Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘Nuova Zelanda’

E’ tutto un piangi piangi

Il pianto da sempre è presente nella storia anche perchè è la prima modalità espressiva dell’uomo neonato. Nella letteratura e nelle scritture uno dei primi a piangere secondo la Sacra Bibbia fu proprio Gesù (Giovanni 11,35). Sempre in tema religioso poi chi non ricorda l’epidemia di madonnine piangenti (più o meno spontaneamente) di qualche anno fa?  Ma la storia ci propone anche il muro del pianto, che leggenda vuole Tito lo abbia lasciato come triste ricordo per gli ebrei da parte di Roma che aveva sconfitto la Giudea e dove gli Ebrei (e non solo loro) pregano da più di duemila anni. La natura poteva essere risparmiata? No, infatti ci propone un tipo di pianta, il salice piangente, rifacendosi a un versetto dei Salmi in cui si rievoca il rimpianto della patria perduta dagli Ebrei che, fatti schiavi a Babilonia, avrebbero appeso le loro arpe ai salici in segno di lutto (Salmo 176). Portandoci avanti negli anni Modugno riuscì a far piangere  addirittura il telefono.

Insomma il pianto c’è sempre stato, vero, ma che ora che in Nuova Zelanda pensassero di far piangere anche i cartelloni pubblicitari seppur per un tema come la sicurezza stradale (che se è come da noi altro c’è altro che da piangere…) bè, francamente mi sembra una “forzatura” anche se dicono i risultati sono positivi.

Comunque se è vero (ma sarà poi così?) che, come scriveva Michelangelo,  “il pianto allegerisce il dolore” è probabilmente vero che “Chi piange per tutto e per tutti, finisce col perdere gli occhi“. Questo lo sapranno in Nuova Zelanda oppure è solo un proverbio italiano?

[tags]nuova zelanda,pianto,pubblicità,sicurezza stradale,michelangelo,curiosità,stranezze,proverbi[/tags]

Nuove lauree, arriva quella in prostituzione

In Italia si parla da tempo di riforma delle università per renderle più attuali.

Ebbene in Nuova Zelanda il Governo ha avanzato l’ipotesi di offrire corsi di studio in prostituzione attraverso le università del Paese. La proposta fa parte di un pacchetto di iniziative intese a rendere più “pertinente” al mondo attuale l’offerta del sistema educativo nazionale.

Sorrido e penso alle “prove” d’ammissione….

Fonte: The Age

McDonalds regala condom con il menu ‘Happy Meal’

mcdonald_happymealIncredibile ma vero, è l’esperienza toccata a Suzanne e Roman Hatch ed alla loro nipotina di sette anni in uno dei punti vendita della famosa catena di fast food. In Nuova Zelanda infatti McDonalds per incentivare le vendite, prevede che in certi orari associati ai vari menu ci siano dei regali per i bimbi. Il menu in questione era l’Happy Meal (pasto lieto), menù appositamente ideato per i bambini. Il contraccettivo, contenuto in un pacchetto verde con tanto di simbolo McDonalds, era in realtà destinato ad un’altra iniziativa, ma i nonni hanno comunque dovuto fornire imbarazzanti spiegazioni alla curiosa nipotina. Alle proteste dell’uomo, il personale ha offerto alla piccola un secondo hamburger ed il regalo vero, un astuccio di matite colorate e altri oggettini. Da una prima indagine è emerso che la borsetta contente il condom era destinata ad un’altra iniziativa della catena di fast food, ed era stata scambiata per errore con l’omaggio previsto, l’astuccio di colori.

Dopo le polemiche per l’apertura di punti vendita McDonalds in vari paesi in uno sono sicuro non ne vedremo mai; il Vaticano!

Fonte notizia: Corriere.it

 
Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…