Categorie
Archivi

Articoli marcati con tag ‘Viaggi’

Quando l’Unesco non sbaglia…

Può succedere a volte di trovarsi di fronte ad un post e non sapere bene cosa scrivere. Questa volta invece cosa scrivere lo avrei anche in mente, il punto è che ho come la sensazione che  davanti a certe bellezze della natura ogni parola diventi inutile o superflua. Quindi lascio a chi avesse tempo e voglia qualche immagine del luogo così ognuno avrà la possibilità di farsi la propria opinione:

Leggi il resto di questo articolo »

Ditelo con i fiori ma attenzione a dove lo dite!

I fiori sembrerebbero il regalo ideale per la graziosa ospite che vi ha invitato a cena,  per l’innamorata, etc. ma sappiatelo,  in molti Paesi, particolari varietà, colori e persino numeri suscitano associazioni sgradite.
Ad esempio in Costa Rica, nelle Filippine e anche altrove, i gigli si usano ai funerali, mentre in Belgio, Italia, Francia, Spagna e Turchia sono i crisantemi a svolgere questa funzione di omaggio ai defunti.

Insomma, c’è veramente da fare confusione. Siccome siamo in periodo di festività (anche se personalmente trovo pochissimi motivi per farlo), per tanti periodo comunque di spostamenti e viaggi, ricevo e mi permetto di segnalarvi quanto segue.

Tra i fiori da evitare:

Leggi il resto di questo articolo »

Trenitalia dis-informa (informazione di pubblico servizio)

E’ successa a me ma Potrebbe succedere a chiunque quindi, visto che al contrario del titolo, non lo fanno loro lo faccio io. Devo tornare a casa e opto per la soluzione treno. Faccio quello che credo quasi tutti i viaggiatori  fanno, cioè utilizzo il portale di Ferrovie dello Stato che mi fornisce come opzione la seguente combinazione:

Partenza da Livorno ore 13:11 – Arrivo a Firenze S.M.N. 14:31
Ripartenza per Trieste ore 15:37 – Arrivo 19:56

Si lo so, 7 ore sono il tempo di percorrenza di una gara ciclistica ma tant’è, vivo nell’appendice d’Italia quindi… Prenoto il biglietto non senza pensare “Aspita, un’ora di tempo” e comincio a organizzarmi mentalmente un breve tour nella città toscana. Arrivati alla stazione si aprono le porte del treno e sento di sfuggita “… per Venezia binario 9 ultimo avviso”.

Intuisco essere una possibilità di anticipare la partenza quindi in una scena fantozziana comincia la mia corsa verso il binario 9 con borsa del computer e trolley. Inutile provare a usare le buone maniere per farsi spazio, più che passeggere il treno sembrava di mucche al pascolo quindi opto per una scelta di ‘forza’. Credo (dal rumore e dagli insulti che mi lasciavo alle spalle) nella mia fantozziana corsa di aver abbattuto due maggiorenni e una decina di ragazzini quasi tutti cuffiettati e quindi, consolazione, periti in stato di anestesia celebrale. Giungo al treno ancora fermo al binario, incontro un gentilissimo controllore a cui chiedo conferma. 
“Si. è il treno per Venezia-Trieste e dovrei pagare un sovrapprezzo di € 8,00 per la prenotazione”.  AGGIUDICATO, la cifra è congrua con il guadagno di tempo.

Salgo trafelato sul treno e scopro, con mio stupore, che sono tutti tranquillamente seduti ai loro posti, l’unico agitato sono io. Sistemo i bagagli e la roba e mi siedo. Quando arriva il controllore pago la differenza dopodichè mi permetto di chiedergli l’origine di quel treno, se era in ritardo o cos’altro visto che il sito, il loro sito, non me lo mostrava. E qui, con mia enorme sorpresa, l’informazione di “pubblico servizio“, ocio:

No, il treno non è in ritardo, questo parte alle 14:37. Sul sito di Trenitalia non lo vede perchè tutte le coincidenze con intervallo al di sotto dei 9 minuti non vengono considerate perchè considerate a rischio.

Ho verificato ed è incredibilmente vero! E’ come se loro sapessero già di non arrivare in orario e quindi non evidenzino certe coincidenze mentre, al contrario, basterebbe evidenziarle, semmai con un altro colore, segnalando magari il rischio, in caso di ritardi, di perdere treno e prenotazione anzichè mettere online un software che contempli un “bonus” di 9 minuti.

