Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘pdl’

Da oggi siamo anche il Paese della cultura ‘a tempo’

Non c’è occasione in cui il mondo, soprattutto quello politico, non perda occasione per rimarcare l’importanza che la cultura e lo spettacolo rivestano per il nostro Paese. Lo fanno immancabilmente almeno una volta l’anno, quando puntualmente ad ogni finanziaria, viene decurtata la voce dei fondi riservati allo sviluppo di quel settore ma questo rientra nel “gioco”.

Però sentili oggi, sentili domani, a rilanciare i buoni proclami e le buone intenzioni se ci si distrae un momento si rischia di ritrovarsi quasi per crederci eppure… notizie come questa accaduta domenica scorsa al Pantheon di Roma non possono non far riflettere.

In pochi attimi c’è un condensato di pressapochismo, ignoranza, insensibilità e arroganza che non possono lasciare indifferenti, non possono e non devono!

Leggi il resto di questo articolo »

Incertezza Polverini

S’è fatta conoscere al grande pubblico come ospite fissa nella trasmissione di Floris. Ora, anche alla luce del caos che ha coinvolto la sua lista nel Lazio, potrebbe essere il caso di passare da Ballarò ad un più realistico e scaramantico…

A giudici e decreti(ni) dell’ultima ora l’ardua sentenza…

[tags]italia,lazio,roma,elezioni 2010,regionali 2010,pdl,alfredo milioni,liste elettorali,renata polverini,ballarò[/tags]

Bocciate liste Pdl a Roma e nel Lazio: tutta colpa del magna-magna

No, no è la solita illazione senza riscontro fornita ad minkiam da qualche giornalista komunista ma quello che deduco dalla motivazione ufficiale che Alfredo Milioni fornisce relativamente al ritardo nella presentazione nel Lazio delle liste del Pdl:

«Ero andato a mangiarmi un panino»

Incredibile vero? Infatti sul sito della candidata stamane si parla di un generico “impedimento nella presentazione delle liste“. Invece questo documento, che anche se lo sembra ma non è un pezzo  tratto da un film der ‘Monnezza, bensì un video di Repubblica  che documenta come sono andati esattamente i fatti:

Leggi il resto di questo articolo »

Il PD sceglie l’anti-Brunetta a Venezia

gennaio 2010 - Il PD sceglie l'avversario di Brunetta a Venezia

– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

[tags]le vignette di ACh,italia,attualità,politica interna,venezia,brunetta,pd,pdl[/tags]

Candidati: oggi parliamo di Donzelli e LI AVETE

Sono giorni che vorrei scrivere qualcosa per questo blog ma sinceramente il panorama dell’attualità è così deprimente che immancabilmente mi riprometto di farlo l’indomani nella speranza che giunga qualche buona nuova. Neanche oggi l’ho trovata quella che la Gabanelli a ‘Report’ definisce la Good News, ma sempre in tema di politica e elezioni ho trovato una notizia se non altro curiosa.

Premetto che non l’ho mai fatto di persona ma penso che organizzare una campagna elettorale non sia facile e l’imprevisto o l’inconveniente sono sempre dietro l’angolo. Occorre fare attenzione credo, ma sopratutto non dare mai nulla e quando dico nulla, intendo NULLA per scontato. Questo è un mio convincimento ‘generale’ e questo è quanto consiglio ai candidati amici dopo la lettura di quanto accaduto a Giovanni Donzelli, candidato del PdL a Firenze. Ebbene, secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa:

Dovendo ordinare i biglietti elettorali (i cosiddetti ‘santini’) per i candidati al Quartiere 3 a una tipografia, il consigliere si è sentito chiedere dal tipografo quali fossero ”i nomi da mettere accanto al simbolo”.
Alla risposta di Donzelli ”Li avete”, il tipografo ha ben pensato di stampare 3000 copie del santino per il candidato ‘Li avete’.

