Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘meme’

Auguri, premio e APPELLO PER ANNA

icann-flags-300x271Tempo di Pasqua, tempo di reagli e, anche se la realtà impone misura, proviamo ad allietarla con un premio ed un appello. Cominciamo dal premio: Silvia, che ringrazio ancora, mi assegna il Premio Symbelmine per esser considerato un blogger che:

per la loro attività informativa fatta con radicalismo, cultura, sensualità, intelligenza, ironia e un sano spirito dissacrante

Sempre fastidioso fare classifiche e graduatorie, poi c’è da pensare a chi è “allergico” ai premi (Flo, Rockpoeta e altri che magari ora mi sfuggono) insomma… na’faticaccia. Ci provo lo stesso a scovare sette candidati sperando che non se ne abbiano a male nè loro, nè gli esclusi.

  • Pietro, perchè se si parla di “ironia e un sano spirito dissacrante” non può mancare;
  • Alberto, ci leggiamo da non molto ma sul suo blog trovo sempre spunti importanti;
  • l’angolo di Euclide, amica blogger che merita appieno il premio;
  • l’Incarcerato, neo conoscenza a cui va tutta la mia stima sia per i post sia per l’impegno verso alcune vicende come quella di Niki ;
  • Rubicondo, anche lui neo-conoscenza ma ho intuito che risponde ai requisiti del concorso;
  • Enrico, amico blogger di vecchia data che forse non ho mai premiato (possibile?!);
  • il blog dell’Associazione, perchè per adesso non le ha ancora dimostrate appieno ma le ha queste qualità. Fidatevi e seguitelo sopratutto prossimamente.

Prima il piacere, ora il dovere.

Apro parentesi: sul blog di Alberto ho avuto modo di scoprire che Anna, una nostra amica blogger, è de L’Aquila. Nel suo blog c’è un po’ il diario di queste sue giornate, che sono poi quelle di molti amici abruzzesi e credo sia importante darle voce. In un post ha richiesto un pc ed una chiavetta per la connessione. Dal blog dell’Incarcerato scopro che qualcuno non se n’è stato con le mani in mano e (riporto testualmente) e vi riporto qui di seguito il suo post dal titolo “Solidarietà concreta per Anna“:  quel “concreta” mi ha catturato, chissà se cattura anche Voi?! Riporto fedelmente:

Tutto confermato, potete inviare i soldi al conto corrente di Marina:

c/c Banca Popolare di Novara presso filiale di Roma N. 2 Piazza Dante
CodiceIBAN: IT34C0560803202000000002727
CIN C
ABI 05608
CAB 03202
C/C 2727
INTESTATO a Marina Pierani
Causale versamento: pc portatile per Anna Pacifico Colasacco

Nel frattempo, i negozianti di Avezzano, prima ancora di ricevere i soldi, consegnano il computer portatile alla cara signora Ornella. Ci sono nostri amici di Avezzano(molti dei quali fanno parte del Comitato verità e giustizia per Niki) i quali vanno tutti i giorni all’Aquila per assistere i terremotati, e consegneranno il PC, con la relativa chiavetta e abbonamento,direttamente ad Anna.

I soldi che sicuramente avanzeranno, e questa è una mia personale idea, potremmo darli direttamente ad Anna, oppure comprare roba di prima necessità sempre per Anna e per gli altri terremotati.

Ma nel frattempo date un vostro contributo! Stiamo, tutti noi blogger, dando una lezione di civiltà a tutti quelli che passivamente ci stanno leggendo.

ABBIAMO LA POSSIBILITA’ DI FARE QUALCOSA PER QUALCUNO, FACCIAMOLO affinchè possa essere un po’ più Pasqua anche per chi è meno fortunato di tanti di noi. Grazie e auguri a tutti.

