Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘medicina’

Britney & Silvio: una sola vita, un solo sogno. Ma chi paga?

Cos’hanno in comune Britney Spears e Silvio Berlusconi oltre alle iniziali, seppur invertite? Credo di poter dire oltre uno smisurato bisogno d’apparire, chi più chi meno succinto a seconda delle occasioni, il fatto che a differenza di molti altri questa vita non sembra dispiacergli troppo. Tant’è che entrambi a quanto pare sono alla ricerca dell’elisir di vita eterna. Però siccome nel mondo scientifico si dice che ogni scoperta porta con oneri ed onori, visto che c’è di mezzo Berlusconi mi sono subito preoccupato di provare ad individuare i secondi.

Ma cominciamo da Mrs. Britney Spears che ha pubblicamente dichiarato di voler farsi ‘conservare in freezer’ tant’è che con la modesta cifra di 350.000 dollari ha deciso di finanziare direttamente la ALEF (Alcor Life Extension Foundation), una fondazione che nel suo sito parla della possibilità “attraverso una temperatura bassissima di preservare la vita umana con l’intento di farla risorgere in buona salute quando la tecnologia avrà la capacità di farlo“. Non è dato a sapersi quando e quante probabilità ci siano che la tecnologia giunga a tanto ma questo non sembra spaventare Britney & Co.

Leggi il resto di questo articolo »

L’Italia sito di armi di distruzione di massa

Non c’è pace per la sicurezza dei viaggiatori, specie quelli che utilizzano l’aereo.  In attesa che qualche nostro governante firmi  il prossimo contratto miliardario sulla falsariga di quelli firmati per l’acquisto dei vaccini per l’aviaria e per l’H1n1 per l’acquisto di  body-scanner che ecco all’orizzonte una nuova, insidiosa, invisibile e pericolosa minaccia; il botox o botulino ovvero la tossina alla base del preparato antirughe che, allo stato puro, e’ uno dei più potenti veleni conosciuti.

Ogni fiala di Botox contiene una quantità infinitesima della tossina, tanto che sarebbe necessario ottenere centinaia di fiale per poter procurarsi una dose sufficiente ad uccidere una singola persona; ma i laboratori che fabbricano i medicinali clonati sarebbero in grado di fornire direttamente i ceppi batterici dai quali viene ottenuta la tossina.

Leggi il resto di questo articolo »

Evoluzione politica vista attraverso la medicina

dicembre '09 - Scambio doni natalizi Feltri-Fini
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

[tags]le vignette di ACh,italia,attualità,politica interna,gianfranco fini,vittorio feltri,medicina[/tags]

Save the Boobs e PapTest; due spot progresso

Gli spot sono spesso molto discussi per i messaggi, palesi o subliminali, che possono lanciare agli spettatori.  Quello di cui vi voglio parlare oggi è uno spot che vede come ideatrice e protagonista la vj  canadese di Mtv Aliya-Jasmine Sovani che ha girato, per l’annuale campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per il tumore al seno dal titolo Reth¿nk breast Cancer, questo video dal titolo ‘Save the Boobs‘ (salviamo le tette).

Leggi il resto di questo articolo »

Tromba che ti passa!

Questo più o meno il senso del nuovo slogan promosso dal governo britannico in tema di educazione sessuale nelle scuole. A quanto pare infatti il Ministero della Sanità inglese ha stampato e mandato in tutte le scuole un opuscolo il cui slogan è:

An Orgasm a Day Keeps the Doctor Away
tradotto più o meno letteralmente
Un orgasmo al giorno leva il medico di torno

orgasm

Si legge nel pieghevole mandato a tutte le scuole che “un orgasmo al giorno riduce il rischio di attacco di cuore e di ictus” arrivando persino a consigliare chi non ne avesse la possibilità di ricorrere alla “masturbazione”. Al contrario non si fa cenno a possibili (peraltro mai provati scientificamente) effetti collaterali come la cecità ma si sa, in Gran Bretagna il peso del Vaticano in tema medico è decisamente inferiore.

Sicuramente si tratta di una decisione apparentemente strana in un paese dove sono oltre 40mila l’anno le gravidanze adolescenziali, il numero più alto di tutta l’Europa Occidentale. Certo che se campagna-choch voleva essere, stavolta penso lo sia stata più per i genitori che per i diretti interessati. E pensare che io per star bene continuavo a mangiare mele…

[tags]inghilterra,giovani, educazione sessuale,scuola,ictus,medicina[/tags]

Per la serie “geni sconosciuti” vi presento il Filtro da party

La scienza e la medicina fanno sempre più passi da gigante. Ormai la mente umana per gli scienziati non ha più segreti o quasi, fanno eccezione quelle di personaggi come Vespa e Fede la cui mente risulta ‘assente’ all’appello. Casi clinici a parte bisogna ammettere che le tecniche e gli esami moderni hanno aperto nuovi orizzonti medici che hanno permesso, ad esempio, di identificare un centro nervoso cruciale per socializzare ribattezzato il ‘filtro da party’. A questa notizia oggi si aggiunge anche quella che ci informa della scoperta del perchè della gelosia verso le proprie cose; questo comportamento ‘possessivo’ sembra dipendere da alcune regioni del cervello tra cui l’insula, centro delle emozioni.

