Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘Tasse’

Una motivazione per scioperare che mette tutti d’accordo

E’ un gran parlare, come spesso accade in Italia, sull’opportunità o meno di protestare attraverso lo strumento dello sciopero nei confronti del governo e della manovra che sta varando per cercare di combattere una crisi che non c’era.

Personalmente ritengo che più e prima della forma di ogni protesta occorra andare a vedere le motivazioni dello stesso, motivazioni che leggendo i giornali sembrano più che valide visto che a prendersela nello sgniao saranno i soliti noti (ovvero noi ceto che ha scoperto di essere sotto la media, perchè almeno io 90.000 di reddito non li porto a casa ndr). E’ altresì vero che questo esecutivo ci ha abituato a presentare bozze di leggi e decreti salvo poi, in base alle reazioni ed agli umori dell’elettorato, cambiarne contenuti prima della discussione (quando hanno avuto la cortesia di permetterla) in Parlamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Manovre economiche e parenti stretti

Niente da fare, non ne usciamo!!

L’opposizione, o meglio quell’accozzaglia di gente che dovrebbe essere non in linea con il governo, continua a non parlare chiaramente agli italiani che distratti dai pensieri estivi, rischiano come sempre di non capire o, nel migliore dei casi, di farlo quando sarà troppo tardi.

Stamattina infatti leggo su quasi tutti i principali quotidiani questa dichiarazione:

«Pd: manovra figlia di nessuno» .

Non so come la pensiate voi ma forse era più corretto e diretto dire semplicemente che la manovra, così com’è stata ventilata, è figlia di puttana!

Caro Letta, sono lieto un par di ciuffoli!

Lo premetto, questa è per il sottoscritto la settimana-mestruo quindi, non me ne vorranno le amiche lettrici, mi sento leggermente più sensibile e suscettibile a talune notizie, non ultima quella del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, che ho avuto modo di leggere poco fa:

«Piccolo sacrificio che gli italiani saranno lieti di fare»

Leggi il resto di questo articolo »

Prime reazioni allo scudo fiscale

Settembre 2009 - Approvato lo scudo fiscale, prime reazioni dall'estero
– clicca sull’immagine per vedere la vignetta del brother –

(cliccare qui per vedere la raccolta completa)

A proposito di evasori e ricco nord-est…

In politica spesso si commette l’errore di procedere a disamine e analisi degli esiti elettorali a caldo. Invece, come spesso succede, occorre pazienza, attenzione e spesso i pezzi del puzzle vanno a posto da soli. Non occorre essere esperti in politica ma, piuttosto, in matematica, stare con le antenne dritte e saper fare 2 + 2.

Dopo le ultime tornate elettorali s’è parlato molto, a mio avviso troppo tant’è che tanti ci hanno pure creduto, di voto utile, voto di protesta, voto per cambiare pagina una volta per tutte. La CdL o popolo delle libertà o come cacchio si chiamano ora e Lega nord, hanno stravinto nel “ricco” ed operoso nord-est. Perchè? Perchè la gente è stufa, vuole sicurezza, vuole giustizia, equità fiscale, bla bla bla… almeno, così dicono.

Leggi il resto di questo articolo »

Er ROBINHOOD de nojartri

 

[ senza parole ]

(clicca per vedere la vignetta)

 

Notizia dell’ultima ora: primi muguni e proteste per la proposta della Robin Tax. Da parte dell’opposizione? No, da parte di Batman e della Batmobile!

[tags]le vignette di ACh, politica interna, Tremonti[/tags]

Tenetevi i nomi ma ridateci i soldi

Ieri sera ho avuto modo di dare un’occhiata al Tg della notte, mannaggia a me! In mancanza  di nuovi scandali sanremesi, sviscerata a sufficenza l’agonia e la morte dei due fratellini di Gravina (che spero almeno ora lascino in santa pace!) e dedicati i soliti dieci minuti agli insulti che ora ho scoperto chiamarsi “campagna elettorale” la notizia di chiusura era quella relativa agli elenchi di correntisti recuperati in Liechtenstein. Il servizio si concludeva con questa frase:

… l’elenco è ora nella cassaforte dell’Agenzia delle Entrate che nelle prossime settimane renderà noti i nomi“.

Forse ho capito male” mi son detto, invece avevo capito terribilmente bene!

Ma questa gente, media e gentil.mi Sigg. dell’Agenzia delle Entrate, quando capiranno che non ce ne frega una beata fava dei “nomi” e della pubblica gogna ma interessa molto di più sapere QUANTO sarà recuperato, QUANDO lo sarà e PER COSA sarà impegnata la cifra recuperata?

Io non voglio tra quindici, venti giorni un altro pubblico show “stile Valentino” (Rossi, non lo stilista ndr); io vorrei che questi Sigg. del fisco si prendano il tempo che gli serve per le verifiche e procedano a fare il loro lavoro che non mi risulta essere quello di fare gli show-man o i pubblici inquisitori! Anche perchè poi, tra l’altro, hanno poco da fare gli splendidi visto che non è manco merito loro se questi nomi gli sono arrivati.

