Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘turismo’

Un’idea come un’altra per la rimozione della Costa Concordia

costa-concordia-affondata-480x289La Costa Concordia giace ormai adagiata sul mare di fronte all’isola del Giglio dal giorno del naufragio ovvero dalle ore 21:42 di venerdì 13 gennaio 2012.

Nonostante sotto la spinta dell’indignazione dell’opinione pubblica venne dichiarato a caldo (e molto ottimisticamente) dai vertici della società armatrice che  “il relitto sarebbe stato rimosso entro pochi mesi” ad oggi lo stesso é ancora lì.

A chi avesse tempo, voglia e curiosità di ripercorrere le principali tappe di questa vicenda consiglio la lettura di questo post.
Agli altri non mi rimane altro che ricordare che la vienda é avvenuta in Italia, il Paese dove sappiamo bene che dal dire al fare c’è di mezzo un mare; un mare di burocrazia, di veti, di interessi e di chi più ne ha più ne metta tant’è che da una ricerca sul web fatta oggi, le due date più “gettonate” vanno da:

«Giglio: rimozione relitto Costa Concordia slitta a settembre 2013»

Alla preoccupazione delle autorità locali che secondo le autorità del Giglio:

«Si rischia anche l’estate 2014 o settembre 2015»

Insomma come sempre una cosa sono le parole ed un’altra i fatti. E quest’ultima ci dice inesorabilmente che oggi, giugno 2013 ovvero dopo 17 mesi dalla tragedia, il relitto è ancora lì e nessuno si sbilancia o azzarda più date di possibili rimozioni.

Ed allora pensavo…

Leggi il resto di questo articolo »

Corrupt Tour: da Praga ecco un’idea per il rilancio del turismo in Italia

La storia di rilanciare il turismo nel nostro Paese in questi ultimi anni è piena di tentativi a 360° ma con risultati, a sentire le varie associazioni del settore, a dir poco insoddisfacenti.

Il primo tentativo in pompa magna di far conoscere il patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese risale al 2007 con un massiccio investimento di 45milioni di €uro per la realizzazione del portale www.italia.it.  Un sito che ben presto si rivelò incompleto, pieno di inesattezze ed errori geografici e non, anche se l’errore più grande fu quello di affidare all’allora Ministro per i Beni e le attività Culturali Francesco Rutelli lo spot di presentazione. Il video risulta ancora ad oggi uno video CUL-t più cliccati sul web. Con il senno di poi vien da pensare che avessero affidato lo stesso a Edvige Fenech forse avremmo avuto qualche visita in meno sul web ma (grazie alla pronuncia) qualche visita in più nel Paese. Peccato!

Leggi il resto di questo articolo »

Concordia, le ragioni del dramma stanno in un proverbio triestino: Ciccio non xe per barca!

Niente da fare, nei detti e nei proverbi, piaccia o non piaccia c’è spesso un fondo di verità, una premonizione, un avvertimento e la storia non risparmia occasione per ricordarcelo.

Qui a Trieste, città e zona dove molti vivono ancora di e per il mare ed anche coloro che non lo fanno ne portano massimo rispetto, fin dal mio arrivo m’ha sempre colpito  un detto:

Ciccio non xe per barca
[tradotto: Ciccio non è adatto alla barca]

Ignorantemente per molto tempo ho identificato ‘ciccio’ come l’identificazione di una persona in carne, sovrappeso, che avrebbe sicuramente dei problemi a muoversi negli angusti spazi che ci sono sulle imbarcazioni e di qui la motivazione per cui le imbarcazioni non facciano per lui.

Ebbene, niente di più sbagliato!

Leggi il resto di questo articolo »

Orari Castello di Miramare [foto]

Tempo fa a Roma ci fu un caso di cultura a tempo.

Qui a Trieste in fatto di cultura e, soprattutto, di tempi mi sa che… giudicate voi:

Leggi il resto di questo articolo »

Ma non è che la Brambilla porta sfiga?

Governare un Paese, al di là della dietrologia e della critica facile, è compito sicuramente difficile e gravoso. Perché cari amici blogger, è facile starsene seduti e fare come Statler e Waldorf durante il Muppet Show e criticare a 360° gradi tutto e tutto. Ma la politica è, pardon, dovrebbe essere cosa seria, soprattutto, piaccia o non piaccia, vanno assolutamente riconosciuti meriti e risultati, soprattutto quando sono ottenuti con sorprendente velocità.

Infatti non più tardi di ieri la nuova amica degli animali (no, non Licia Colò) travestita da ministro dello sviluppo economico, ha presentato alla stampa il nuovo Codice-riforma del turismo, indispensabile prima dell’estate ma ancor più prima di tornate elettorali. Oddio, più che di presentazione si è trattato di un tristissimo e molto “bulgaro” monologo preceduto da un’introduzione da ‘brividi’

Se per voi va bene vi faccio io tre dichiarazioni sulla riforma

Giornalisti e media accreditati chiaramente si sono guardati bene dal dire che a loro “andasse male” con un ossequio ed un rispetto simile solo a quello riservato dai media americani a Barack Obama ogni qualvolta parla dei dettagli dell’operazione che ha portato all’uccisione di Bin Laden. Forse per il fatto che anche con questo testo si uccide qualcosa, ovvero un’altra buona parte di regole e limitazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

L’avenano promesso: Trenitalia unisce Venezia a Napoli

Rientranto a Trieste in treno Venezia-Mestre è una tappa fissa. Tempo fa, nei loro slogan, si parlava di ‘Alta velocità‘ che permettesse di unire più velocemente e meglio l’Italia tutta, da Venezia a Napoli.