Io, vi confesso, per ignoranza mi trovo impreparato ad esprimere un parere sulla valenza scientifica di queste scoperte. Quello che però mi sento di dire è che mi dispiace, e molto, constatare come tali scoperte poi non vengano usate per migliorare la vita dell’uomo. Infatti se abbiamo scoperto tutte queste cose sulla mente umana e sull’origine del senso di possessività bè… non mi spiego come cacchio sia possibile che nel 2008 ci si ritrovi ancora a leggere notizie (serie) come questa e (meno serie) come quest’altra che però dimostrano come la mente umana ancora presenti orizzonti inesplorati.

O forse siamo solo in attesa che scoprano e curino il gene dell’idiozia?!?

p.s. chiedo scusa per la latitanza dai vostri blog di questi giorni ma sono senza linea adsl a casa quasi il post dell’altro giorno sia stato premonitore. E meno male che non avevo esami urgenti da prenotare altrimenti….

Mario Capecchi premio Nobel per la medicina

capecchi.jpgL’italiano Mario Capecchi è tra i vincitori del Nobel per la medicina. Nato a Verona nel 1937, ha compiuto settant’anni appena due giorni fa. Insieme al collega statunitense Oliver Smithies e al britannico Martin J. Evans è stato premiato per le ricerche sulle cellule embrionali. I tre sono stati scelti per una serie di “scoperte pionieristiche riguardanti il sistema embrionale delle cellule staminali e la ricombinazione del Dna nei mammiferi“. Questo ha portato a una tecnologia che ha permesso di avere a disposizione topi geneticamente modificati, oggi utilizzati nei laboratori di tutto il mondo.

Leggi il resto di questo articolo »

Narcotrafficante cambia volto ma sbaglia personaggio

Si chiama Juan Carlos Ramìrez Abadia, detto “Chupeta” ed era uno dei trafficanti di droga columbiani più ricercati al mondo tanto che anni fa, braccato dalla DEA, era fuggito dal suo paese e si era rifugiato in Brasile. Qui ha investito una rilevante parte dei guadagni della sua fiorente attività in una serie di operazioni di chirurgia plastica al fine di crearsi una nuova identità. Per un qualche tempo c’è riuscito diventando uno stimato uomo di affari, finchè il giornale El Tiempo non ha notato una persona simile ad un famoso cantante ed ha scoperto l’inganno.


(clicca sull’immagine per ingrandirla)

E’ proprio vero, di Freddie Mercury ce n’è stato uno solo….

[tags]Colombia, chupeta, droga, curiosità, freddie mercury,chirurgia plastica,medicina[/tags]

Ritalin e Strattera: in Italia the times they’re A changin’

Bob Dylan si lui, mi ha ispirato il titolo del post, ma l’idea me l’ha data la seguente notizia:

Medicina: via libera all’uso del Ritalin per bimbi “iperattivi”
Via libera alla vendita in italia del Ritalin e dello Strattera, i controversi farmaci a base di metilfenidato cloridrato utilizzati già da tempo negli Usa nei bambini più agitati. Tali farmaci sono utilizzati nel trattamento della sindrome da deficit di attenzione e iperattività dei bambini (ADHD). L’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco ha approvato il commercio dello Strattera e del Ritalin, in integrazione però al supporto psico-comportamentale, inoltre precisando una serie di condizioni

Forse sarà anche “una” soluzione ma ai miei tempi i bimbi agitati (ed io appartenendo alla ‘categoria’ lo ricordo bene) li si mandava a fare sport, tanto sano sport ed i più si tranquillizzavano, eccome. Oggi si preferisce impasticcarli.

Tra le tante una sola è la riflessione che mi sorge spontanea; ma chi decide se si è o meno agitati??

Fonte notizia: Adnkronos.it

Del Ritalin si dice… clicca qui


Aggiornamento 14/03/2007 h. 16.25😕 per completezza di informazione o meglio, per VERA (visto che è vissuta sulla propria pelle purtroppo) informazione invito chi volesse avere un quadro più preciso della problematica esposta qui sopra a leggere quanto? scrive Stefania.
Grazie

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…