E poi non dite che nessuno ve lo aveva detto…

[tags]italia,trasporti,treni,trenitalia,chit[/tags]

Il mio Egitto

E’ con immenso piacere che ritorno a scrivere su questo blog dopo tanto tempo. Stamattina per chi crede ancora in un mondo diverso e possibilmente migliore è un gran giorno e nel mio piccolo anche io voglio esprimere la mia gioia, credo ampiamente condivisa, per la vittoria di Barack Obama. Cosa potrà o cosa gli lasceranno cambiare ancora non lo so, ma credo che lui più di altri sia l’uomo giusto. Si, penso proprio che ‘He Can’ almeno lo voglio sperare e non credo d’essere l’unico!

Ciò premesso vi dovevo alcune risposte vero? Ebbene, la risposta al post precedente (bravo il Paz ad indovinare) era Egitto, Hurgada per la precisione, anche se quella è stata solo la base di partenza per cercare di conoscere il vero Egitto. Infatti non ero ostaggio di nessuna struttura alberghiera all-inclusive bensì ospite a casa di amici (grazie ancora Ciri, Alessia e Max), fatto questo che mi ha consentito di condurre una vita da normale cittadino e non solo da turista. Andare a far la spesa nei negozi, portare in giro il mitico Edgard (il cane) e frequentare ragazzi egiziani mi ha permesso di entrare in contatto e di conoscere persone veramente speciali. Le scoperte sono state molte credetemi, così come le emozioni che questi incontri mi hanno lasciato. A breve farò un post in cui ne parlerò nel dettaglio delle varie gite ed escursioni ma oggi è il giorno in cui è lecito sognare giusto? Quindi voglio parlarvi dei miei amici incontrati lì primo perchè gliel’ho promesso e secondo perchè, molto semplicemente, si meritano di realizzare i loro sogni.

Leggi il resto di questo articolo »

Arrivederci Sicilia ‘bedda’

Ed eccoci di ritorno da questa settimana di vacanza in terra di Sicilia. Vi devo confessare che sono da sempre innamorato della cultura siciliana ed avevo un po’ timore di andarla a scoprire quasi per paura di rimanere magari deluso. Invece ho potuto (per quel che siamo riusciti a girarla in una settimana) scoprire una terra che ti permette di respirare frammenti di storia in ogni suo angolo, anche quelli più nascosti. Ho avuto modo di conoscere delle persone stupende con le quali ho dialogato ma dalle quali ho soprattutto ascoltato ed appreso. Forse grazie alla mia spontaneità, al mio cercare di parlare in siculo per NON voler metterli a disagio sono stato ben accolto, quasi coccolato da chiunque, amico, parente o barista di turno che fosse. Andando in giro ho avuto modo di constatare che i semafori servono “più o meno“, che le precendenze “non contano“, i caschi non s’indossano “fa caldo” e che quando qualcosa non si sa basta dire “nu’saccio“. Così intervallando qualche ora di mare, visite di cortesia ed un po’ di relax, si è riusciti a visitare oltre Marsala, purtroppo quasi sempre in orario serale Erice, Sciacca, Favignana e Mazara del Vallo. In attesa di fare un po’ di ordine vi anticipo qualche scatto dei luoghi visitati questa settimana:

(clicca sull’immagine per visualizzare la galleria fotografica)

Vengo via con il rimpianto di non esser riuscito a visitare tanti tanti luoghi ma, come scriveva il grande Sciascia, “i rimpianti si hanno solo per sensazioni intense” ed è proprio vero. Io ho avuto la fortuna di viverle quindi non posso far altro che dire grazie ancora splendida terra e arrivederci a presto.

[tags]italia, sicilia, marsala, erice, mazara del vallo, sciacca, favignana,foto,viaggi[/tags]

Venezia in bianco & nero

… anche perchè il sole s’è guardato bene dal farsi vedere…

(clicca sull’immagine per accedere alla galleria fotografica)

Vecchie foto trovate qua e là

(clicca sull’immagine per accedere alla galleria fotografica)

[tags]foto,viaggi,chit[/tags]

Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…