Sinceramente non so se quando da me documentato sia il frutto dei nuovi contratti stipulati da Trenitalia con i suoi fornitori (dubito), sicuramente a sentire i commenti di alcuni turisti e passeggeri fermi sul marciapiede in presenza di un odore nauseabondo, si ha la sensazione che abbiano mantenuto la promessa, ora Napoli e Venezia sono molto più vicine:

Leggi il resto di questo articolo »

In vigore nuovo codice della strada ma non per il Ministero dei Trasporti

L’incompatibilità tra Istituzioni e web è ormai nota da tempo. La storia dei siti ministeriali di questi ultimi anni è piena di vicende che si definiscono ‘buffe’ per non dire altro. Come non ricordare infatti il varo del famoso sito www.italia.it, il portale che doveva diffondere un’immagine positiva del nostro Paese nel mondo peccato che lo spot (a dir poco ‘patetico’) fosse stato affidato a Rutelli. Lodevole il tentativo di MVB di qualche tempo fa di rilanciarlo (dove non è dato a sapersi) chiedendo soccorso stavolta niente popò di meno che al Premier, personaggio notoriamente stimato ed ammirato all’estero.

Ironia e realtà  a parte, più che dell’utilizzo a possibili fini economici del web da parte delle Istituzioni vi confesso che quello che più mi riesce difficile capire è il (dis)uso a fini informativi del web. L’ultimo esempio in ordine di tempo viene dal sito del ministero delle Infrastrutture e trasporti dove (ILLUSO!), dopo averne sentito di cotte e di crude, mi aspettavo di trovare il testo completo del nuovo codice della strada. Invece se andate sul sito del ministero invece lo trovate un codice della strada, peccato che per lo stesso quello in vigore sia ancora quello del 1992!

Leggi il resto di questo articolo »

A Trieste la lotta alla droga si combatte su questi parametri

So che l’argomento è complesso e, sinceramente, stamane non ho tempo e voglia di parlarne, anche perchè in questi anni su queste pagine ho espresso ripetutamente il mio pensiero a riguardo e ad oggi non l’ho cambiato. Stamane leggo e riporto:

«Verificate le persone magre e con tatuaggi, anche senza o con pochi denti e con scarsa igiene orale per vedere se hanno precedenti penali …. Chiedere alle persone di ripetere tre parole “casa, pane, gatto”, dopo 3-5 minuti chiedere al conducente quali parole ha dovuto ripetere prima …. chiedere quanto fa 99 meno 3 e, ottenuta la risposta, chiedere qual’è il risultato se sottraiamo ancora 3 ….  ».

Leggi il resto di questo articolo »

www.italia.it pronto il rilancio… nel cestino però

italia_blogAlzi la mano chi non ricorda le polemiche del portale italiano del turismo italia.it. Nato nel 1994 da un’idea del ministro per l’Innovazione e la Tecnologia Lucio Stanca, come il portale che avrebbe dovuto diventare punto di riferimento per i turisti e rivoluzionare l’immagine del nostro Paese non ha mai smesso di incassare critiche giuste ed impietose per la sua gestione approssimativa e lacunosa. Rutelli durante il suo breve ministero ha anche provato a rilanciarlo ma sarà per il suo (ridicolo) messaggio di promo, sarà per i contenuti (sempre uguali quindi approssimativi e lacunosi) tant’è che alla fine si decidette di chiuderlo.

Leggi il resto di questo articolo »

Per il bene del turismo questo ed altro

Se da un lato ‘Papi’ non vuol sentire parlare di crisi economica è innegabile che un po’ di preoccupazione negli addetti al settore c’è.  Siamo quasi all’inizio della stagione estiva e già ci sono compagnie aeree che aboliscono la ‘First Class’ e grida d’allarme dal settore delle crociere.

Ora, visto quanto combinato con la vicenda l’Alitalia-Cai sembra che almeno per quanto riguarda il settore aereo il governo stavolta si sia chiamato fuori. Per quel che riguarda il marittimo invece no,  forti anche di detti popolari che ci definiscono “popolo di marinai e profeti” lì ha deciso d’intervenire. Qui si è deciso di fare tesoro dell’esperienza di Papi degli anni passati quindi dopo il Karaoke, Stranamore,  Amici ed ultimamente il Consiglio dei Ministri ecco la nuova proposta: portare in tour le carceri ed i carcerati!

La proposta sembra aver generato nuovo entusiasmo nel settore tant’è che le prenotazioni sono aumentate e in questi ultimi giorni  hanno assicurato la loro presenza a bordo anche il boss Gambinodue detenuti “boomerang” provenienti niente popo’ di meno che da Guantanamo, alla faccia del Paese razzista!

Perchè, confermatemelo per favore; è per risolvere il problema del turismo che si pensa a  queste cazzate vero? Mica per risolvere il sovraffollamento delle carceri, dai?? E poi vogliamo fargliela fare una bella figura al nuovo ministro


Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…