[tags]riconoscimenti, premi, premio symbelmine[/tags]

Saldi estivi: premio+premio+meme

Eh si, capita così a volte. Uno riceve delle nominescion per premi o meme e, oltre al piacere del riconoscimento, spesso (ammettiamolo) “bisogna” continuarli. Ebbene si, ne ho lasciati indietro ben tre di vario genere e natura. Speravo di evitarli, di lasciarli cadere nel dimenticatoio, complice la poca voglia che questo caldo fa di avvicinarsi al pc ma poi… poi sembra brutto vero?! Quindi, ideona: faccio il post-mattonazzo! Fate un bel respiro, le nominescion da fare sono tante quindi.. do cojo cojo e non voglio sentir storie!

Leggi il resto di questo articolo »

Meme – Sei cose che mi piace fare

In questi giorni purtroppo il tempo scarseggia, quindi ne approfitto per adempiere ad alcuni impegni rimasti arretrati. Il primo lo ricevo da Sciura Pina, Maviserra e Serendipity riguarda l’ennesimo meme, questa volta del filone “personale” nel quale mi viene chiesto di indicare sei cose che mi piace fare. Vado ed elenco le prime sei che mi vengono in mente cercando di non rimettere quelle già indicate da altri, cosa non facile essendo più di due mesi che gira il meme:

  • stare a contatto con la natura, con i suoi odori ed i suoi suoni. E’ una cosa che mi rilassa molto e ricerco volentieri perchè ha l’effetto di farmi vedere con più obiettività gli eventi;
  • sperimentare, scoprire e conoscere, non potrei vivere senza la curiosità e la voglia d’interessarmi alle cose che mi circondano;
  • perdermi nei miei pensieri; anche se poi il mio senso pratico inevitabilmente mi riporta con i piedi per terra;
  • ritrovarsi con i vecchi amici e fare casino fino a tardi in buona compagnia;
  • guardare la partita della mia amata Juventus secondo i dettami del buon rag. Fantozzi; “calze, mutande, vestaglione di flanella, tavolinetto di fronte al televisore, frittatona di cipolle per la quale andava pazzo e rutto libero!”  (link al video – durata 22″);

Si lo so, so contare! Le cose sono cinque e non sei perchè la sesta cosa c’è eccome, ma è di quelle cose che si fanno e non si dicono nè scrivono quindi… fidatevi sulla parola che sono sei anche se non l’ho scritta!  Dovrei nominare qualcuno che prosegua il meme ma come sempre accade lascio a voi l’eventuale scelta se aderire o meno.

N.b. In attesa di trovare adeguata sistemazione e risalto all’interno del blog, la vignetta del giorno del brother è stata posizionata qui a fianco nella sidebar. Per vederla è sufficiente cliccarci sopra.

Meme R&R – Rimpianti e rimorsi

La nominescion è della cara Alianorah ed è pure di vecchia data (la nominescion intendo, non l’amica ndr). Non è che me ne fossi dimenticato, solo che l’attualit ha catturato l’attenzione di un po’ tutti me compreso quindi adempio solo ora al mio “dovere”.

Cinque cose che avrei voluto fare:

  • il giro del mondo zaino in spalla, invece ho fatto solo un InterRail per l’Europa e sono dovuto pure rientrare in Italia anzitempo per problemi familiari;
  • chiedere il perchè quando arrivato a Trieste la prima volta all’età di tre anni e messo in asilo nessuno mi capiva quando parlavo ed io non capivo gli altri. Tempo (e tante seghe mentali) dopo capii che si trattava di un asilo sloveno essendo quelli di madrelingua italiana già esauriti;
  • vivere in una casa con molto terreno attorno per accogliere tanti animali, spesso li trovo molto più sensibili e sinceri di tanti ‘umani’, forse anche per questo alcuni amici e conoscenti con cui mi trovo meglio sono un ibrido (vero O’Animale? tanto per citarne uno a caso);
  • studiare ed interessarmi di certe materie quando era ora (questo non è vero ma sono stato pagato bene per scriverlo!);
  • nascere ricco e benestante per vedere, come cantava Jannacci, l’effetto che fa.

