora dopo un’anonimo studente greco di medicina di Bologna (neanche un hacker professionista ndr) pubblicò lo stesso rapporto senza omissis facendo fare una notevole figura di cacca agli “esperti” che avevano messo online quei documenti. (per chi volesse “rinfrescarsi” la memoria, qui i documenti dell’epoca)

Si parlò di informatica, di files pdf e della loro solo apparente “sicurezza” vista la facilità con un semplice comando copia-e-incolla su un editor di testo, di vedere ogni documento decriptato. Si cercò poi di correggere il tiro parlando di “svista”, di “precisa volontà”, di inesperienza di chi aveva gestito quelle informazioni, insomma se ne parlò, riparlò e (forse) anche straparlò. Diventammo tutti, ammettiamolo, un po’ di più “esperti informatici”.

Tutti, evidentemente, meno quei geni della FIA che, a distanza di due anni, hanno pensato bene di fare la stessa identica cappella anche con i segretissimi documenti relativi alla spy-story McLaren-Ferrari. Per chi interessato infatti sono disponibili i verbali relativi all’udienza del 26 luglio con omissis e senza omissisall’udienza del 13 settembre con omissis e senza omissis.

A questo punto non resta che dire… avanti il prossimo pirla!!

 

Hacker su sito di Forza Italia inserisce foto dell’arresto di Berlusconi

Nella nottata è stato ‘forato’ il sistema di sicurezza del server di Forza Italia di Massa Carrara, tant’è che stamane l’home page ai suoi lettori si presentava cosi:

hp1 hp(clicca sulle immagini per vederle)

Sempre sul portale sarebbe stata inoltre pubblicata un’altra immagine. Stavolta si tratterebbe della foto che ritrae il bacio saffico tra Madonna e Britney Spears, con tanto di commento: “Sì ai Dico“.

Considerando che il primo aprile è passato da una settimana vi confesso che per un momento, breve ma intenso, ho veramente pensato ad un bell’ovetto di Pasqua. Comunque, non so Voi, ma io ho già espresso via email la mia personale approvazione per il nuovo layout grafico.


Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…