Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘roma’

Roma città eterna e… forse un tantino razzista?

Quando si trattano argomenti come il razzismo e le forme di discriminazione è sempre molto difficile trovare le parole giuste per esprimersi, quindi parto da due immagini:

Leggi il resto di questo articolo »

Tutta colpa dell’Amore…

Ne sono abbastanza certo dopo la lettura delle ultime notizie. Non approfondisco il Ruby-gate vista l’impossibilità di riassumere le 389 pagine (qualcuno evidenzia anche come il libro ‘Melissa P. 100 colpi di spazzola’ ne avesse “solo” 172, evidentemente ci sono colpi e… colpi) di testimonianze ma prendo atto del fatto che neanche leggendo pubblicazioni come ‘Il Tromba’ c’era tanto sesso.
Vero? Falso? Poco importa, quel che è importante è capire qual’è il filo che lega tutte queste vicende e… so di porre una questione seria: se fosse l’AMORE che porta sfiga?

Come si addice ad ogni toeria qualche breve cenno storico a sostegno di questa tesi.

Leggi il resto di questo articolo »

Marrazzo ricomincia da zero ma sbaglia strada

Per la serie incredibile ma vero eccoci a questa news.

Sono passati pochi mesi e quindi se non avete sintomi di Halzaimer è inutile chiederVi se ricordate delle vicissitudini che hanno portato le abitudini di Piero Marrazzo dapprima alla pubblica gogna (cercata e voluta anche dalle sue non ammissioni e da “gite purificatrici in conventi” ndr) e contestualmente a rinunciare alla poltrona di governatore del Lazio. Ebbene, l’ex presidente della regione ha deciso di ricominciare da zero e, come si dice in questi casi, deve aver preso alla lettera il detto “casa nuova, vita nuova” tant’è che ha deciso di traslocare.

Peccato che il destino (definirlo beffardo è fin troppo “gentile“) abbia deciso di riservargli si una nuova opportunità, sempre a Roma ma… in  Vicolo delle Palle.

Fonte notizia

Reazioni alla sconfitta della Bonino nelle elezioni 2010

Tanti hanno voluto vedere nell’accoppiata Bagnasco-Berlusconi uno dei possibili (a mio personale avviso più che plausibile) motivo della sconfitta della coalizione di centro-sinistra (non se la prenda la VERA sinistra ndr) nelle recenti elezioni regionali del Lazio.

Anche se il periodo pasquale sconsiglierebbe la pubblicazioni di immagini di questo tipo, ritenendola  tuttavia una sintesi molto diretta e precisa dell’accaduto, mi permetto di riprendere e condividere con voi anche il parere di quest’anonimo writer:

Da oggi siamo anche il Paese della cultura ‘a tempo’

Non c’è occasione in cui il mondo, soprattutto quello politico, non perda occasione per rimarcare l’importanza che la cultura e lo spettacolo rivestano per il nostro Paese. Lo fanno immancabilmente almeno una volta l’anno, quando puntualmente ad ogni finanziaria, viene decurtata la voce dei fondi riservati allo sviluppo di quel settore ma questo rientra nel “gioco”.

Però sentili oggi, sentili domani, a rilanciare i buoni proclami e le buone intenzioni se ci si distrae un momento si rischia di ritrovarsi quasi per crederci eppure… notizie come questa accaduta domenica scorsa al Pantheon di Roma non possono non far riflettere.

In pochi attimi c’è un condensato di pressapochismo, ignoranza, insensibilità e arroganza che non possono lasciare indifferenti, non possono e non devono!

Leggi il resto di questo articolo »

Incertezza Polverini

S’è fatta conoscere al grande pubblico come ospite fissa nella trasmissione di Floris. Ora, anche alla luce del caos che ha coinvolto la sua lista nel Lazio, potrebbe essere il caso di passare da Ballarò ad un più realistico e scaramantico…

A giudici e decreti(ni) dell’ultima ora l’ardua sentenza…

[tags]italia,lazio,roma,elezioni 2010,regionali 2010,pdl,alfredo milioni,liste elettorali,renata polverini,ballarò[/tags]