Cinque cose che forse sarebbe stato meglio non fare:

  • a sedici anni aver saltato il provino con una grande squadra pensando “farò il prossimo”. La settimana dopo si ruppe per la prima volta il tendine e fu l’inizio della fine di una carriera che faceva sperare in un grande futuro ormai… alle spalle;
  • dare libero sfogo al talento ed all’inventiva sopratutto in età adolescenziale (chiedere ai miei genitori l’ammontare delle cifre sborsate a titolo di rimborso danni per le mie marachelle… possibilmente senza ricordargli le marachelle stesse);
  • essere sincero e leale anche a scapito della popolarità . A quarantanni posso affermare con ragionevole certezza che questo comportamento non paga! Sincerità e lealtà probabilmente sono valori estinti in era paleozoica;
  • un lavoro da scrivania, mi soddisfano molto di più i lavori manuali e “di fatica”;
  • dare voce al cuore anzichè a logica e buonsenso ed essermi impantanato per tanto tempo in situazioni spesso illogiche e, nel migliore dei casi, senza senso o a senso unico, l’altro però!

Sono bravo e non nomino nessuno ma va da se che ci fosse qualche meme-dipendente interessato a riprenderlo non lo sgriderà!

[tags]blogosfera, meme, alla conquista dell’islanda, catene[/tags]

Pasquetta di nominescion

youmakemydayaward.jpgRicevo da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar la nominescion come “YOU MAKE MY DAY AWARD” la cui motivazione risulta essere la seguente: “Dai il premio a 10 persone che hanno un blog capace di trasmetterti gioia ed ispirazione, un blog che ti faccia sentire bene quando lo visiti“.

Va da se che ognuno dei blog che leggo ha, inevitabilmente, qualcosa che m’interessa o mi fa sentire bene o mi diverte quando lo visito, eseguo il compitino assegnatomi per le vacanze di Pasqua ed elenco qui di seguito nomi e indirizzi dei blog con le relative motivazioni:

  • Laura, perchè è un’amica, ha appena cambiato casetta e mi farebbe piacere andaste a trovarla;
  • SimonaNeri, la conosco da poco ma credo abbastanza per dirvi che vale la pena leggerla;
  • Paola, per le splendide immagini che ci regala con il suo obiettivo e che vi invito ad andare a visionare;
  • Valentina, per l’impegno che mette anima e corpo per aiutare il prossimo interessandosi e dando risalto a tante vicende, non ultima quella di Carlo Parlanti;
  • Lisa72, per la varietà del suo blog che spazia da famiglia, attualità, riflessioni personali insomma… andate a trovarla poi mi direte;
  • Dolcelei, perchè concittadina, perchè passa a trovare molti di noi tutti i giorni e perchè non l’ho mai nominata e voglio vedere come “reagisce” a questa nominescion; mi toglierà il saluto? Speriamo di no…
  • Giuseppe T. per le notizie molto particolari e sempre molto precise che trovate nel suo blog;
  • Ammiragliok: per la varietà e la sensibilità che ha nel trattare gli argomenti;
  • Anggeldust, per la cura e l’attenzione con cui pprepara i suoi post;
  • Paz83, perchè è giovane, sveglio e se non si fosse capito mi sta non poco simpatico;

Adesso passo ad avvisarli di questo ‘ovetto con sorpresa’ dopodichè, come tradizione vuole, SE MAGNA!!

Buona pasquetta a tutti e ocio alla linea.

Alla conquista dell’Islanda

islanda.jpgRicevo non una ma ben due nominescion da La Tela di Aracne e OscarFerrari e quindi… me tocca sto’meme!

Quella che in questo post propongo si potrebbe tranquillamente definire “socialmente utile“, si tratta di superare le obsolete, nonchè vessatorie, barriere culturali e linguistiche tra bloggers. Cerchiamo di essere onesti, quanti di noi frequentano blog in lingua islandese? e qui scatta la catena, il Meme.

