Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘sandro bondi’

Cavallotto: del tuo consiglio me ne F…Fate voi la rima!

Ho sempre pensato che il vero compito della politica e dei politici (ma esisteranno ancora? ndr) sia quello di pensare al bene delle persone più che al resto. Eppure vi confesso che dopo l’ultima sparata di Davide Cavallotto qualche dubbio mi è venuto. Ma chi è costui e cos’ha combinato per meritarsi una menzione? Costui altro non è che [riporto dal suo blog] un ” deputato della XVI legislatura, componente della commissione Cultura, scienza e istruzione, risultando il più giovane parlamentare del Piemonte” che, sulla falsariga di quanto dichiarato tempo fa dall’uomo, che a sorpresa ho scoperto non essere più gente come Raul Bova o Luca Argentero, più ‘affascinante’ d’Italia se n’è uscito con la seguente dichiarazione relativamente al film sul Vallanzasca:

«Il mio compito – spiega Cavallotto – è di occuparmi dei messaggi che vengono trasmessi alle giovani generazioni e come parlamentare ho il dovere di denunciare comportamenti che ritengo ingiusti e offensivi della dignità altrui. Non sarà certo un regista a dirmi quali dichiarazioni posso rilasciare o di cosa mi devo occupare … Dopo aver pubblicizzato la mafia in tutto il mondo e reso celebre da Nord a Sud la sanguinaria Banda della Magliana di Roma, non ancora soddisfatto il cattivo maestro Michele Placido è salito in cattedra per elevare a eroe lo spietato assassino Renato Vallanzasca. Utilizzare giovani e affascinanti attori allo scopo di sdoganare l’immagine di personaggi che dovrebbero cadere nell’oblio per i crimini commessi è un insulto alla memoria delle vittime e una crudeltà verso i loro parenti».

Mi complimento con Lei Onorevole!?!
Avrei voluto farlo sul suo “blog” ma come spesso accade le possibilità di interazione con i siti/blog dei politici sono ridotti a zero. Quindi non mi rimane che farlo da queste righe e, così come avrei voluto fare pubblicamente chiederle: scusi, ma dov’era, Lei, quando alla scuola di Adro è stata lesa la dignità altrui? O forse la S.V. ci sta insegnando che esistono ‘dignità‘ di serie A e di serie B?

Leggi il resto di questo articolo »

The new people of italian street

In principio, nell’A.D. 1952 per la precisione, grazie alla proposta di una senatrice, le strade dell’italico suolo improvvisamente si riempirono di prostitute. Chiuse le case chiuse infatti alle stesse non restò che scendere a basso. Qualcuno cominciò a chiamarle lucciole e solo con il tempo capii che era un modo come un altro per considerarle una razza in via d’estinzione, un po’ come l’omonimo uccello… (inteso come coleottero ndr).
Quasi mezzo secolo dopo, per l’esattezza nei primi mesi dell’A.D. 2005, le strade dell’italico suolo improvvisamente cominciarono a brulicare di fumatori, “confinati”, ghettizzati, messi alla pubblica berlina ed al pubblico giudizio. Ci furono polemiche ma pian piano anche questa categoria divenne un “arredo urbano” comune a molti luoghi, diventando uno spot-vivente poco indirizzato alla tutela della salute.Pian piano la gente si abituò a questa visione e i fumatori diventarono “consuetudine” per il nostro apparato visivo. Pare chiaro il fine: così come in passato venivano pubblicamente condannati eretici…. in questo ultimo mezzo secolo è stato riservato il medesimo trattamento (leggermente più ‘soft’ grazie all’abolizione dell’uso di ghigliottine & affini) a prostitute e fumatori. In fondo sempre di persone ‘viziose‘ si tratta no?

Quello che però mi sfugge è la possibile “colpa” o il “vizio” di questa nuova categoria di persone che da qualche tempo popola strade, angoli e piazze di tante città italiane, in questo caso Trieste:

Leggi il resto di questo articolo »

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…