Bocciate liste Pdl a Roma e nel Lazio: tutta colpa del magna-magna

No, no è la solita illazione senza riscontro fornita ad minkiam da qualche giornalista komunista ma quello che deduco dalla motivazione ufficiale che Alfredo Milioni fornisce relativamente al ritardo nella presentazione nel Lazio delle liste del Pdl:

«Ero andato a mangiarmi un panino»

Incredibile vero? Infatti sul sito della candidata stamane si parla di un generico “impedimento nella presentazione delle liste“. Invece questo documento, che anche se lo sembra ma non è un pezzo  tratto da un film der ‘Monnezza, bensì un video di Repubblica  che documenta come sono andati esattamente i fatti:

Leggi il resto di questo articolo »

Per la serie ‘riscopriamo la lingua italiana’…

Siccome sempre più personaggi usano e abusano di vocaboli senza la giusta misura, mi vedo costretto ad una piccola precisazione: caro Papi non questa bensì QUESTA è “un’aggressione scandalosa” e a ben vedere… neanche da parte del solito extracomunitario stavolta!?


Milly D’Abbraccio entra in politica?

MILLY_DABBRACCIOPiccolo strappo al mio impegno di non parlare di politica fino a dopo le elezioni. Stamane infatti ho appreso che Milly D’Abbraccio sarà candidata nel partito Socialista alle elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale di Roma. Siccome di mignotte, bipartisan e bisex, il Parlamento è storicamente sempre stato  pieno sinceramente questa notizia non mi ha scandalizzato molto.

In quella precedente c’era Clementina Mastella, sedotta e abbandonata dalle sirene del centro-destra, per la nuova abbiamo già una candidata.

Nella sua intervista di presentazione della candidatura infatti è riuscita a dire di essersi messa in questa nuova avventura perchè stanca dell’etichetta che un mestiere come quello della pornostar ti lascia attaccata addosso. Ha confessato di non rinnegare “il cinema” (pietre miliari della sua filmografia rimangono ‘una famiglia per pene’, ‘la professoressa di lingue’ e ‘l’Onorevole’) che l’ha portata a farsi conoscere dal grande pubblico, di essere «stanca di quel genere» e subito dopo, proprio a rimarcare le sue volontà, di voler scrivere prossimamente un libro dal titolo «Il sesso secondo Milly» oppure «La filosofia del sesso». Insomma, un taglio netto con il passato!

Il suo slogan elettorale? Pare sia “vota Milly, una donna coraggiosa che sa mettere a nudo le cose“. Non so cosa ne pensiate voi ma fino a questo punto quello della sig.ra Emilia Cucciniello mi è sembrato lo slogan più credibile!

 

Non c’è niente da ridere, comunque!

Il copyright di aver parlato pubblicamente di un gesto personale ed intimo come il “pianto” spetta a Domenico Modugno; correva l’anno 1975 e portò al successo la canzone ‘Piange il telefono‘.

Più avanti venne il periodo delle ‘madonnine piangenti’; Civitavecchia, Forlì, Medjugorje, etc.  Poi è arrivata l’era delle lacrime in tv; Raffaella Carrà e Maria DeFilippi ne hanno fatto un ‘must’ nelle loro trasmissioni ma un po’ tutti non disdegnano un po’ di sane lacrime, fa audience! Ieri per un momento ho pensato avessero cominciato anche i monumenti come la Fontana di Trevi


(clicca sull’immagine per ingrandire)

invece s’è trattata della ‘bravata’ (peraltro abbastanza idiota!) di un fantomatico gruppo ‘FTM Azione Futurista’ in segno di protesta nei confronti degli organizzatori della festa del cinema.

Qualche “esperto” dice che la gente vuole veder piangere gli altri perchè non sà più piangere in prima persona. Sarà?!?  Però credo che se ognuno di noi guardasse un po’ più se stessi ed un po’ meno gli altri forse, di motivi per piangere, ne troverebbe molti. No perchè volevo solo segnalare a tutti questi fabbricatori di lacrime, vere o presunte, che NON è il caso d’inventarseli i motivi; se non vi vengono in mente da soli pensate per un momento al Darfur, al  Myanmar, all’Iraq, ai vari conflitti bellici nel mondo, alla crisi economica insomma… credo che possiamo tranquillamente fare a meno di aiuti, grazie!

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…