Ecco le istruzioni per i nominati:
Dovreste andare nella Top Posts di WP in lingua islandese, scegliere il post o il viso (io, confesso, una l’ho scelta al di fuori visto che le top di Wp erano inflazionate) che più vi aggrada e postategli un commento. Va bene qualsiasi cosa, tranne il ”ciao, volevo farti i complimenti per il blog, ti va uno scambio link?”.  Saluti, frasi poetiche, quello che volete ma rigorosamente in italiano o dialetto delle vostre parti o delle parti di qualcun altro. Ripetete la procedura per tre volte e pubblicate, ovviamente linkandoli, i blog islandesi che avete scelto. Passate poi alle nomineiscion indicando i prossimi 5 blogger da mandare allo sbaraglio nella terra dei ghiacci.  Se tutto va come deve andare, in Islanda il Bruno Vespa locale farà uno special sull´improvviso interesse dei blogger italiani verso la loro bellissima terra. Intanto do il buon esempio, i miei tre prescelti sono:

  • Buria: scelta perchè dopo attenta lettura ho ‘intuito’ che il suo blog parli di arte culinaria;
  • Esterester: perchè il nome elevato alla seconda mi ha incuriosito;
  • Birta Rós perchè nel post aveva delle foto ed ho capito che cosa (presumibilmente) diceva nel post.

Ora, passo la patata bollente a Alianora, Curly, the Captain’s Charisma, Signor Ponza e John Doe.
Motivazione? Per tutti la stessa; hanno fantasia e spirito a sufficienza per “stupirci”. Per i ringraziamenti lasciate pure qui il commento, per gli insulti vi rimando all’ideatore del meme. In bocca al lupo!

Aggiornamento ore 21.42: viene aggiunto all’elenco anche il Paz. Anche lui ci può regalare emozioni e poi ha appena traslocato quindi perchè non fate un salto nella sua nuova casetta?

Aggiornamento ore 17.54 del 22/02: dopo attenta valutazione viene ammessa ad unanimità anche la Skilly perchè… perchè è semplicemente Skilly, se non l’avete mai conosciuta andate su www.radiosnj.it ogni giorno dalle 17 alle 18

 

Meme e catene (non da neve però) sotto l’albero

Come ben sapete non impazzisco per i meme e le catene ma è Natale, siamo (o dovremmo essere) tutti più buoni e quindi…

La prima nomination la ricevo da Alianora che mi chiede di partecipare all’Elettrocatena di Natale.

Tre aggettivi per descrivere il tuo blog:
ehmm, complicata questa. Così su due piedi direi: umorale, diretto, sostanzioso… che ne dite, ci stanno?!

Quanti blogger hai conosciuto di persona?
Nipoti (Eccio e Kit Jr) a parte, un’altro paio che però preferirei si “svelassero” da soli. 

Quale blogger ti piacerebbe conoscere?
Confesso, tanti, sono molto curioso di dare un volto a certe sensazioni. Alcuni per semplice curiosità, altri per pura ammirazione per come sanno affrontare la vita. Una è proprio la persona che mi ha passato questo post.

Qual è il primo blog che leggi ogni mattina?
Il mio, che domande! Altrimenti rischierei di dimenticarmi le cacchiate che scrivo.

Qual è il blog di cui festeggeresti la chiusura?
Confesso che non ce n’è uno in particolare, Nella blogosfera trovo e credo ci sia posto per tutti e se un blog non mi piace non ci torno e non lo leggo più. Vero è che se, esempio, BeppeGrillo fosse attaccato da una banda di hacker non mi dispererei…
Mastella invece che rimanga pure almeno ci evita il fastidio di sputtanarlo perchè ci pensa già da solo!

Fai il talent scout: lancia una gggiovane blog-promessa.
Una giovane (anagraficamente) promessa è Chiara, se non la conoscete andate a trovarla… merita! Un’altra giovane (di conoscenza, anagraficamente siamo coetanei quindi… ‘infanti‘!) promessa è Rockpoeta. Poi ce ne sono altri ma non me ne vogliano se ora ricordo loro due.

