Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘Kgb’

Che fine ha fatto Mario Scaramella?

Ve la ricordate ‘Meteore‘, quella trasmissione di Italia1 in cui si parlava dei personaggi famosi di una volta? Ebbene, da oggi, sperando che non se la prendano a male per il “furto” del titolo, inauguro l’omonima categoria. Parlerà di quei fatti e quei personaggi che hanno fatto notizia e di cui poi (come spesso accade) non s’è più sentito parlare.

Inauguro questa categoria con Mario Scaramella, “quello” del Polonio 210, ve lo ricordate?

Leggi il resto di questo articolo »

POLONIO, what is this??

E’ argomento di questi giorni la scomparsa (misteriosa) dell’ex-spia russa Litvinenko a Londra.

Aldilà delle illazioni e di tutto quello che verremo a sapere da oggi in poi, come sempre mi soffermo sui “fatti”. Ebbene, era dai tempi di Poggiolini che non mi sentivo così ignorante. All’epoca ero rimasto basito di fronte alla notizia che una persona potesse avere dei dobloni in un divano; mi informai su cos’è un doblone convinto fosse qualche animale esotico o cose del genere. Oggi mi trovo difronte alla domanda; ma cos’e’ il polonio e dove si trova insomma, se uno volesse avvelenare qualcuno con il polonio, dove potrebbe procurarselo?

Alcuni click mirati su internet e scopro quanto segue:

Solo un laboratorio nucleare di alto livello puo’ possedere il veleno che ha ucciso Alexander Litvinenko. Se davvero c’e’è un killer, ha rischiato la vita. Il “polonio 210” è altamente radioattivo ed estremamente tossico, 250 milioni di volte piu’ tossico del cianuro: una particella piu’ piccola di un grano di polvere puo’ essere letale.
Non c’è antidoto, e anche in laboratorio richiede speciale equipaggiamento per essere maneggiato. Ma per uccidere deve essere inghiottito, inalato o respirato: le particelle alpha che emette non possono penetrare la pelle. In questa storia terribile e inquietante e’ molto strana la scelta di un veleno cosi’. Nella letteratura scientifica si trova un solo caso di avvelenamento intenzionale con materiale radioattivo, nel 1994 in Russia. E’ un modo complicato e rischioso per assassinare qualcuno. Il polonio e’ abbastanza raro in natura. Pero’ non rarissimo, si trova ad esempio nelle foglie di piante di tabacco concimate con fosfati.
[continua] “

Conclusione; e se la spia fosse morta per i danni del fumo?? … No vero?! …

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…