Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘informazione’

L’Ordine dei giornalisti contro la libera informazione?

Quello della libertà d’espressione in rete e della legge bavaglio (nelle sue varie versioni) è argomento da sempre dibattuto che torna d’attualità più o meno ogni volta ci sia bisogno di una ‘merce di scambio’ tra i politici per appoggiare o meno questa o quella legge.

Per questo la notizia di quanto accaduto a Pordenone qualche giorno orsono non mi ha sul momento stupito più di tanto. Una Web tv, PN Box ed il suo titolare (che rischia ora fino a 6 mesi di carcere) sono stati denunciati per  aver  diffuso [cito]

gratuitamente notizie destinate a formare oggetto di comunicazione interpersonale specie riguardo ad avvenimenti di attualità, politica e spettacolo”.

Ovvero per aver fatto quello che più o meno chiunque di noi che ha un blog fa periodicamente, cioè scrivere prendendo più o meno spunto dalla realtà quotidiana.

Storia vecchia mi state dicendo? Vero, ma con un particolare ‘nuovo’ e, se confermato, a mio avviso un tantino inquietante: a muoversi stavolta non è stato il soggetto “vittima” dell’eventuale cattiva informazione quanto, udite-udite, pare proprio lo stesso Ordine dei Giornalisti che ha accusato il sito di “esercizio abusivo della professione” non essendo lo stesso iscritto all’Ordine e quindi NON avendo l’abilitazione  a fare informazione.

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, interpellato da un giornalista,  ha risposto (per chi ci crede) che:

Leggi il resto di questo articolo »

Vittime sacrificali in periodo pasquale

Come periodo, sia storico che di calendario ci siamo quasi…

E’ stato osannato per aver fatto quello che pochi prima di lui avevano fatto, per aver fatto vedere e credere che tutto fosse possibile, anche i miracoli.

Forse ci aveva creduto anche lui o più semplicemente faceva comodo crederci.

Per lungo tempo è stato seguito da folle di seguaci che credevano in lui, nelle sue parole ed in quello che raccontava e predicava.

E’ stato messo in discussione ma non ha mai rinnegato le sue idee, le sue convinzioni, il suo credo. Diceva che lo faceva per noi  e che forse noi stessi l’avremmo capito non subito, ci sarebbe voluto tempo, soprattutto sarebbe stato tutto molto più chiaro quando lui non sarebbe più stato con noi.

Leggi il resto di questo articolo »

Libertà di stampa e punti di (s)vista

Settembre 2009 - Libertà di stampa e.. punti di vista
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

[tags]le vignette di ACh,italia,politica interna,libertà di stampa,massmedia,governo,informazione[/tags]

Nonostante tutto, SCIOPERO!

I se, i ma e i distinguo sono molti e potrebbero diventare infiniti se ci si mettesse a discuterne, ma in certi momenti credo che quello che serve è l’unità d’intenti e di azioni ed è per questo motivo che questo blog oggi aderisce a

Clicca per accedere al sito con i dettegli dell'iniziativa

per non rischiare di finire così

hpim3858bw

[tags]blog,blogosfera,internet,rete,sciopero,decreto alfano,informazione,diritti[/tags]

Qualcuno di voi…

…conosce e sta seguendo quello che al momento è un mio “impegno” e cioè aiutare a fare informazione su quello di cui si parla poco e, spesso, male. Lo so, il mio può sembrare quasi un parere di parte visto che ormai son di più su loro blog che qui (e nei vostri e me ne scuso). Ma spero non me ne vogliate se invece del post semi-idiota pre weekend vi linko altrove. Un’avvertenza però, andateci solo se:

  • avete voglia di qualcosa di serio;
  • avete tempo, circa una decina di minuti (ahò, l’informazione vera è sacrificio, altrimenti vi guardate Fede);
  • se siete disposti ad indignarvi.

Altrimenti, magari, mettetevi da parte il link e ve lo vedete poi in un momento in cui pensiate che in Italia siamo fortunati perchè c’è si la crisi ma abbiamo ancora dei diritti. Sicuri che valga per tutti questo?

Che veniate o meno a trovarci , che siate qui per caso o curiosita bè… buon weekend a tutti e grazie dell’attenzione.

[tags]italia,associazione trans genere,associazioni,volontariato,blogosfera,politica interna, sociale,diritti,transgender,trans,informazione[/tags]

Proprietà commutativa e informazione

Ve la ricordate vero? Quella secondo la quale “cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia“.

Vista la rilevanza data a questa notizia devo dedurre che la seguente proprietà nel mondo dell’informazione non è applicata. E dispiace!

p.s. in tema di ingiustizie mi segnalano ora quest’iniziativa alla quale ho aderito e che Vi segnalo.

[tags]italia,romani,immigrazione,clandestini,incidenti,attualità,informazione,disinformazione,tv,radio,associazione trans genere[/tags]

Droga, alcool, microbi e poi cosa?

Periodicamente, quasi a fomentare un clima già teso di suo, i media ci offrono il loro menu di “orrori”. Ultimamente va forte l’argomento “stupri”, di cui mi riservo di parlare ‘seriamente’ non appena raccolta qualche informazione che mi manca. Intanto però se ne può parlare da un altro punto di vista, magari analizzando l’enfasi con cui queste notizie vengono date.

Solitamente dipende da: provenienza etnica dello stupratore, numero degli stessi (ammettiamolo, le violenze del “branco” vendono meglio), a volte dall’età. Nella notizia raramente si parla delle vittime, talvolta ci si infila in mezzo pure un po’ di “sballo” , dalla quale si parte per questo o quel proclama politico. Questo il “format” tipo del mondo dell’informazione.

In tema stupri ultimamente l’aggravante è spesso l’alcool che scavalca in classifica la droga. Alcool che poi rientra anche nei tg della domenica con le immancabili stragi del sabato sera. E allora mi chiedo: l’alcool mi sembra pericoloso quanto certe droghe leggere, mi sembra evidente. Ed allora perchè nessuno alza un dito per “regolamentarlo” mentre per uno spinello si rischia il carcere? Direi che, per coerenza, sarebbero battaglie proibizionistiche da mandare avanti di pari passo e con pari determinazione no?

Ma la coerenza al comando del paese è poca e poi, poi è impossibile! Perchè se si ragiona così non si finirebbe più di fare battaglie proibizionistiche visto che ogni giorno si scopre un nuovo pericolo.

Riepilogando: l’alcool è legale , una pianta (la marijuana) fuorilegge, con i microbi si sta studiando e alla fine, nessuno parli mai di educazione.

[tags]italia,attualità,politica interna ,alcool,droghe,stupri,informazione,media,microbi,curiosità[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…