A voi ed al vostro buon cuore la voglia di riprendere e continuare il tutto anzi, no (sorpresa!). Si beccano la nominescion proprio i quattro blogger citati, tiè!


logos-maniblogger.jpg Segnalo inoltre un’altro contest carino a cui non sono riuscito a partecipare causa iscrizione fuori tempo massimo: Le mani dei blogger. Il Conte mi ha gentilmente ammesso ‘a posteriori’ così colgo l’occasione per ringraziarlo e per segnalarvi il link. Per i curiosi, se vi interessa, tra le tante c’è anche la mano del Chit (chiaramente non vi dico dove). Buona visione. E con questo post spero di aver adempiuto tutti i miei compitini arretrati e colgo l’occasione per rinnovarvi gli auguri di buone feste.

[tags]meme, catene, elettrocatena di natale, le mani dei blogger,[/tags]

Dire, Fare, Baciare, Lettera, Testamento… 20 anni dopo!

Su esplicito invito del Cap’s eccomi nominato per l’ennesimo meme

dire-fare-baciare-lettera-testamentoDIRE: si, nonostante non mi faccia molti problemi a parlare a volte vorrei riuscire a ‘dire‘ qualcosa in più a determinate persone. A coloro che quel che ricevono dal prossimo lo danno per scontato e… non serve ricambiarlo, a quelli che ti giudicano per uno sguardo o una notte insonne, a quelli che la sanno sempre più lunga di te, a quelli che l’umiltà non sanno dove stia di casa. E poi vorrei riuscire a dire a mio padre “scusa”… noi sappiamo il perché.

FARE: mi piacerebbe riuscire a disporre di tempo e soldi per potermi rimettere on the road, come feci da ragazzo. Andare in giro per il mondo senza meta e senza tempo, potermi fermare difronte ad ogni cosa che saprà emozionarmi, monumento, panorama o persona che sia . Perchè troppo spesso c’è già qualcosa o qualcuno che ci aspetta più avanti e ci impedisce tutto questo.

BACIARE: il primo pensiero ed il primo bacio vanno alla mia dolce metà che mi sopporta e a mia madre perché mi ha voluto un bene dell’anima che, forse, solo in questi ultimi anni di lontananza sto riscoprendo a fondo. A dir la verità ritengo il bacio un bellissimo gesto e bacerei il mondo ma… non credo che il mondo sarebbe altrettanto contento…

LETTERA: scrivevo molto da giovane, poi le email hanno mandato in pensione penna e calamaio. Negli ultimi anni ho scritto tre lettere a persone cui volevo comunicare qualcosa d’importante e devo dire che tutte e tre hanno apprezzato molto il manoscritto perciò credo proprio che continuerò a farlo.

TESTAMENTO: non mi viene in mente in questo momento UN solo bene da lasciare. Mi riservo l’aggiornamento di questa parte del post alla prima vincita milionaria.

Cosa si fa alla fine del meme, le nomination bisogna fare, vero? Li ha già nominati tutti il Cap’s quindi… mi rimetto come sempre al vostro buon cuore e vi auguro una buona domenica.

 

Con quali parole cominciano i 5 romanzi della tua vita?

libroSono stato nominato da Giuseppe T. per partecipare ad un giochino in voga tra i blogger. Pur non essendo un gran (e nemmeno ‘medio’) lettore di libri, accetto molto volentieri l’invito e trascrivo l’incipit dei cinque romanzi della mia vita.

Richard Bach – Il gabbiano Jontahan Livingston: Era di primo mattino e il sole appena sorto luccicava tremolando sulle scaglie del mare appena increspato. A un miglio dalla costa un peschereccio arrancava verso il largo. E fu data la voce allo Stormo. E in men che non si dica tutto lo Stormo Buonappetito si adunò, si diedero a giostrare ed accanirsi per beccare qualcosa da mangiare. Cominciava così una nuova dura giornata. Ma lontano di là soletto, lontano dalla costa e dalla barca, un gabbiano si stava allenando per suo conto: era il gabbiano Jonathan Livingston….

Dan Brown – Angelo e demoni: La giovane donna lo chiamava ridendo dall’alto dei gradoni della piramide di Giza: “Forza, Robert, sbrigati! Lo sapevo che avrei dovuto sposare un uomo più giovane”. Aveva un sorriso incantevole. Lui si sforzava di tenerle dietro, ma aveva le gambe pesanti come due macigni. “Aspettami” implorava. “Per favore…”. Continuava a salire, con la vista che gli si annebbiava e un rimbombo nelle orecchie “Devo raggiungerla!”. Ma quando alzò di nuovo lo sguardo la donna era sparita….