L’AdnKronos sostiene che il candidato l’abbia presa con filosofia (e sarebbe corretto se le cose sono veramente andate in questo modo), altre fonti sostengono se la sia presa parecchio (con chi poi?!) e non intenda pagarli essendo inservibili. Ora il dilemma è: figura di cacchina o, in mancanza di una frequentazione della Noemi di turno, un modo come un altro per far parlare di se?

liavete

Approfitto di questo post sulla campagna elettorale per fare il mio personale in bocca al lupo a Franca Bassani (candidata sindaco per Agugliano) e Silvia Panero (candidata al comune di Druento). Auguri di cuore ed occhio ai ‘santini’… anche se conoscendole bene non penso ci vadano molto d’accordo?!

 

Popolo delle Libertà e meritocrazia: se per Voi è questa, TENETEVELA!

Arriviamo da una tre giorni (e chissà quanti altri ancora) in cui era impossibile, sfogliando un giornale, navigando sul web o facendo zapping in tv non imbattersi in qualcosa che riguardasse il congresso del Popolo delle Libertà. Ora, io non voglio esprimere giudizi su una kermesse che, visti i tempi, mi aspettavo leggermente più sobria. Ma si sa, noi italiani siamo maestri a scandalizzarci per i soldi spesi per un Festival ma ci fermiamo lì nella nostra capacità d’analisi e d’indigazione.

Quello su cui mi vorrei soffermare brevemente sono le parole e subito dopo cercarne un po’ di coerenza che, fino all’avvento berlusconiano, era ciò che in fondo si chiedeva alla politica no? Bene, un po’ come le parole di quel famoso tormentone estivo di qualche anno fa, anche al congresso del PdL un po’ tutti hanno (stra)usato, abusato direi di quattro parole, tre di vecchia data ed una “new entry”. Le parole sono popolo, libertà, sinistra e (a sorpresa) meritocrazia.  Ecco la parola nuova, meritocrazia! In politica, nella scuola, nel mondo del lavoro, ovunque. Porca miseria, sono politicamente poco affine a costoro ma questa devo dire che mi piace proprio. Quasi quasi mi hanno convinto e passo dalla loro parte visto che (parole del Premier) “alle promesse diamo sempre seguito“, che poi sa unpo’ di promessa e molto di minaccia viste le ultime ‘promesse’.

Una sola cosa non mi spiego: che meriti particolari ha Daniela Martani (ex hostess, ex gieffina, ex fattoria, etc.) per andare a condurre un programma su Rete4 passando “sopra”a giornalisti/e che stanno facendo gavetta a pochi euro al mese da anni?

No, perchè se è questo il “loro” concetto di meritocrazia io dico, TENETEVELA!

Chi lascia e…

 

… chi raddoppia …

(clicca per vedere la vignetta del brother)

[tags]le vignette di ACh, politica interna,veltroni,mastella,pd,pdl[/tags]

Com’è che si chiamano?

Popolo della LIBERTA’??

Sti cazzi!!

[tags]italia,novara,politica interna,pdl,lega nord[/tags]

MALE che vada ci puo’ solo andare BENE

Ed eccoci qui a commentare i risultati elettorali. Mancano ancora i dati di alcune regionali ma, diciamolo chiaramente, non possono cambiare il panorama che si è venuto delineando dal voto. Ieri sera, confesso, sono andato a dormire con un po’ di acidità di stomaco, come quando si mangia controvoglia un piatto riscaldato ma poi riflettendo con calma a letto mi son detto; Chit, ti devi vergognare! Sei fortunato, vivi in uno splendido Paese che in questi ultimi venti mesi si era appannato e aveva rallentato la sua repentina ascesa. Da oggi però finalmente si cambia!
E’ tornato il sole, sparirà l’Ici, spariranno i rifiuti da Napoli e la Campania, verranno detassati gli strordinari, via bolli auto e moto, calerà il sipario sulla nuova cordata che salverà Alitalia, verrà inasprita la legge Giovanardi-Fini, ci sarà il blocco dell’ingresso degli extracomunitari nel nostro Paese e lo stop ai loro matrimoni per evitare l’imbardastimento della razza-padana, ripartiranno le grandi opere, aumenteranno le pensioni e, soprattutto, Rete4 sarà salva e ci sarà la devolution!

E’ per tutto questo che io oggi sto già meglio e voi?

