Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘politica interna’

Beppe Grillo e la sua (IN)coerenza

Se invece di un blog questo fosse il sito de la Settimana Enigmistica quello che segue lo avreste trovato nella sezione ‘Senza parole’, ma questo non è un blog quindi Vi tocca beccarvi un pseudo-post.

Beppe Grillo 18/01/2013
nel bel mezzo dello Tsunami Tour pre-elezioni

Grillo_20130118

Beppe Grillo 24/09/2014
oggi

Leggi il resto di questo articolo »

Lettera aperta per te, anonimo personaggio della peggior Italia…

Stamattina al bar:

“Ciao Claudio, ho visto che non scrivi più sul blog, peccato. Che devo farmi un account twitter per seguirti?” é la prima domanda dopo i saluti di rito.

“Oddio (esclamo un po’ stupito) vero, ultimamente scrivo molto poco sul blog anche perchè l’ho sempre fatto relativamente ad argomenti di attualità ed ultimamente ho come l’impressione che potrei scrivere tutti i giorni lo stesso post. O almeno, identico o molto simile sarebbe lo spirito con cui mi accingerei a farlo, spirito pervaso dal senso di nausea che certe notizie e certi atteggiamenti provocano in me” é la mia risposta.

E probabilmente lì sarebbe finita la conversazione su quel tema se un ‘anonimo’ personaggio posizionato poco più in là non avesse chiosato:
“Vabbè Claudio, ma se vuoi ‘alternativa per vedere e sperare positivo c’è. Il movimento 5 stelle!! Io ci credo, l’Italia sana ci crede!!”.

Oh cazzarola! Ho sempre grande rispetto di chi si propone come persona in grado di insegnarmi qualcosa quindi cerco di non farmi andare di traverso il caffè, conto (lentamente) fino a 15 dopodichè azzardo una replica scherzosa. In fondo se é un simpatizzante del M5S, un movimento guidato da un comico, un po’ di humor ce l’avrà anche e quindi azzardo un “speranza forse perchè nulla cambi? Vedi Di Battista e i passatempi in aula…” concluso con un mezzo sorriso.
Leggi il resto di questo articolo »

A proposito di marce e di marcio che marcia…

– clicca sull’ immagine per visualizzare la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Va da se che fino a Roma possono sempre marciare e dividere le spese con i
compagni legaioli…

Per la nostra povera Italia é già ieri!

Ennesima tornata elettorale conclusa con la stessa legge elettorale che dal 2005 stabilisce le regole del voto e assicura (tolti casi che confermano la regola) e quindi senza un chiaro vincitore ma un certo e sicuro perdente ovvero noi! (‘noi’ inteso come cittadini in genere ndr)

Ci sei rimasto male che ha vinto Grillo vero? [domanda ricevuta su twitter]

NO, per nulla! Non l’ho votato, non credo lo voterò in futuro non tanto per quel che dice ma per com’è e come gestisce il tutto. Mi fa piacere che ‘volti nuovi’  e nuove idee si affaccino in politica, ben vengano entrambi. Meno bene venga uno che mi fa tornare in mente le parole che un grande giornalista aveva usato per un altro “politico” per necessità altrui (a suo dire):

Io voglio che vinca, faccio voti e faccio fioretti alla Madonna perché lui vinca, in modo che gli italiani vedano chi è questo signore. Berlusconi è una malattia che si cura soltanto con il vaccino, con una bella iniezione di Berlusconi a Palazzo Chigi, Berlusconi anche al Quirinale, Berlusconi dove vuole, Berlusconi al Vaticano. Soltanto dopo saremo immuni. L’immunità che si ottiene col vaccino.

[Indro Montanelli, 2 marzo 2001]

Abbiamo visto com’è andata e ventanni non sono bastati al Paese a produrre un vaccino adeguato, altri venti di tempo spiacenti ma non li abbiamo.

Staremo a vedere cosa succederà intanto non vi nascondo che mi sembra di esser finito in questo film qui:

Leggi il resto di questo articolo »

Umberto Bossi dice la stessa minchiata? Io rifaccio lo stesso post!

Chiedo scusa per il ritardo ma ieri ero impedito a prendermi cura della mente disturbata del Senatur e quindi “recupero” solo oggi la sua dichiarazione:

Bossi: ‘Mi ricandido a meno che non tiriamo fuori i fucili’

E gli ricordo che é la stessa minchiata che aveva detto 4 anni e mezzo fa e che mi aveva portato a scrivere questo post.

Quindi nessuna preoccupazione anche perchè l’unica cosa che ha dimostrato di poter sparare, sono le immense cazzate con le quali ci ha accompagnato in questi ultimi ventanni.

 

 

Da tenere a mente quando si analizzerà il voto in Sicilia

In queste ore in Sicilia é in corso lo spoglio per stabilire i risultati delle votazioni regionali tenutesi questo weekend.

A parte l’unico partito sempre e sempre più vincente in questi anni, quello dell’astensionismo ( 47,4%) pare esserci un testa-a-testa tra in candidato di Pd-Udc e quello del movimento cinque stelle di Beppe Grillo, unico certo vincitore finora a sentire e leggere i commenti di buona parte di giornalisti ed addetti ai lavori.