Luigi Piandello – Il fu Mattia Pascal: Una delle poche cose, anzi forse la sola ch’io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal. E me ne approfittavo. Ogni qual volta qualcuno de’ miei amici o conoscenti dimostrava d’aver perduto il senno fino al punto di venire da me per qualche consiglio o suggerimento, mi stringevo nelle spalle, socchiudevo gli occhi e gli rispondevo: Io mi chiamo Mattia Pascal…

Furio Bressanutti – Il Manoscritto di Tolosa: Credo di essere venuto in possesso dell’incartamento per errore; è certo che i documenti in esso contenuti non dovevano essere visti da alcuno, ma una burocrazia inesorabile li aveva condotti sulla mia scrivania, tragitto obbligato prima della loro definitiva sepoltura in un archivio della biblioteca Vaticana che nessuno avrebbe mai più consultato….

Christiane F. – Noi ragazzi dello zoo di Berlino: Stralci dal procedimento di accusa del sostituto procuratore della epubblica depositato presso il tribunale regionale di Berlino il 27 luglio 1977.
La studentessa Christiane Vera F., in quanto minorenne divenuta suscettibile di responsabilità penale, a Berlino, a partire dal 20 maggio 1976, è accusata di aver detenuto intenzionalmente e continuativamente preparati sottoposti alle disposizioni di legge in materia di stupefacenti…

Ora la regola impone che il gioco continui ed a mia volta nomini cinque blogger. Non me ne vogliano ma i prescelti sono; Curly, KiT jr., Gattanera, Isabelinda e Laura.

]

Z List – Piccoli blog crescono

Ricevo il presente invito e, vista la persona che me lo ha inviato, non posso che appoggiare la sua iniziativa. Infatti sono molto onorato di essere stato nominato nella Z-List di Paola, autrice del blog ‘Pensieri, parole ma sopratutto le foto …di Paola‘.

Ma che cos’è una Z-List?

Sostanzialmente è un elenco dei blog che crediamo meritino attenzione, per contenuti, per originalità o per qualche altra ragione. E’ nata, un paio di mesi fa, da un’idea dell’americano The viral garden ed ha lo scopo di dare evidenza ai blog meno noti offrendo loro maggiori contatti, in contrapposizioni forse agli elenchi ufficiali (A-list) che solitamente sono i blog di personaggi famosi. Peccato che nel passaggio in Italia abbia perso buona parte dello scopo iniziale, che era quello di incrementare man mano la lista aggiungendo in testa ad essa i nostri preferiti e non limitandoci a stilare il nostro elenco. Questa è la mia Z-List, che contiene non solo i miei preferiti ma anche quelli che ho trovato nella lista precedente. Chi vorrà proseguire la catena (e spero proprio che i miei nominati lo facciano!!!) non dovrà fare altro che copiare questa lista (assicurandosi di copiare anche i relativi link) ed aggiungere in cima all’elenco sia il blog in cui sono stati nominati sia i blog che trovano interessanti. Semplice no?

Al centro dell’universo e dintorni (*)
Cogito ergo sum (*)
Curly and the universe (*)
Gidibao’s Cafè (*)
LabottegadiKit (*)
La fabbrica di noci (*)

WebLogin (*)
An Can Dubh
Appunti
Cronache di un’anima inquieta
Filcusum
Il blog di Chit
Il mio posticino riflessivo
Sogno
La gatta sul tetto che scotta
Andrea
Antonio
Avant de Dormir
Federico
Kalispera
Lilla
Mariko
Ossimorosa
Perlinavichinga
Paola Gatta Nera
(che mi ha invitato)
Silykot
Soleluna

Spero non me ne vorranno tutti quelli che non ho nominato, ma ho cercato di dare maggior risalto ai blog che i miei abituali frequentatori magari ancora non conoscono. Buon weekend a tutti.

[

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…