[tags]italia, elezioni, politica interna, elezioni 2008[/tags]

I coglioni hanno cambiato partito

NE HO LE PROVE!

[Pagina 9 del ‘Programma 2008’ del Popolo delle Libertà]
Una casa per tutti: “Piano casa” per costruire alloggi per i giovani e per le famiglie che ancora non dispongono di una casa in proprietà attraverso lo scambio tra proprietà dei terreni e concessioni di edificabilità. Ogni Regione determinerà i criteri di assegnazione su cui costruire le graduatorie; piano di riscatto concordato con le Regioni a favore degli inquilini di alloggi pubblici;

Ha il suo fascino come proposta non trovate? Solo che questa, più che una “novità” a chi vive in Friuli è sembrato più che altro un terribile dejavù. Infatti questo esperimento qui in Friuli è già stato fatto proprio durante la sua ultima legislatura e vediamo un po’ com’è andata a finire.
Correva l’AD 2002 e per la costruzione di alloggi destinati ad una fascia media della popolazione venne creata una srl ad hoc composta da Ater (ex IACP) per l’83,59% e una serie di Comuni interessati dal progetto ognuno dei quali con circa l’1%. Presidentedella srl (casualmente) il presidente Ater, l’ex leghista Alberto Scotti. L’alto e nobile scopo era quello di costruire, attraverso questa società e grazie all’apporto degli Enti locali, alloggi da rivendere a coloro avessero avuto i requisiti cioè a famiglie meno abbienti che comunque si potessero permettere un mutuo magari trentennale.
In questi cinque anni di “attività” (le virgolette sono volute!) risultano costruiti ben due complessi, uno a Prata di Pordenone (24 alloggi) e uno a SanVito (14 alloggi). A SanVito gli stessi risultano completati, assegnati e venduti mentre a Prata ne rimangono a tutt’oggi (e credo lo rimarranno a lungo) ancora otto invenduti. Infatti i proprietari degli altri appartamenti già venduti hanno intentato tutta una serie di contenziosi legali per “gravi errori costruttivi e progettuali” che hanno fermato la vendita degli alloggi rimanenti. Questo ha attirato l’attenzione della Corte dei conti che ha chiesto all’Ater spiegazione della costituzione della Srl per un lavoro che poteva benissimo svolgere direttamente cosicchè lo scorso anno la direzione centrale dei Lavori Pubblici le ha intimato di “uscire immediatamente dalla società vendendo le quote in suo possesso”.
La cosa ha fatto incavolare non poco i Comuni che da partner di minoranza si sarebbero ritrovati ad essere unici gestori di una società inutile. Quindi, controproposta: sia l’Ater ad acquisire le quote dei Comuni e gestire gli alloggi restanti. Dopo un tira e molla le ultime notizie parlano dello scioglimento di questa società il cui ‘operato’ (peraltro minimo in 5 anni!) non giustifica assolutamente il costo della stessa e, soprattutto, non ha arrecato nessun vantaggio se non ai membri del Cda che hanno percepito, oltre agli altri emolumenti anche quelli provenienti dalle cariche ricoperte in questa società. Insomma, l’ennesima “società parcheggio” per pochi eletti magari trombati nelle elezioni.
In conclusione cosa rimane di quest’iniziativa e questa società? In cinque anni di attività costruiti numero 36 alloggi di cui 8 invenduti e numerosi contenziosi penali a carico della proprietà. Lauti stipendi, ricompense ad amministratori e consiglieri e (sicuramente) anche fior fior di consulenze probabilmente ben pagate (non ne ho la certezza ma sono ragionevolmente certo di non sbagliarmi).

Questo è UNO dei motivi per il quale quando sento parlare di piano-Berlusconi per l’edilizia (io) mi tocco gli zebedei; questo è solo UN motivo per il quale (io) non darò a costui mandato per fare altri scempi di denaro pubblico; questa UNA delle ragioni che mi fa credere che, se è vero che il PdL è al 46% nei sondaggi, allora significa che i coglioni hanno cambiato partito!

[tags]italia, elezioni,  politica interna, pdl, berlusconi, edilizia[/tags] 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…