Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘sentenze’

Vittorio Veneto patria della ‘vergogna di Stato’

Evito l’introduzione perché l’articolo mi sembra sufficientemente esaudiente:

18/03/2010 – Sentenza (e appello) da record per aver detto «Vergognatevi!» a una giunta leghista.

Mi ritengo persona con una discreta memoria storica ed è per questo che passata la fase di incazzatura sono andato alla ricerca di qualche recente esternazione di qualche politico e, relativamente al Comune in oggetto ho trovato questa (per la serie ‘da che pulpito arriva la denuncia‘) , relativamente ad altri… ho trovato questa:

11/02/2010 – Berlusconi: «Bertolaso non si tocca, vergognatevi» (scelgo una notizia a caso, se ne volete una in versione audio-video vedere qui)

E’ vero che ormai all’ingiustizia e ad una legalità ‘ad personam‘ abbiamo fatto l’abitudine ma credo ogni tanto, anche per rivendicare la nostra presenza, sia bene alzare la testa e perché no, anche la voce?

Leggi il resto di questo articolo »

Sovraffolamento carceri verso la soluzione

carceriL’ultimo grido d’allarme (non di coloro che stavano per morire) ma dei nostri politicanti risale e non più di quindici giorni fa e l’aveva lanciato proprio il ministro Angelino Alfano lamentando il sovraffollamento delle carceri in Italia.

Confesso, non sono al corrente delle cifre esatte ma non fatico a crederlo. E prendo atto che, in attesa che venga risolta la grana relativa ai detenuti stranieri presenti nelle nostre carceri e venga meno l’immobilismo dell’esecutivo eurepeo , “qualcosa” per ovviare al problema del sovraffollamento nel nostro Paese sta già succedendo proprio sotto i nostri occhi.

Leggi il resto di questo articolo »

G8 di Genova, l’ultimo schifo!

g8 Leggi il resto di questo articolo »

Ho tentato di stuprare il collega!

Quando l’ho fatto non me ne sono accorto ma poco fa mi è caduta una penna sotto la scrivania ed … è successo!?!

[tags]italia, sentenze, cassazione, sicurezza[/tags]

Le cazzate della Cassazione

cassazioneFine anno, tempo di bilanci e riassunti e tra questi non poteva mancare quello relativo alla Corte di Cassazione, da sempre organo abbastanza discusso per le sue sentenze. Riguardano un po’ tutti i settori e provo a riepilogare brevemente quelle più caratteristiche:

In tema di buona educazione si scopre che il vaffanculo non è più reato e qualche mese dopo Grillo decide di avvalersi pubblicamente di questo “diritto”. Guai invece dare del ruffiano o dare del leccaculo a qualcuno, quello si che è reato! Esistono poi i casi dubbi come il poter dire a qualcuno “furbetto rosso” senza essere condannati ma, attenzione, lo si può fare solo se l’altro si chiama Consorte.
Siccome siamo un Paese sicuro è stato sancito che portare con se dello spray antiaggressione è reato. Non si capisce tuttavia come mai non ne sia bloccata la vendita, forse usarlo tra “amici” è lecito. Le magnifiche menti decidono anche che coltivare alcune piante di marijuana non è più reato, salvo dimenticarsi di completare il “lavoro” e depenalizzarne l’uso, ma questa è un’altra storia.
In tema di lavoro si scopre anche che dare dell’incapace al proprio capo è diffamazione, ma lo è anche per il capo parlar male del proprio dipendente insomma… meglio non parlare sul posto di lavoro. Datori e lavoratori pari sono, sembrerebbe, invece no. Infatti il datore di lavoro può anche controllare le email dei dipendenti senza incappare nella violazione della privacy, lui, il dipendente ehm… non proprio. E se pensate di spaventarlo dicendo “me ne vado” occhio che perdete il posto!
Ma è in tema di famiglia infine che la cassazione dà il meglio. Posti alcuni punti fermi insindacabili quali il fatto che, in caso di separazione, la casa va al coniuge affidatario dei figli; l’altro, visto che ha già perso moglie e figli può perdere anche la casa. Questo mi sembra un buon motivo per non separarsi visto che poi, ultima chicca dell’anno, per chi vive in coppia è arrivata anche la sentenza che stabilisce il diritto all’amplesso all’interno della coppia purchè la stessa non sia già ‘scoppiata’. Insomma, da oggi si “tromba” secondo la legge.

