Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘nicola tommasoli’

Leggi, fumo e leggi da mandare in fumo!

Si sa, noi italiani siamo un popolo che siamo molto bravi ad indignarci e scandalizzarci per certe notizie salvo poi accantonarle (nel migliore dei casi) o dimenticarsene proprio del tutto con il tempo o non appena il circo mediatico dell’informazione ce ne offre un’altra più fresca, più attuale.

Capita così che il primo maggio del 2008, mentre qualche idiota a Torino bruciava una bandiera israeliana, nella Verona del neo eletto sindaco Tosi (forse più impegnato a partecipare a cortei con gli “amici” naziskin che amministrare la città), Nicola Tommasoli, ragazzo di 28 anni, veniva massacrato di botte da 5 neofascisti per essersi rifiutato di offrire loro una sigaretta. I presunti responsabili, tutti rigorosamente come da copione di ‘buona famiglia’, vennero identificati, catturati e nonostante qualche politico si affrettò da buon ex (forse neanche troppo) camerata a fare queste dichiarazioni la giustizia fece il suo corso per i cinque arrivando nel settembre 2009 in primo grado a condanne per un totale di 50 anni. Peccato che in certi casi esistano anche gli altri gradi per cui a dicembre del 2010la corte d’Assise d’appello ribaltò il verdetto di primo grado arrivando a riconoscere tre assoluzioni e due condanne per un totale di 22 anni.

Un caso direte voi, uno dei tanti, solo che in tema di giustizia le sentenze (casuali o meno) diventano precedente e c’è il rischio che qualcun’altro possa trattare vicende analoghe nello stesso modo.

Leggi il resto di questo articolo »

Bravi ragazzi un par di ciuffoli!

L’ultimo episodio è di qualche giorno fa e non si sa bene ancora come finirà. E premetto anche che non mi piace generalizzare però, l’avete notato che sempre più spesso a finire in prima pagina sono i “bravi ragazzi“, quelli di “buona famiglia“?? Siccome “bravo” o “buono” sono vocaboli che hanno un significato preciso e nell’immaginario collettivo sono vocaboli ‘positivi‘ mi sono permesso di andare a vedere su quali basi viene rifilata dai media una tale ‘etichetta’ a qualcuno.

Per bravo ragazzo s’intende colui che non ha precedenti penali e che, nel momento in cui commette un reato, si scopre essere il primo; in genere è tanto più bravo ragazzo quanto il reato è grave. A questa categoria appartengono, secondo i media, i ragazzi che l’anno scorso hanno massacrato a Verona il primo maggio Nicola Tommasoli, personaggi come Raffaele Sollecito (lui forse anche lo è, ma il padre decisamente meno!) insomma personaggi che si, avevano commesso qualche bravata ma… roba di poco conto tipo aggressioni a extracomunitari,omosessuali o transessuali, scazzottate e attacchi incendiari a qualche barbone. Se poi hanno il culo, perchè questo è!, di appartenere ad una famiglia benestante spesso oltre bravi ragazzi acquisiscono il titolo anche di appartenenti a “buona famiglia“.

Ma porca  puzzola, se questi sono i bravi quali sono i cattivi ragazzi? Sempre per i media, i cattivi ragazzi, i pochi di buono, sono coloro che hanno avuto una qualche precedente qualsiasi con la giustizia tipo magari esser stati beccati a cantare a squarciagola a notte fonda (disturbo della quiete, reato gravissimo!) o essersi fumati uno spinello ed essersi fatti beccare, questo il “reato”! A quel punto, con tali precedenti sono dei “ragazzi dal passato difficile, dei delinquenti” che se hanno pure la sfiga magari di avere il padre disoccupato o non averlo proprio diventano anche cresciuti in “situazioni familiari difficili“.

Esistono poi a mio avviso ‘gli ibridi’, i mezzi bravi mezzi meno per intenderci. Sono quelli, ad esempio, che hanno una coscienza civica che li porta a denunciare (sul web chiaramente, perchè evidentemente anche loro come il premier della giustizia dei tribunali non si fidano!) i professori che fumano in classe. Non equivocatemi, la ritengo un’iniziativa meritevole e tutta da lodare se non mi fermassi a riflettere e non mi sorgesse spontanea una domanda: ma perchè non fanno lo stesso con i loro coetanei quando ne combinano qualcuna? Perchè invece di denunciare anche loro invece finiscono per vantarsene su siti come questo?

Insomma, ci sarà mai da parte di costoro o di chi dovrebbe  provvedere ad educarli una vera e propria assunzione di responsabilità o continueranno a nascondersi dietro a degli aggettivi? Difficile crederlo, finchè ci sarà sempre qualche sindaco pronto a dare la colpa di tutto a qualche serie tv, finchè verranno scoperti e rilasciati dopo poche ore dopo un’aggressione,  finchè (come cantava Guccini) “... ci sarà sempre, lo sapete, un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli o un prete a sparare cazzate!“.

[tags]italia,nicola tommasoli,educazione,violenza,trans,bullismo,educazione,sollecito,giovani,guccini[/tags]

Primo maggio di…

Di memoria per i tanti, sempre troppi morti sul lavoro. Primo maggio con il pensiero sempre vivo per i fratelli abruzzesi. Primo maggio con il ricordo e per non dimenticare Nicola Tommasoli e il vile suo assassinio di un anno fa a Verona da parte dei soliti (ex) “ragazzi perbene”. Qualcuno ha fatto di tutto perchè dimenticassimo questa vicenda, perchè dimenticassimo che il problema del razzismo c’è ed è ancora terribilmente attuale, perchè che se ne dica una bandiera bruciata non vale come una vita umana!

Purtroppo non sono a Verona e non riuscirò ad esserci ma per chi potesse esserci segnalo questa manifestazione:

Link al sito della manifestazione

Riuscire a fare si che tutto ciò non accada più, ecco il lavoro che ognuno di noi dovrebbe fare, ecco le  vere grandi opere che ci aspettano. Altro che ponti e gallerie!

Buon primo maggio a tutti.

[tags]italia,verona,nicola tommasoli,politica interna,fascismo,primo maggio[/tags]

Primo maggio italiano: città che vai usanza che trovi! [vignette di ACh]

(clicca sulle immagini per vedere le vignette del brother)


Aguzzate la vista

A frequentare le home page dei media il rischio di confondersi un po’ c’è…


Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…