Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘politica interna’

Possibili nuove fonti di energia, in Italia poi…

Tempi duri questi per gli amministratori e le amministrazioni locali e non solo in Italia, per i tagli un po’ Tremonti-style (ovvero a mannaia) che un po’ tutte le amministrazioni centrali dei vari Stati hanno fatto.

E così, gli amministratori locali si sono visti obbligati ad ingegnarsi per riuscire a tirare avanti, con idee e pensate magari originali come quella presa dal consiglio comunale della cittadina inglese di Reddicht,  che per riscaldare la piscina comunale ha pensato di unire l’utile al dilettevole. L’utilità è rappresentata dal calore prodotto dal forno crematorio che, nelle idee di chi ha proposto il progetto, poteva essere condotto verso la vicina piscina comunale, procedendo al riscaldamento della stessa con un risparmio di 14.000 sterline. Inevitabili le proteste dell’opposizione (evidentemente tutto il mondo è Paese) che ha bollato come “insultante e insensibile” la proposta, mentre i sostenitori dell’iniziativa hanno voluto evidenziare la riduzione di emissioni di anidride carbonica.

Giusto? Sbagliato? Ognuno di noi può farsi la propria opinione anche se mi vien da pensare che in Italia sarà estremamente difficile che una simile iniziativa venga mai presa in considerazione, per tutta una serie di  motivi che posso provare a ricondurre alla geografia ed alla “vicinanza” dello Santa Sede al nostro Paese e per il fatto che trattasi di iniziativa palesemente ecologica e tolte al massimo le ‘domeniche a piedi’ il nostro Paese non è pronto a produrre energia senza che girino cricche e mazzette (anche se la mazzetta potrebbero sempre darla ai parenti dei defunti).

Leggi il resto di questo articolo »

Tutta colpa dell’Amore…

Ne sono abbastanza certo dopo la lettura delle ultime notizie. Non approfondisco il Ruby-gate vista l’impossibilità di riassumere le 389 pagine (qualcuno evidenzia anche come il libro ‘Melissa P. 100 colpi di spazzola’ ne avesse “solo” 172, evidentemente ci sono colpi e… colpi) di testimonianze ma prendo atto del fatto che neanche leggendo pubblicazioni come ‘Il Tromba’ c’era tanto sesso.
Vero? Falso? Poco importa, quel che è importante è capire qual’è il filo che lega tutte queste vicende e… so di porre una questione seria: se fosse l’AMORE che porta sfiga?

Come si addice ad ogni toeria qualche breve cenno storico a sostegno di questa tesi.

Leggi il resto di questo articolo »

Manifesto futurista 2010

« Non v’è più bellezza se non nella lotta. Nessuna opera che non abbia un carattere aggressivo può essere un capolavoro. »
(dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti)

Dicembre 2010 - Marchionne ospite da Fazio
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

A questo punto ognuno di noi è libero di pensare che questo sia un manifesto futurista
o un futuro che non vorremmo si manifesti (anche se forse ormai è tardi!).

La lega nord dopo la scuola attacca l’indipendenza dello sport!

Vista la recente vicenda di Adro, leggo e condivido con voi questa notizia battuta pochi minuti fa dall’Ansa:

E mi chiedo: quando gli Italiani VERI, se ce ne sono ancora a sufficienza, risponderanno a costoro con un voto che sia l’equivalente di un bel ‘Va Fanculo‘????

Fini e le sue dimissioni (di ACh)

Settembre 2010 - Berlusconi ed altri chiedono le dimissioni di Fini da Presidente della Camera ...
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Il mai-dire-mai leghista (di ACh)

Agosto 2010 - per taluni saranno anche alleati 'sicuri' ma quanto a coerenza...
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

Gioventù bruciata e i suoi incendiari

Ora, lungi da me spendere e spandere giustificazioni e scuse a certi atteggiamenti di una certa parte di gioventù, quella che (forse perché più pirla! ndr) fa più notizia. Se ci pensate i giovani sono adatti per tutte le notizie; quando si parla di scuola, di futuro, di stragi della strada (lì giovani, alcool e droghe calzano sempre a pennello e se anche non calzassero…. i media sono bravissimi a farli calzare ugualmente!) insomma diciamo che sono da sempre e per definizione sotto la lente di osservazione di genitori e media. In fondo rappresentano il futuro quindi consigliato e doveroso monitorarli per sapere dove potenzialmente si dirigono idee e gusti.

Su di loro, a seconda della “campana” che suona, se ne sentono un po’ di tutti i tipi e tutti i colori. Secondo l’ottavo nano Brunettolo sono semplicemente dei “fannulloni“, per l’uomo senza macchia (e non parlo di quello in ammollo della pubblicità di anni fa) Giovanardi sono indistintamente e potenzialmente “tossici e indisciplinati alla guida” insomma… ognuno vede in loro un po’ quel che vuole (e che gli fa comodo per la sua causa). Però sapete cosa vi dico? Esser giovani al giorno d’oggi non dev’essere poi mica tanto facile. Se ci pensate bene quando si è giovani oltre a far casino uno ha un solo dovere, crescere e formarsi; questo lo può fare da se (ma deve avere grandi palle!), con il supporto della famiglia (ma quanti genitori ne hanno ancora voglia?) oppure attraverso l’esperienza, i punti di riferimento, i cosiddetti modelli. Premesso questo vado a memoria e riporto qui di seguito nomi e frasi celebri di due aspiranti tali:

Leggi il resto di questo articolo »

Il nuovo panorama politico secondo Gianfranco Fini

Dopo le recenti esternazioni del presidente della Camera appare finalmente chiaro e delineato il nuovo panorama della politica italiana

La mia analisi sulla politica italiana

Alla luce delle news del giorno (estensione dello scudo, gratuità del federalismo e qualche altra cazzata che s’inventeranno nelle priossime ore) mi tornano in mente le parole di Cetto la qualunque e, “pacatamente e serenamente“, penso semplicemente che…

Andando avanti così anche la satira diventerà inutile, basterà riesumare quella di ventanni fa tanto le porcate che fanno sembrano esattamente sulla stessa linea!

Marrazzo ricomincia da zero ma sbaglia strada

Per la serie incredibile ma vero eccoci a questa news.

Sono passati pochi mesi e quindi se non avete sintomi di Halzaimer è inutile chiederVi se ricordate delle vicissitudini che hanno portato le abitudini di Piero Marrazzo dapprima alla pubblica gogna (cercata e voluta anche dalle sue non ammissioni e da “gite purificatrici in conventi” ndr) e contestualmente a rinunciare alla poltrona di governatore del Lazio. Ebbene, l’ex presidente della regione ha deciso di ricominciare da zero e, come si dice in questi casi, deve aver preso alla lettera il detto “casa nuova, vita nuova” tant’è che ha deciso di traslocare.

Peccato che il destino (definirlo beffardo è fin troppo “gentile“) abbia deciso di riservargli si una nuova opportunità, sempre a Roma ma… in  Vicolo delle Palle.

Fonte notizia

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…