Adesso scusate ma ho “un sacco di diritti” da fare valere, buona domenica.

 

Il colmo della sfiga

smmallCredo che il Sig. Michael Carney, di 41 anni, a tutto (o quasi) avesse pensato a tutto escluso un’epilogo di questo tipo.

Accusato del reato di atti osceni per aver mostrato i suoi genitali ad alcune donne vicine di casa, l’uomo in tribunale ha adottato una linea difensiva “particolare”. Ha infatti contestato tale imputazione sostenendo che il suo membro è di dimensioni troppo ridotte perchè si possa  configurare tale “reato”. A riprova di quanto sostenuto ha distribuito in aula foto dettagliate del suo membro alla Corte ed ai giurati.

Alla fine l’uomo è stato comunque condannato e il suo “piccolo segreto” svelato direi che …. peggio di così non gli poteva andare no? (Fonte Bbc News)

E pensare che se se andava da Carolina (non la mucca ndr!)  non avrebbe avuto nessun problema anzi, faceva anche … del “bene“.

 

Lotta all’evasione ed italiche sentenze

E’ di stamattina la notizia che la Commissione Tributaria della Lombardia ha condannato una ex-prostituta a pagare circa 70 mila euro tra tasse e sanzioni non essendo stata in grado di dimostrare il suo reddito.
Ora, mi domando e chiedo; non trovate tutto questo un terribile controsenso? Se si tratta di un lavoro “illecito“, cioè non riconosciuto nè inquadrato in nessuna casistica, allora non dovrebbe essere prevista tassazione giusto?
Se invece lo si ritiene un lavoro “lecito” allora occorrerebbe prevedere anche il relativo sistema previdenziale e pensionistico alla pari di quello di un professionista, quindi dovrebbe generare il diritto ad una pensione. Su una cosa non c’è discussione e cioè se non è lavoro usurante questo! Infatti se prendiamo la tabella A del DLgs relativo e le sue successive modifiche scopriamo che le ‘caratteristiche’ per essere considerato tale ci sono tutte o quasi, anche se mi sono fermato ai primi punti:
– Lavoro notturno e continuativo
– Lavoro in linee di montaggio con ritmi vincolati
– Lavori eseguiti in spazi ristretti

Insomma… non si farebbe molto prima a LEGALIZZARE il tutto e finirla di impegnare tribunali, corti d’appello e commissioni varie nel dibattere su questi NON-problemi quando il Paese ne ha di ben più seri ed urgenti?

[Post citato da LiberoBlog come argomento di discussione del giorno (link)]

[tags]italia, sentenze, evasione, tasse, lavori usuranti[/tags]

ULTIMA ORA: Calipari, Cassazione e… reazione

Leggendo i quotidiani online e le notizie del giorno due sono quelle che mi hanno maggiormente colpito:

Calipari, esperto Usa: “sua morte fu colpa degli italiani”

Cassazione, il ‘vaffa’ non è un’offesa. “Ormai fa parte del linguaggio comune” (fonte Repubblica.it)

Conclusione; mettendo assieme le due notizie ci scappa un VAFFANCULO USA a norma di legge, giusto?!

 

Smette di pagare gli alimenti all’ex moglie perchè diventata uomo

Clearwater (Florida) – Si sono amati per 18 anni, dopo i quali Lawrence Roach e la sua ex compagna Julia hanno deciso di separarsi consensualmente. A lei è stato riconosciuto dal tribunale una cifra per gli alimenti pari a 1250 dollari al mese. E fin qui può sembrare una storia simile a molte altre ma… così non è.

Dal mese di febbraio il marito ha deciso di sospendere il versamento degli alimenti giustificando la sua decisione con “la scelta dell’ex-coniuge di cambiare sesso”. Il suo avvocato infatti si è appellato ad un articolo del codice che rende illegale in Florida l’unione fra due uomini. In base a questo, per logica, dovrebbe essere illegale per un uomo pagare alimenti ad una persona del suo stesso sesso.
Completamente diversa la posizione della donna che sostiene che il pagamento è dovuto per i 18 anni di matrimonio durante i quali il futuro lui era ancora una lei.

Mi attendo a giorni una presa di posizione della Cei. Cosa c’entrano in tutto questo?
Niente come sempre ma se c’è da rompere i marroni su quest’argomento ultimamente non perdono occasione per farlo…

Fonte notizia: TheLedger.com

 

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…