Personalmente non ho la loro competenza né conoscienza dei fatti, però ho un po’ di memoria storica e spero non se ne avranno a male se ricordo loro che:

Nel 1987 Cosa Nostra decide di punire la Dc, spostando i suoi voti in Sicilia  sul   PSI e, in misura minore, sui radicali….

e ancora

Leggi il resto di questo articolo »

Zambetti PDL fatto fuori perchè comunista, ho le prove!

Prosegue nel Popolo delle Libertà l’epurazione di tutti coloro che presentano, in un modo o in un altro, affinità con la sinistra ed i comunisti.

In Piemonte é stato silurato RobertoRosso deputato che sempre sull’onda del così-fan-tutti ha candidamente raccontato come ladrava  “a norma di legge” soldi pubblici. Pare che Berlusconi alla notizia abbia commentato freddamente:

uno con un cognome così meglio perderlo che trovarlo!

Oggi invece é il turno di Domenico Zambetti, accusato di avere comprato voti dall’ndrangheta anche se i rumors all’interno del partito rivelano che la realtà é ben diversa. Pare che il vero motivo sia il fatto che é venuto fuori un “precedente” alquanto inquietante ovvero i manifesti utilizzati per la campagna elettorale delle elezioni 2010:

Vi ricorda niente?

Leggi il resto di questo articolo »

Cantiamo che (forse) ci passa

Tanto per rassicurare lettrici e lettori che si sono chi pubblicamente, chi in via privata interessati alle ragioni della mia assenza, oggi “rubo” un po’ di tempo alla solita routine di lavori d’ufficio, a quelli casalinghi (perché non ci crederete ma sono ancora con la casa sottosopra per la ristrutturazione) ed alle “sfighe varie di giornata”, come cantava Vasco tanto per… dare un senso a questo blog che forse tutto sommato un senso non ce l’ha!

E’ un periodo di ricostruzione, sia a casa mia, sia nel Paese; io, spero non ve ne abbiate a male, ma da qualche settimana ho deciso di concentrarmi sui lavori domestici dopo gli errori commessi.  Quali errori mi chiedete?

Il primo di assegnare le opere di  muratura e impiantistica alla stessa ditta che ha lavorato alla ristrutturazione della cappella Sistina. A dire il vero non sono sicuro siano esattamente loro ma… i tempi alla fin fine risulteranno più o meno quelli. Il secondo quello di affidare l’appalto della successiva posa, levigatura e verniciatura dei palchetti a personaggi simpatici e di compagnia fin che si vuole ma professionalmente alquanto simili a questi due anche se nel mio caso, vi assicuro…  non c’è stato e non c’è proprio da ridere!?!

Così, preoccupato e occupato da altri eventi, mi rendo conto che ho colpevolmente-ma-volutamente-e-consciamente saltato la celebrazione del 12/11/2011, da molti ribattezzato il nuovo giorno di liberazione nazionale.

Leggi il resto di questo articolo »

Leggi, fumo e leggi da mandare in fumo!

Si sa, noi italiani siamo un popolo che siamo molto bravi ad indignarci e scandalizzarci per certe notizie salvo poi accantonarle (nel migliore dei casi) o dimenticarsene proprio del tutto con il tempo o non appena il circo mediatico dell’informazione ce ne offre un’altra più fresca, più attuale.

Capita così che il primo maggio del 2008, mentre qualche idiota a Torino bruciava una bandiera israeliana, nella Verona del neo eletto sindaco Tosi (forse più impegnato a partecipare a cortei con gli “amici” naziskin che amministrare la città), Nicola Tommasoli, ragazzo di 28 anni, veniva massacrato di botte da 5 neofascisti per essersi rifiutato di offrire loro una sigaretta. I presunti responsabili, tutti rigorosamente come da copione di ‘buona famiglia’, vennero identificati, catturati e nonostante qualche politico si affrettò da buon ex (forse neanche troppo) camerata a fare queste dichiarazioni la giustizia fece il suo corso per i cinque arrivando nel settembre 2009 in primo grado a condanne per un totale di 50 anni. Peccato che in certi casi esistano anche gli altri gradi per cui a dicembre del 2010la corte d’Assise d’appello ribaltò il verdetto di primo grado arrivando a riconoscere tre assoluzioni e due condanne per un totale di 22 anni.

Un caso direte voi, uno dei tanti, solo che in tema di giustizia le sentenze (casuali o meno) diventano precedente e c’è il rischio che qualcun’altro possa trattare vicende analoghe nello stesso modo.

Leggi il resto di questo articolo »

Qualche considerazione sulla manifestazione di Roma

Mi sa che è meglio che cominci a farmi seriamente gli affaracci miei o, in alternativa, essere più chiaro!

Nell’ultimo  post, scritto nei giorni precedenti la manifestazione di sabato scorso a Roma, avevo “chiesto” un qualcosa che caratterizzasse la nostra protesta, riferendomi più che altro al termine usato (indignados ndr). Ed invece, porca paletta, eccome se siamo riusciti a caratterizzare la manifestazione, eccome se ci siamo ‘distinti’, unici tra le manifestazioni in 952 città di 82 Paesi… porco i’mondo che tengo sotto i piedi!

Leggi il resto di questo articolo »

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…