Si parla di priorità per il Paese no, bene cari Sigg. dell’Agenzia delle Entrate, il vostro lavoro (cioè il recupero del denaro) viene ben prima di un servizio nei tg, sappiatelo!!

falsi_poveri

 

Accisa, questa sconosciuta

E’ di oggi  la notizia che il prezzo del barile è salito sopra i 101 dollari e quindi (indovinate un po’) inevitabilmente salirà anche quello alla pompa. Ma non vi arrabbiate, infatti a  fine mese (come da Finanziaria 2008) avverrà un taglio di ben 1-2 centesimi il litro, che culo!!?  Confesso, mi sento un po’ in colpa di “sottrarre” a qualcuno questo prezioso contributo così sono andato a vedere chi beneficia di queste bene(male)dette accise. Tenetevi forte, questa la loro composizione (in ordine di apparizione):

  • la guerra in Abissinia del 1935 (1,90 lire); Non vorrei sbagliarmi ma mi sembra la stessa sia finita nel 1936, forse stanno facendo “cassa” per la prossima;
  • la crisi di Suez del 1956 (14 lire); il sig. Suez comunica che dal 1956 ha superato brillantemente la crisi e comunque ringrazia noi italiani per il vitalizio che gli abbiamo garantito;
  • il disastro del Vajont del 1963 (10 lire); nel 1997 c’è stata la sentenza definitiva e nel frattempo la gente di quelle parti, che non vive di carità e pietà umana, s’è rimboccata le maniche e le case se le è ricostruite con i propri soldi.
  • l’alluvione di Firenze del 1966 (10 lire); mi sembra rimanga solo più qualche pozzanghera, forse sarebbe opportuno cambiare almeno la motivazione della destinazione, magari in ‘Nuova tramvia’;
  • il terremoto del Belice del 1968 (10 lire);  consiglierei di rompere il salvadanaio e fare due conti perché lì (ai terremotati intendo) non è mai arrivato nulla e quindi i fondi devono essere già ingenti;
  • il terremoto del Friuli del 1976 (99 lire); vale lo stesso discorso del Vajont essendo terre confinanti;
  • il terremoto in Irpinia del 1980 (75 lire); leggendo questi numeri credo che si possano chiudere i “rifornimenti” ed anche questo alibi possa venire meno;
  • la missione in Libano del 1983 (205 lire); questa missione è conclusa da tempo ma per non creare polemiche o dubbi hanno pensato bene di farne un’altra più recente;
  • la missione in Bosnia del 1996 (22 lire); attualmente in corso, sono anche disposto a missione ultimata (se mai finirà!) di lasciare attivo il contributo purchè venga devoluto alle vittime inconsapevoli dell’uranio impoverito;
  • il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004 (0,020 euro, ossia 39 lire); solidarietà piena alla categoria tuttavia speriamo non si sparga la voce anche alle altre categorie in attesa di rinnovo e non ci ritroviamo anche loro a batter cassa;
  • il rinnovo degli autobus inquinanti nel trasporto pubblico decisa nel 2005 di importo “non ben quantificato”, inquietante!

Il totale delle accise è quindi pari a Lire 485,9 cioè €uro 0,25 al litro.

C’è da incazzarsi? Non ancora, abbiate pazienza e sopportatevi ancora quest’ultimo calcolo:

109.000.000 (litri venduti al giorno) * 0,25 (accise al litro) = 27.250.000 € al giorno

Come cazzo facciamo ad essere con il bilancio in rosso è sempre più un mistero!!

Comunque ora… potete incazzarvi….

Sapete qual’è il colmo per Google?

Essere ricercati da qualcuno!!

Clip_3

 

Chissà se li avranno “trovati”…

 

Carburanti ed Europa

carburanteCredo capiti anche a voi di sentire frasi del tipo “Ah se non fossimo entrati in Europa...”, invece io penso che qualcosa di buono (forse non dovutamente evidenziato) questa decisione l’ha fatta.

Uno tra i tanti scopi per cui è stata creata la Comunità Europea, scrivono, è quello di incrementare la concorrenza. Ebbene io ho la fortuna (per certi aspetti, sfortuna per altri) di vivere in una zona di confine. Fino allo scorso anno gli abitanti del Friuli Venezia Giulia (così come quelli di Lombardia e Piemonte) che esibivano l’apposita tessera di residenti, godevano di uno sconto sui carburanti suddiviso in diverse fasce che era maggiore tanto più ci si ritrova vicini al confine. Quest’operazione veniva fatta, intendiamoci, mediante l’impiego di fondi provenienti dalla Comunità Europea e lo scopo era quello di evitare la transumanza verso la Slovenia; se giusto o sbagliato non sta a me dirlo. Questo benefit per noncuranza dei nostri politici (bipartisan, intendiamoci!) è in parte “decaduto” così da quest’anno tale sconto è stato “ridotto” e questi sono i risultati:


(clicca sull’immagine per ingrandirla)

Nel mio caso con un pieno di 70 litri risparmio circa 7,42 €uro che non sarà un granchè ma… sempre meglio in tasca a noi che a loro no?! Siccome non sono l’unico capace di fare calcoli da quest’anno è ricominciato l’esodo verso la Slovenia cosicchè la Regione Friuli Venezia Giulia, dietro pressioni dei benzinai e dopo riunioni e controriunioni, ha deciso di abbassare il prezzo del carburante per i residenti. Tutto finito?

Macchè, il governo Sloveno oggi ha comunicato che procederà ad un ulteriore ribasso il chè “obbliga” la Regione a sua volta a ribassare i prezzi. Insomma, da queste parti la pacchia per i petrolieri sta finalmente finendo. Inoltre da tutto questo si evince inequivocabilmente che:

  • esiste (e questa ne è la prova!) per chi ci governa margine e possibilità per abbassare i prezzi dei carburanti, poche palle!?!;
  • è un vero peccato che ogni regione italiana non confini con una Slovenia.

Capite perché mi sento  preso in giro quando leggo notizie come questa dove sperano di farci gioire per un risparmio di 6 centesimi il litro?

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…